Vizio fa mosse per riempire la tua TV con ancora più pubblicità



Vizio vuole raccomandare agli espositori delle sue smart TV molto di più dei semplici spettacoli: vuole essere in grado di portare annunci mirati nel tuo salotto.

La società di elettronica ha stretto una partnership con nove aziende pubblicitarie e dei media, allo scopo di sviluppare uno standard di settore che consentirà alle TV intelligenti di mostrare pubblicità mirate agli spettatori di tutto il mondo.

Il nuovo standard affronterà il problema dei cookie, che sono ciò che consente ai browser Internet di mostrare annunci mirati quando navigate sul web da tablet, computer o telefoni. Al momento, i televisori non utilizzano i cookie, il che rende così impossibile indirizzare gli annunci a determinati spettatori.

Finora, ogni produttore di TV ha utilizzato diversi metodi per indirizzare gli annunci agli spettatori che possiedono la propria marca di TV, rendendo difficile la scalabilità delle campagne pubblicitarie, poiché varie campagne pubblicitarie devono essere indirizzate ai proprietari di specifici marchi TV.

La possibilità di indirizzare in modo specifico determinate case o dati demografici con determinati annunci è comprensibilmente interessante per coloro che operano nel settore pubblicitario, in quanto potrebbe rendere quasi tutte le campagne pubblicitarie significativamente più efficaci. Comprensibilmente, importanti società come NBCUniversal, CBS e Xandr di proprietà AT & T fanno parte della partnership, che si chiama Project Open Addressable Ready.

Ma mentre questa potrebbe essere una grande notizia per i produttori di TV e gli inserzionisti, i clienti probabilmente sentiranno il contrario. Dopo tutto, chi vuole mostrare annunci mirati dopo aver speso grandi quantità su una smart TV nuova di zecca?

Attualmente, la maggior parte delle pubblicità su smart TV è per contenuti, quindi è meno probabile che venga vista come seriamente fastidiosa per coloro che possiedono smart TV. Ma con l'avvento e l'implementazione di questo nuovo standard aperto, è sempre più probabile che le TV tenteranno di vendere prodotti che non aumentano semplicemente il tempo di visualizzazione.

Con questo nuovo standard arriveranno importanti questioni etiche. Le TV intelligenti ascolteranno le conversazioni in casa e le useranno per indirizzare annunci pubblicitari come Facebook e Instagram con i telefoni cellulari? Quali misure saranno prese per garantire che i dati degli individui siano salvaguardati? Queste sono tutte questioni che devono essere affrontate dalla partnership guidata da Vizio.

Con così tante potenti aziende coinvolte, sembra che i tuoi giorni di accensione della TV a un menu home senza annunci siano numerati.