Twitter Blunder lo ha visto utilizzare accidentalmente i dati personali per il targeting degli annunci



Twitter ha rivelato questa settimana che numeri di telefono e indirizzi e-mail inviati da alcuni dei suoi utenti per migliorare la loro sicurezza sul sito potrebbero essere stati inavvertitamente utilizzati a scopi pubblicitari.

Nel un messaggio pubblicata online martedì 8 ottobre, la società con sede a San Francisco ha dichiarato che i dati potrebbero essere stati utilizzati in modo da consentire la pubblicazione di annunci mirati ad alcuni utenti sul proprio sito.

Ma ha insistito sul fatto che in nessun momento i dati personali erano stati condivisi esternamente con i suoi partner o altre terze parti.

Spiegando cosa è successo, Twitter ha detto che quando un inserzionista ha caricato la sua lista di marketing, "potremmo aver abbinato le persone su Twitter alla loro lista sulla base dell'email o del numero di telefono fornito dal titolare dell'account Twitter per motivi di sicurezza", aggiungendo, "Questo era un errore e ci scusiamo. "

Ma il messaggio ha rifiutato di entrare nei dettagli su come si è verificato l'errore.

Twitter ha dichiarato di aver bloccato la pratica il 17 settembre, il che significa che i numeri di telefono e le e-mail raccolti da Twitter per motivi di sicurezza non hanno più alcuna connessione con annunci mirati pubblicati sul sito.

Nel suo messaggio, Twitter ha dichiarato di non poter essere sicuro di quanti utenti abbiano utilizzato i propri dati a fini pubblicitari. Inoltre, non è stato in grado di dire da quanto tempo si svolgesse la pratica o se le persone interessate ne fossero state consapevoli. Abbiamo contattato l'azienda per ulteriori informazioni e aggiorneremo questo articolo se sentiamo di nuovo.

I siti di social media come Twitter sono oggetto di un crescente controllo su come gestiscono i dati forniti dagli utenti.

Solo pochi mesi fa, Twitter si è scusato per aver inavvertitamente raccolto dati sulla posizione da alcuni dei suoi utenti e averli condivisi con un partner pubblicitario.

Come con il suo ultimo intervallo, non è stato in grado di dire quanti utenti siano stati colpiti o quanto tempo è stato necessario per individuare l'errore.

Raccomandazioni degli editori