Toys 'R' Us sta facendo un ritorno come Tru Kids – Con un approccio al cliente moderno



<div _ngcontent-c14 = "" innerhtml = "

Getty

giocattoli "R" Noi non stiamo ancora mettendo le unghie nella bara. I giochi "R" La nostra storia è ben consolidata a questo punto. La società di giocattoli non ha abbracciato abbastanza presto la trasformazione digitale, trattando il digitale come accessorio e confidando in Amazon per gestire il proprio business di e-commerce. Ora con il senno di poi, loro e gli altri si rendono conto che è stato un errore e un racconto di ammonimento per qualsiasi altra società là fuori che crede che il digitale sia semplicemente uno sforzo ausiliario. Meno di un anno dopo Toys "R" Abbiamo liquidato i suoi beni e chiuso tutte le centinaia di negozi, l'azienda è tornata con un nuovo nome, un nuovo look e, forse la più importante, una nuova strategia di vendita.

Trasformazione per Tru Kids

La nuova società si chiama Tru Kids. È gestito da Richard Barry, l'ex capo generale del merchandising globale di Toys "R" Noi e molti altri ex giocattoli "R" Noi dirigenti. Tru Kids è la nuova società madre di Toys "R" Us and Babies R Us e detiene i diritti su Geoffrey e dozzine di Toys "R" Noi marchi di giocattoli originali.

Tru Kids prevede di aprire 70 negozi quest'anno in Asia, Europa e India. Avrà anche un piano nazionale per gli Stati Uniti e porrà grande enfasi sulla crescita del marchio negli Stati Uniti, ma i dettagli non sono ancora stati annunciati. Tru Kids sembra aver cronometrato bene il suo annuncio di debutto, perché l'annuale Toy Fair di New York prende il via questo fine settimana. La più grande fiera di giocattoli degli Stati Uniti potrebbe essere un ottimo momento per mostrare i suoi piani per il futuro.

Nuovo approccio all'esperienza del cliente

Anche se la nuova società possiede i diritti sui vecchi giocattoli "R" A noi sembra che Tru Kids segua un approccio diverso alle vendite e alla customer experience. Parte del motivo della scomparsa di Toys "R" Noi eravamo che i clienti non venivano proprio nei negozi di giocattoli specializzati. Invece, hanno acquistato articoli online o da negozi big-box. Anche la fedeltà alla marca e un programma di premi forte non potevano salvare Toys "R" Noi. Alla fine, una grande ragione per la caduta di Toys "R"& nbsp; Us era perché non investiva in nuove tecnologie e in un'esperienza cliente aggiornata.

Tru Kids potrebbe aver imparato dagli errori precedenti e sta invece facendo una grande spinta per l'e-commerce. Barry ha detto che il nuovo marchio si concentrerà sulla tecnologia, sulle esperienze in negozio e sul servizio clienti. I clienti moderni apprezzano la comodità di poter trovare facilmente i prodotti online, in particolare i genitori occupati che non vogliono aggiungere un'altra commissione alla loro lista di cose da fare. Tru Kids sta ancora definendo il suo piano aziendale ed è aperta a una varietà di approcci al dettaglio, inclusi negozi stand-alone, negozi pop-up o partnership con altre marche. L'approccio più fluido e innovativo al dettaglio potrebbe risolvere i problemi dei vecchi giocattoli "R" Siamo in sintonia con i clienti moderni.

Tru Kids potrebbe essere un passo nella giusta direzione per far rivivere i vecchi giocattoli "R" Noi marchi. Ci sono ancora molte incognite dopo il recente annuncio, ma il tempo ci dirà man mano che apprendiamo maggiori dettagli sul piano di espansione del marchio. In molti modi, Tru Kids è la cartina di tornasole per vedere se un marchio in bancarotta può tornare dalla morte con un nuovo piano aziendale. Se Tru Kids costruisce una forte esperienza del cliente e segue le esigenze dei clienti di oggi, l'azienda potrebbe essere un successo.

Blake Morgan è un oratore principale, futurista e autore di "Altro è di più." Iscriviti alla sua newsletter settimanale sulla customer experience Qui.

">

Toys "R" Us non sta ancora mettendo il chiodo sulla bara. La storia di Toys "R" Us è ben consolidata a questo punto. La società di giocattoli non ha abbracciato abbastanza presto la trasformazione digitale, trattando il digitale come accessorio e confidando in Amazon per gestire il proprio business di e-commerce. Ora col senno di poi loro e gli altri si rendono conto che è stato un errore, e una storia ammonitrice per qualsiasi altra società là fuori che crede che il digitale sia semplicemente uno sforzo ausiliario. Meno di un anno dopo che Toys "R" Us ha liquidato le sue attività e chiuso tutte le sue centinaia di negozi, l'azienda è tornata con un nuovo nome, un nuovo look e, forse la più importante, una nuova strategia di vendita.

Trasformazione per Tru Kids

La nuova società si chiama Tru Kids. È gestito da Richard Barry, l'ex capo merchandising responsabile globale di Toys "R" Us, e da molti altri ex dirigenti di Toys "R" Us. Tru Kids è la nuova società madre di Toys "R" Us e Babies R Us e detiene inoltre i diritti su Geoffrey e dozzine di marchi di giocattoli originali Toys "R" Us.

Tru Kids prevede di aprire 70 negozi quest'anno in Asia, Europa e India. Avrà anche un piano nazionale per gli Stati Uniti e porrà grande enfasi sulla crescita del marchio negli Stati Uniti, ma i dettagli non sono ancora stati annunciati. Tru Kids sembra aver cronometrato bene il suo annuncio di debutto, perché l'annuale Toy Fair di New York prende il via questo fine settimana. La più grande fiera di giocattoli degli Stati Uniti potrebbe essere un ottimo momento per mostrare i suoi piani per il futuro.

Nuovo approccio all'esperienza del cliente

Sebbene la nuova società detenga i diritti sui vecchi Toys "R" Us, sembra che Tru Kids segua un approccio diverso alle vendite e alla customer experience. Parte del motivo della scomparsa di Toys "R" Us era che i clienti non venivano proprio nei negozi di giocattoli specializzati. Invece, hanno acquistato articoli online o da negozi big-box. Anche la fedeltà alla marca e un programma di ricompense forte non potevano salvare Toys "R" Us. Alla fine, un grande motivo per la caduta di Toys "R" Us è stato perché non ha investito in nuove tecnologie e una customer experience aggiornata.

Tru Kids potrebbe aver imparato dagli errori precedenti e sta invece facendo una grande spinta per l'e-commerce. Barry ha detto che il nuovo marchio si concentrerà sulla tecnologia, sulle esperienze in negozio e sul servizio clienti. I clienti moderni apprezzano la comodità di poter trovare facilmente i prodotti online, in particolare i genitori occupati che non vogliono aggiungere un'altra commissione alla loro lista di cose da fare. Tru Kids sta ancora definendo il suo piano aziendale ed è aperta a una varietà di approcci al dettaglio, inclusi negozi stand-alone, negozi pop-up o partnership con altre marche. L'approccio più fluido e innovativo al retail potrebbe risolvere i problemi dei vecchi Toys "R" Us e risuonare con i clienti moderni.

Tru Kids potrebbe essere un passo nella giusta direzione per far rivivere i vecchi marchi Toys "R" Us. Ci sono ancora molte incognite dopo il recente annuncio, ma il tempo ci dirà man mano che apprendiamo maggiori dettagli sul piano di espansione del marchio. In molti modi, Tru Kids è la cartina di tornasole per vedere se un marchio in bancarotta può tornare dalla morte con un nuovo piano aziendale. Se Tru Kids costruisce una forte esperienza del cliente e segue le esigenze dei clienti di oggi, l'azienda potrebbe essere un successo.

Blake Morgan è un oratore principale, futurista e autore di "More Is More". Iscriviti alla sua newsletter settimanale sulla customer experience qui.