The Thrill Of A Startup



<div _ngcontent-c14 = "" innerhtml = "

Getty

Sei mai stato in campeggio sotto la pioggia battente e hai provato il senso di realizzazione, anche brivido, di cucinare un piatto semplice e servirlo con successo, nonostante le circostanze difficili? Perché è così soddisfacente? In fondo, sai che potresti mettere in valigia la macchina e andare al ristorante e motel più vicino, forse solo a pochi minuti di distanza, ma tu perseveri e sei ricompensato con un possibilmente amabile, decisamente salato, piatto di tiepido Hamburger Helper. Lo reggi come se fosse un diploma di una scuola d'élite. "Nonostante tutte le difficoltà," pensi, "l'ho fatto!" In qualche modo, ha un sapore migliore di un piatto in primo piano di un ristorante a cinque stelle.

Quel sentimento di realizzazione nonostante le sfide è ciò che guida gli imprenditori. Il che è strano, perché la maggior parte della gente pensa che siano i soldi e altri simboli del successo. È comprensibile. La cultura popolare spesso confonde l'imprenditorialità con il denaro e l'eccesso. Pensare Eccesso di Festival di Fyre. Immagini di belle macchine, jet, elicotteri, con il nostro eroe che cammina fiducioso, di solito al rallentatore, con gli occhi della sua (sì, di solito è un ragazzo) sulla telecamera. La realtà è & nbsp; lontana dall'immagine.

&copia; 2017 Bloomberg Finance LP

Gli imprenditori potrebbero essere più diffusi di quanto si pensi. Più del 6% degli americani ottiene il proprio reddito primario dalla propria attività. Nonostante tutta la pubblicità che ricevono gli "unicorni" e le IPO, l'80% delle piccole imprese sono autofinanziate. E più della metà inizia in una residenza principale piuttosto che in un ufficio.

Nella mia esperienza, l'imprenditorialità più spesso significa ramen fuori da una tazza, seduto a un tavolo sbilenco, scorrendo i nomi dei potenziali clienti, lavorando sul prodotto pitching del telefono e impostando gli appuntamenti. Lavorando su PowerPoints, one-sheeters e video tutti per impostare quel magico momento in cui ti trovi di fronte a un potenziale cliente che esalta le virtù del prodotto di cui sei così appassionato. Il brivido di trasformare un "no" scettico in un "forse" meno scettico, in un "sì" magico. Quello è ciò che motiva un imprenditore. E non cambia davvero quando i soldi entrano nell'immagine.

Photocredit: & nbsp; AP

Il guru del viaggio Rick Steves lo dice spesso il viaggio è intensificato & nbsp; vivente. Lo stesso vale per la vita di avvio. Con tutte le mie attività, ho avuto una regola che dovevano pagare per se stessi, anche quando avevo un capitale di investimento in banca. Dopotutto, il capitale era solitamente destinato a una spesa in conto capitale, come la stampa di libri. Qualsiasi altra spesa necessaria per rimanere all'interno del flusso di cassa corrente.& nbsp; Questo ha stabilito regole che hanno reso il sacrificio risultante un gioco stimolante e mi ha dato un vero senso di realizzazione quando ci sono riuscito.

Questa regola ha anche portato a momenti memorabili nei primi giorni della mia attività. C'erano le volte in cui ero rimasto libero su divani imbevuti di birra in varie fraternità mentre viaggiavamo per il paese promuovendo il nostro primo libro. O quando un fine settimana a casa dei genitori di un amico a New York si è trasformato in un'intera estate come nostro negoziato per un accordo con Simon & amp; Schuster ci ha messo più tempo, molto più a lungo di quanto pensassimo. Non preoccuparti – ho tagliato l'erba, ho fatto i piatti e ho tirato fuori la spazzatura. O il tempo che ho continuato a fare su un contratto "test drive a Macintosh" della durata di 30 giorni che Apple offriva agli acquirenti per la prima volta, che tecnicamente gli era consentito fare, anche se la commessa mi ha detto che nessuno ci aveva mai provato esso. Dopo sei iterazioni, ho finalmente avuto abbastanza soldi per comprarne uno. Le mie aziende hanno comprato dozzine da allora.

Getty

Ho imparato presto che quando sei giovane con entusiasmo, un piano, passione e interesse genuino per le persone, il mondo ti si apre. Proprio come dimentichi la pioggia e le zanzare in quel campeggio, dimentichi tutte le porte sbattute in faccia lungo la strada. Ma non dimenticherete mai l'espressione sul volto del vostro primo cliente per dire "sì". Intensified & nbsp; living, anzi.

">

Sei mai stato in campeggio sotto la pioggia battente e hai provato il senso di realizzazione, anche brivido, di cucinare un piatto semplice e servirlo con successo, nonostante le circostanze difficili? Perché è così soddisfacente? In fondo, sai che potresti mettere in valigia la macchina e andare al ristorante e motel più vicino, forse solo a pochi minuti di distanza, ma tu perseveri e sei ricompensato con un possibilmente amabile, decisamente salato, piatto di tiepido Hamburger Helper. Lo reggi come se fosse un diploma di una scuola d'élite. "Nonostante tutte le difficoltà," pensi, "l'ho fatto!" In qualche modo, ha un sapore migliore di un piatto in primo piano di un ristorante a cinque stelle.

Quel sentimento di realizzazione nonostante le sfide è ciò che guida gli imprenditori. Il che è strano, perché la maggior parte della gente pensa che siano i soldi e altri simboli del successo. È comprensibile. La cultura popolare spesso confonde l'imprenditorialità con il denaro e l'eccesso. Pensa all'eccesso del Festival di Fyre. Immagini di belle macchine, jet, elicotteri, con il nostro eroe che cammina fiducioso, di solito al rallentatore, con gli occhi della sua (sì, di solito è un ragazzo) sulla telecamera. La realtà è lontana dall'immagine.

© 2017 Bloomberg Finance LP

Gli imprenditori potrebbero essere più diffusi di quanto si pensi. Oltre il 6% degli americani ricava le entrate primarie dalla propria attività. Nonostante tutta la pubblicità che ricevono gli "unicorni" e le IPO, l'80% delle piccole imprese sono autofinanziate. E più della metà inizia in una residenza principale piuttosto che in un ufficio.

Nella mia esperienza, l'imprenditorialità più spesso significa ramen fuori da una tazza seduta a un tavolo sbilenco, scorrendo i nomi dei potenziali clienti, lavorando il prodotto di pitching del telefono e impostando gli appuntamenti. Lavorando su PowerPoints, one-sheeters e video tutti per impostare quel magico momento in cui ti trovi di fronte a un potenziale cliente che esalta le virtù del prodotto di cui sei così appassionato. Il brivido di trasformare un "no" scettico in un "forse" meno scettico, in un "sì" magico. Quello è ciò che motiva un imprenditore. E non cambia davvero quando i soldi entrano nell'immagine.

Il guru del viaggio Rick Steves dice spesso che il viaggio si intensifica vivendo. Lo stesso vale per la vita di avvio. Con tutte le mie attività, ho avuto una regola che dovevano pagare per se stessi, anche quando avevo un capitale di investimento in banca. Dopotutto, il capitale era solitamente destinato a una spesa in conto capitale, come la stampa di libri. Qualsiasi altra spesa necessaria per rimanere all'interno del flusso di cassa corrente. Questo ha stabilito regole che hanno reso il sacrificio che ne risulta come un gioco stimolante e mi ha dato un autentico senso di realizzazione quando ci sono riuscito.

Questa regola ha anche portato a momenti memorabili nei primi giorni della mia attività. Ci sono state le volte in cui sono rimasto libero su divani imbevuti di birra in varie fraternità mentre viaggiavamo per il paese promuovendo il nostro primo libro. O quando un fine settimana ai genitori di un'amica a New York si è trasformato in un'intera estate, mentre la nostra trattativa per un accordo con Simon & Schuster ha richiesto più tempo, molto più a lungo, di quanto pensassimo inizialmente. Non preoccuparti – ho tagliato l'erba, ho fatto i piatti e ho tirato fuori la spazzatura. O il tempo che ho continuato a fare su un contratto "test drive a Macintosh" della durata di 30 giorni che Apple offriva agli acquirenti per la prima volta, che tecnicamente gli era consentito fare, anche se la commessa mi ha detto che nessuno ci aveva mai provato esso. Dopo sei iterazioni, ho finalmente avuto abbastanza soldi per comprarne uno. Le mie aziende hanno comprato dozzine da allora.

Ho imparato presto che quando sei giovane con entusiasmo, un piano, passione e interesse genuino per le persone, il mondo ti si apre. Proprio come dimentichi la pioggia e le zanzare in quel campeggio, dimentichi tutte le porte sbattute in faccia lungo la strada. Ma non dimenticherai mai l'espressione del tuo primo cliente per dire "sì". Vivere intensificato, davvero.