Sprint cita AT & T, Proving '5G' è ancora senza senso


Alcuni clienti AT & T con gli iPhone notato qualcosa di strano all'inizio di questa settimana. Coloro che avevano installato una nuova versione beta di iOS riportavano vedere "5GE" piuttosto che "4G" o "LTE" nell'angolo in alto a destra dei loro schermi, secondo The Verge. Ma Apple non vende un iPhone che supporti gli standard 5G e AT & T non offre ancora il servizio 5G per i telefoni cellulari.

In effetti, ciò che questi clienti vedevano era un po 'di marketing AT & T. AT & T ha brandizzato parti della sua rete 4G come 5GE, o "5G Evolution". Apple ha apparentemente aggiunto quel marchio all'ultima versione del suo sistema operativo mobile, ma non significa che la connessione di qualcuno sia effettivamente più veloce a causa sua.

AT & T ha attirato critiche da parte di concorrenti che offrono le stesse tecnologie di rete. Ora, Sprint ha citato in giudizio AT & T, sostenendo che la sua pubblicità è ingannevole. "Danneggia i consumatori offrendo i servizi di AT & T tecnologicamente più avanzati di quelli di Sprint e allettando i consumatori a cambiare fornitore di servizi wireless (o rimanere abbonati AT & T) con falsi pretesti", dice la causa, presentata giovedì e notata da Engadget.

Sprint ha rifiutato di commentare se aggiungerebbe altri difensori alla causa, come Samsung, che mostra anche il marchio 5GE su alcuni telefoni su reti AT & T o Apple.

Un giorno le reti 5G reali potrebbero consentire una velocità mobile di circa 10 gigabit al secondo, circa 10 volte più veloce rispetto alla connessione standard di Google Fiber. Ma il servizio di Evolution di AT & T, che ha introdotto nel 2017, non offre velocità ovunque vicino a quella veloce. La società afferma che il servizio ha un limite massimo teorico di oltre 400 megabit al secondo. Persino i pochi servizi basati sulle attuali tecnologie 5G non possono superare 1 gigabit al secondo. Le reti nazionali 5G non sono previste fino al 2020 e pochi telefoni disponibili oggi supportano il 5G.

AT & T sostiene che i consumatori conoscono la differenza tra la sua offerta "5GE" e il 5G attuale. "Abbiamo introdotto 5G Evolution più di due anni fa, definendolo chiaramente come un passo evolutivo verso il 5G basato sugli standard", ha detto un portavoce di AT & T in una nota. "5G Evolution e l'indicatore 5GE consentono semplicemente ai clienti di sapere quando il loro dispositivo si trova in un'area in cui è possibile raggiungere velocità fino a due volte più veloci di quelle standard LTE".

Il fatto che i clienti possano discernere la differenza sarà il cuore della causa, afferma H. ​​Jonathan Redway, un avvocato di Dickinson Wright con esperienza in casi di pubblicità falsa. Se AT & T perde, potrebbe dover pagare Sprint per i clienti perduti e anche sborsare una campagna pubblicitaria per correggere il record.

L'abito potrebbe essere un po 'di marketing da parte di Sprint, ma sottolinea anche quanto termini confusionari come 4G e 5G siano per i consumatori.

PER SAPERNE DI PIÙ

La guida WIRED per 5G

"Quando un vettore inizia a citare in giudizio un'altra compagnia su richieste di 5G, è un segnale che la campagna di marketing" razza a 5G "sta sfuggendo di mano", ha detto in una nota Chris Lewis, presidente del gruppo di sensibilizzazione Public Knowledge. "Le comunità vogliono sapere esattamente cosa stanno ottenendo dai loro vettori: è importante che tutti i vettori diano chiare aspettative ai consumatori su cosa sia il 5G, cosa consente e, cosa più importante, quali comunità ne trarranno beneficio o meno. "

Parte del problema è che i termini 4G e 5G sono nebulosi. Né si riferisce a una tecnologia specifica. Sono termini generali per una serie di tecnologie e standard diversi utilizzati per costruire "generazioni" successive di reti wireless.

I quattro maggiori operatori mobili statunitensi si sono ampiamente basati sullo standard LTE, o "Long Term Evolution" per le loro reti 4G. "5G Evolution" di AT & T è il nome della società per il nuovo standard "LTE Advanced". Tutti e quattro i principali operatori ora supportano LTE Advanced, ma solo AT & T la chiama 5G Evolution.

I vettori hanno una storia di giocare a questi giochi di parole. Ad esempio, HSPA + è una versione avanzata dello standard HSPA 3G. Prima di avere una rete nazionale LTE, T-Mobile pubblicizzava la sua rete HSPA + come "4G speed" fino a quando l'International Telecommunications Union, un'agenzia delle Nazioni Unite che gestiva gli standard, consentiva ai carrier di etichettare le reti HSPA + come "4G". A quel punto T-Mobile ha abbandonato la parte "velocità" e ha iniziato a pubblicizzare la sua rete come 4G, così come AT & T. In un recente post sul blog, il CEO di T-Mobile John Legere ha chiamato AT & T's 5GE "BS" e ha detto che AT & T sta "mentendo ai propri clienti". Ha detto che le tattiche di AT & T differiscono da quelle utilizzate da T-Mobile con HSPA + perché l'ITU non ha firmato spento a chiamare LTE Evolution "5G." L'ITU non ha risposto a una richiesta di commento.

Non tutte le specifiche 5G sono state finalizzate dal 3GPP, l'organismo degli standard responsabile per 5G. Ciò non ha impedito ai vettori di vendere servizi utilizzando il marchio 5G. "Non diamo consigli ai membri su come utilizzare il termine 5G", afferma il portavoce del 3GPP Kevin Flynn.

Verizon ha lanciato quello che è stato definito un servizio a banda larga "pre-specifica" chiamato "5G Home" in alcune città l'anno scorso. Ma a differenza del servizio Evolution di AT & T, in realtà si basa su tecnologie che verranno incluse nelle specifiche 5G finali. In particolare, utilizza una gamma di frequenze wireless nota come "onda millimetrica". La compagnia pubblicizza una velocità massima di circa 1 gigabit al secondo. AT & T ha annunciato il proprio servizio basato su onde millimetriche chiamato "5G +" a dicembre. Il servizio funziona solo con uno speciale hot spot mobile che l'azienda sta mettendo a disposizione di alcuni clienti solo in parti di 12 città. La compagnia non ha rivelato le sue velocità ma afferma che la velocità massima teorica è anche di poco inferiore a 1 gigabit al secondo.


Altre grandi storie WIRED