Società di localizzazione Factual si espande in Europa; dice che è a prova di GDPR


Un anno nell'Unione Europea sta implementando il Regolamento generale sulla protezione dei dati, o GDPR, la società di dati sulla posizione Factual si prepara ad espandersi in Europa.

La società di dati sulla localizzazione fa parte di una manciata di società di tecnologia pubblicitaria e di marketing che chiudono parte delle sue attività europee prima che venga applicata la legge sulla raccolta dei dati. Il GDPR richiede alle aziende di ottenere esplicitamente il consenso dei consumatori prima di raccogliere i loro dati per il targeting degli annunci. Le società di dati che utilizzano le statistiche sulla posizione dagli smartphone sono state un obiettivo particolare di controllo ai sensi della legge.

Leggi di più: Abbiamo ottenuto il pitch pitch che Foursquare sta utilizzando per vendere i dati sulla posizione degli inserzionisti, anche se aumentano le normative e la privacy

Factual ha cancellato il suo database europeo e ha smesso di offrire agli inserzionisti i suoi prodotti di targeting, misurazione e approfondimento. Gli sviluppatori e i publisher inviano i dati sulla posizione dalle app al Factual che gli inserzionisti utilizzano quindi per creare segmenti di pubblico per il targeting e la misurazione delle campagne. L'azienda ha tagliato più della metà dei fornitori con cui lavora (di cui non ha fatto il nome) e sta rilanciando i suoi prodotti in Europa.

Per guidare l'espansione, Factual assunse Ross Webster come amministratore delegato dell'Europa. Webster era precedentemente responsabile delle partnership di dati EMEA presso la Watson Advertising di IBM.

La società ha un piccolo ufficio a Londra con sette dipendenti e Ross ha affermato che entro il primo trimestre del 2020, Factual avrebbe venduto tutti i suoi prodotti agli inserzionisti europei e opererebbe in una manciata di mercati dell'Europa continentale.

"C'è un desiderio represso di dati sulla posizione di qualità in Europa", ha detto.

Factual ha tagliato i suoi partner di dati

L'azienda ha anche messo insieme un programma di conformità GDPR per i partner, incluso un processo di revisione contabile e nuovi termini e accordi nei contratti. Prima che un partner fornisca i dati sulla posizione a Factual, il team per la privacy dell'azienda controlla il processo di raccolta dei dati da parte di un partner per assicurarsi che soddisfi i requisiti del GDPR. I partner vengono inoltre sottoposti a audit su base continuativa, sebbene Factual non abbia fornito ulteriori dettagli sulla tempistica degli audit.

"Riteniamo di essere in grado di rendere disponibili questi tre prodotti in Europa, costruiti a partire da un pool di dati provenienti da fonti responsabili", ha dichiarato Brian Czarny, CMO di Factual. "Continueremo ad aggiungere altri fornitori poiché riteniamo che ce ne siano altri sul mercato pronti a farlo".

La scalabilità è spesso una sfida per i marketer con pubblicità basata sulla posizione, ma Czarny ha affermato che cancellare il suo database europeo per ricostruirlo da zero pone una maggiore attenzione alla raccolta di dati di alta qualità.

"Non ci aspettiamo che la scala raggiunga il volume pre-GDPR", ha detto.

Factual sta cercando di anticipare la normativa sulla privacy degli Stati Uniti

Factual ha dichiarato di sperare che il suo lavoro nell'ultimo anno lo avrebbe aiutato a prepararsi per l'imminente California Consumer Privacy Act (o CCPA) che entrerà in vigore a gennaio e che metterà simili restrizioni al GDPR sul modo in cui gli esperti di marketing raccolgono e utilizzano i dati.

Un raccolto di aziende attente alla privacy sta aiutando i professionisti del marketing a conformarsi al CCPA.

Sebbene CCPA e GDPR non siano identici, entrambi richiedono agli operatori di marketing di mostrare ai consumatori quali dati raccolgono ed eliminarli se un consumatore ne richiede l'eliminazione.

"Quello che stiamo facendo con il GDPR ci dà una solida base per essere pronti per l'imminente regolamentazione come CCPA", ha detto Czarny.