Perché i blackout PG&E hanno risparmiato i quartier generali della Big Tech in California


Enormi aree della California sono rimaste senza energia mercoledì dopo che l'utilità PG & E (recentemente in bancarotta) – le cui linee elettriche abbattute hanno causato il Camp Fire dell'anno scorso – ha preventivamente staccato la spina su centinaia di migliaia di clienti. La mossa senza precedenti, progettata per ridurre il rischio di incendi, ha fatto precipitare nell'oscurità oltre 500.000 case in 20 contee (e contando) attraverso la California centrale e settentrionale poco dopo mezzanotte, e sono in atto piani per ridurre il consumo di oltre 250.000 in più. In totale, il numero stimato di persone che potrebbero essere lasciate senza elettricità è superiore a 2 milioni (un "cliente", in PG & E-speak, può essere un complesso di appartamenti o un altro tipo di edificio multi-unità). Sebbene la portata del blackout sia estesa, coprendo la Bay Area, i blocchi della regione rimangono visibilmente assenti dalle mappe delle interruzioni: le sedi del potere per quasi tutti i maggiori colossi della tecnologia.

Per gentile concessione di Google

È tutt'altro che una coincidenza, afferma Michael Wara, capo del programma di politica per il clima e l'energia presso il Woods Institute della Stanford University. Semmai, è di progettazione. È uno dei commissari degli incendi dello stato, che hanno il compito di esaminare le questioni relative agli incendi legati alle infrastrutture di pubblica utilità, come quella causata da PG&E nel 2018.

PG&E ha istigato i blackout in risposta a condizioni meteorologiche pericolose – forti venti stagionali innescati per seccare la vegetazione e provocare incendi – che potrebbero spingere le linee elettriche e altre attrezzature, inviando scintille sulla vegetazione infiammabile sottostante. Ma non tutte le linee elettriche sono uguali.

"Quello che PG&E sta facendo è oscurare il tipo di cavi a bassa tensione che forniscono energia alle case", afferma Wara. "Ma, in genere, i grandi clienti commerciali, come una sede tecnologica … tendono ad essere situati più vicino al sistema di trasmissione di massa (e) alle linee ad alta tensione, che sono molto meno colpite da questa interruzione".

I tipi di linee elettriche tradizionalmente visti sospesi sopra la testa in aree residenziali e quartieri sono considerati più a rischio di incendio a causa della loro vicinanza al suolo e della maggiore probabilità di essere circondati da alberi e altre forme di vegetazione, ha spiegato. Le ingombranti linee di trasmissione ad alta tensione, progettate per trasportare grandi quantità di energia a grandi utenti industriali e distributori locali, non sono vulnerabili allo stesso modo. Wara afferma che tendono ad essere costruiti secondo standard più elevati, rendendoli meno inclini al danno del vento.

“Le linee nella South Bay dove si trovano i quartier generali della tecnologia, come a Mountain View e nella contea di Santa Clara, sono (circondate da) un ampio spazio aperto: praticamente non c'è vegetazione. È piatto ”, il che rende ancora più basso il rischio di incendio, ha spiegato Wara. "Le montagne tra la Silicon Valley e l'oceano, (tuttavia,) sono coperte da foreste, a rischio estremamente elevato e coperte da beni immobili di grande valore." Da qui, il blackout.