Ora su Google, l'ex teen-in-residence di Facebook lancia il nuovo social game Emojishot – TechCrunch


L'ex teen-in-residence di Facebook Michael Sayman, ora su Google, è tornato oggi con il lancio di un nuovo gioco: Emojishot, un gioco di indovinelli basato su emoji per iOS, realizzato nelle ultime dieci settimane all'interno dell'incubatore interno di Google, Area 120.

Il gioco, che è fondamentalmente una versione di sciarade che usa i personaggi delle emoji, è notevole a causa del suo creatore.

All'età di 17 anni, Sayman aveva lanciato cinque app ed era diventato il più giovane impiegato di Facebook. Meglio conosciuto per il suo gioco di successo 4 Snaps, lo sviluppatore ha colto l'attenzione di Mark Zuckerberg, guadagnandosi un posto dimostrativo sul palco della conferenza F8 di Facebook. Mentre su Facebook, Sayman ha creato l'app per teenager Lifestage di Facebook, un progetto autonomo simile a Snapchat che ha permesso all'azienda di esplorare nuovi concetti relativi ai social network rivolti a un pubblico più giovane.

Il Lifestage è stato chiuso due anni fa e Sayman è passato a Google poco dopo. A Google, si vociferava di essere alla guida di uno sforzo di gioco sociale interno chiamato Arcade in cui i giocatori giocavano usando account legati ai loro numeri di telefono – non un account di social network.

A quel tempo, HQ Trivia era ancora un titolo caldo, non una novità di una startup in difficoltà – e il nuovo sforzo di gioco sembrava la risposta di Google. Tuttavia, Arcade è sempre stato solo un progetto Area 120, lo capiamo.

Per essere chiari, ciò significa che non è uno sforzo di Google ufficiale: in quanto progetto Area 120, non è associato a nessuno degli sforzi più ampi di Google in materia di giochi, social o altro. Le app e i servizi di Area 120 sono invece costruite da piccoli team che sono personalmente interessati a perseguire un'idea. Nel caso di Emojishot, era il progetto della passione di Sayman.

Emojishot stesso è pensato per essere giocato con gli amici, che a turno usano le emoji per creare un'immagine così gli amici possono indovinare la parola. Ad esempio, gli screenshot del gioco mostrano che la parola "kraken" può essere disegnata usando un emoji di polpo, barca e freccia. Gli emoji sono selezionati da una tastiera qui sotto e possono essere ridimensionati per creare l'immagine. Questa immagine risultante è chiamata "emojishot" e può anche essere salvata nel rullino fotografico.

I giocatori possono scegliere tra una varietà di parole che si sbloccano e diventano sempre più difficili man mano che progredisci con successo nel gioco. Gli enigmi possono anche essere condivisi con gli amici per ottenere aiuto con la risoluzione, e c'è una funzione "nudge" per incoraggiare un amico a tornare al gioco e giocare.

Secondo il sito web del gioco, l'idea era di creare un gioco divertente che esplorasse gli emoji come arte e una forma di comunicazione.

Purtroppo, non siamo ancora riusciti a testarlo, poiché il servizio non era attivo e funzionante al momento della pubblicazione. (Il gioco è appena uscito, quindi potrebbe non essere completamente funzionante fino a più tardi oggi).

Mentre ci sono altri giochi "Emoji Charades" su App Store, l'attuale titolo principale è mirato a giocare con gli amici a una festa sul televisore del salotto, non sui telefoni con gli amici.

Sayman ha ufficialmente annunciato oggi Emojishot, notando i suoi sforzi nell'Area 120 e il modo in cui è nato il gioco.

"Per l'ultimo anno, ho lavorato in Area 120, il workshop di Google per i prodotti sperimentali. Ho esplorato e rapidamente prototipato un sacco di idee, testando sia internamente che esternamente ", afferma. "Dieci settimane fa ci è venuta l'idea di un gioco di indovinelli basato su emoji. Dopo un sacco di test e riffing sull'idea, siamo entusiasti che la prima iterazione – Emojishot – sia ora in diretta su iOS App Store … Ci siamo divertiti molto e siamo lieti di aprirlo ad un pubblico più ampio ", ha aggiunto Sayman.

Rileva che ulteriori miglioramenti al gioco arriveranno nel tempo e si offriranno di giocare con i nuovi arrivati ​​tramite il suo nome utente "michael".

L'app è disponibile per il download dall'app store iOS statunitense qui. Una lista d'attesa per Android è qui.