Mastercard CMO Raja Rajamannar su WFA Distinction e The Power Of A Sonic Brand



<div _ngcontent-c14 = "" innerhtml = "

Uno di I CMO più influenti del mondo di ForbesRaja Rajamannar, chief marketing and communications officer di Mastercard, è stata una voce dell'industria e un marketer innovativo la cui passione per lo scopo del marchio, l'autenticità e lo sviluppo del talento, tra le altre priorità chiave, gli hanno valso riconoscimenti. In realtà, i suoi risultati gli sono valsi la designazione di 2018 Global Marketer of the Year dalla Federazione Mondiale degli Inserzionisti.

L'annuncio è arrivato nel bel mezzo delle recenti notizie di marketing della società di servizi finanziari: Mastercard aveva recentemente presentato il suo nuovo cosiddetto marchio simbolo, per cui ha perso il suo nome dal suo iconico logo rosso e arancione, e, portando ai Grammy Awards, è di per sé un'enorme attivazione per Mastercard, il suo nuovo marchio sonico.

Arriva in un momento in cui sono state tutte le società di pagamenti con carta evolvendo per competere in un futuro mobile, completamente privo di cassa, contro entrambi gli incumbent e le startup nello spazio.

Di conseguenza, la creazione di un solido marchio Mastercard è stata fondamentale in quanto l'azienda cerca di mantenere la sua leadership nel mercato, consolidare il suo obiettivo in quanto cerca di connettersi continuamente con i consumatori e attirare anche talenti innovativi per la società Purchase, NY, tutte le cose Rajamannar ha una reputazione di priorità.

Il marchio sonic, un compagno del nuovo marchio simbolo, spinge ulteriormente Mastercard verso la realtà di essere un vero marchio digitale, ha detto Rajamannar. Vivrà in tutti i punti di contatto con il marchio, compresi gli spot pubblicitari (il debutto è stato durante i Grammy e il partner del marchio in evidenza Camila Cabello), suonerie e al punto di acquisto in punti vendita. Creato con il musicista Mike Shinoda di Linkin Park, il marchio sonico è adattabile a diversi locali globali e generi musicali.

Nel fare la sua mossa, Mastercard si riferisce alla statistica che entro il 2022 raggiungerà il voice shopping $ 40 miliardie che l'audio agisce sia come piattaforma di branding che come compagno di nuove modalità di pagamento e commercio in un ambiente completamente mobile e digitale.

Ho incontrato Rajamannar per saperne di più sul suo premio e sulla strategia alla base del marchio sonico e su quali innovazioni ci attendono, con lezioni per tutti i marketer. Segue la nostra intervista, curata per lunghezza e chiarezza.

Jenny Rooney: Congratulazioni per essere stato nominato WFA Global Marketer of the Year. Come consideri che tu, come una delle CMO più influenti del mondo, hai fatto una priorità, cosa stai guidando, avendo influenza in giro?

Raja Rajamannar: In primo luogo, il mio team fa tutto il lavoro eccellente e riesco a guardare bene. Mi sento molto grato. Ci sono due cose [I have leaned into]: Uno è quello di ridefinire completamente il modello di marketing. Perché esiste? Si tratta di definire il nostro ruolo e definirlo al di fuori del marchio per essere ora un business driver. Inoltre, la cultura è ugualmente importante. Dovevo assicurarmi che i miei colleghi comprassero e accettassero [marketing as a growth driver] avere gravitas e un posto a tavola. Ciò che è stato anche gratificante per me è stato vedere se possiamo veramente costruire cause sociali nel core business stesso e non come iniziative di CSR standalone. Connettendo alle cause sociali sulle quali stiamo investendo, ammorbidendo il marchio e rendendolo più accessibile, [have been priorities].

Rooney: Puoi spiegare di più sulla marca sonora, l'impeto che c'è dietro e cosa speri di ottenere?

Rajamannar: È iniziato con il semplice riconoscimento della realtà che finora, quando un consumatore riconosce un marchio, vede un'immagine visiva. Come la voce diventa più dominante, come si manifesta il marchio? Noi [started developing the sonic brand] riconoscendo la realtà che sta seguendo la traccia del commercio vocale, la ricerca vocale dovrebbe essere nel 75% delle famiglie. Lo spazio visivo è così affollato; perché non hai un aumento con il suono? Il miglior esempio è [the sound associated with] James Bond: come possiamo creare un marchio sonico in quel modo? Abbiamo lavorato con Mike Shinoda e molte altre persone in tutto il mondo lavorando in scienze del suono. Volevamo creare una melodia semplice e neutra, quindi abbiamo iniziato a guardare le melodie con appeal, semplicità e umanità, se fosse una parola, sapevamo che questo non dovrebbe essere un singolo suono, ma dovrebbe essere personalizzabile per localizzazione – attraente localmente ma anche coerente a livello globale. Diverse generazioni hanno gusti musicali diversi, quindi ha dovuto essere adattabile a diversi generi e adattabile a diverse velocità, in base al contesto, ad esempio, [played in faster tempo when associated with] un gioco di sport. Dopo due anni di lavoro su questo, abbiamo una melodia su cui ci sentiamo molto bene. Sarà lì ad ogni punto di contatto. Abbiamo pianificato centinaia di esecuzioni di questa melodia. Questa è la nostra firma sonora; [every touchpoint] termina con la nostra firma sonora.

Rooney: Parla della tua attivazione Grammys e dove andrai da qui.

Rajamannar: Camila Cabello è il nostro ambasciatore del marchio, e lei era nella nostra pubblicità di lancio [for the sonic signature] ai Grammy. Questa è stata la nostra prima volta a debuttarlo. [You heard] un sottoinsieme della firma sonora. Abbiamo molti più elementi che arrivano dal luccio. Suono e animazione al punto vendita [went] vivi per i dipendenti di Fred Segal a Los Angeles questa settimana. Tutti gli annunci futuri inizieranno ad avere melodie per soddisfare esigenze diverse. Sarà sempre neutro e sottile ma costantemente variabile. Questo è un grande investimento per noi e l'inizio di un grande viaggio.

& Nbsp;

">

Una delle CMO più influenti del mondo di Forbes, Raja Rajamannar, responsabile marketing e comunicazione di Mastercard, è stata una voce dell'industria e un marketer innovativo la cui passione per lo scopo del marchio, l'autenticità e lo sviluppo del talento, tra le altre priorità chiave, hanno vinto lui elogio In effetti, i suoi successi gli hanno valso la designazione del 2018 Global Marketer of the Year dalla World Federation of Advertisers.

L'annuncio arrivò nel bel mezzo delle recenti notizie di marketing della società di servizi finanziari – Mastercard aveva recentemente presentato il suo nuovo cosiddetto marchio di simboli, per il quale ha perso il suo nome dal suo iconico logo rosso e arancione, e, fino a i Grammy Awards, a loro volta un'enorme attivazione per Mastercard, il suo nuovo marchio sonico.

Arriva in un momento in cui tutte le società che si occupano di pagamenti con carta si sono evolute per competere in un futuro mobile, completamente privo di contanti, contro gli incumbent e le startup nello spazio.

Di conseguenza, la creazione di un solido marchio Mastercard è stata fondamentale in quanto l'azienda cerca di mantenere la sua leadership nel mercato, consolidare il suo obiettivo in quanto cerca di connettersi continuamente con i consumatori e attirare anche talenti innovativi per la società Purchase, NY, tutte le cose Rajamannar ha una reputazione di priorità.

Il marchio sonic, un compagno del nuovo marchio simbolo, spinge ulteriormente Mastercard verso la realtà di essere un vero marchio digitale, ha detto Rajamannar. Vivrà in tutti i punti di contatto con il marchio, compresi gli spot pubblicitari (il debutto è stato durante i Grammy e il partner del marchio in evidenza Camila Cabello), suonerie e al punto di acquisto in punti vendita. Creato con il musicista Mike Shinoda di Linkin Park, il marchio sonico è adattabile a diversi locali globali e generi musicali.

Nel fare la sua mossa, Mastercard si riferisce alla statistica che entro il 2022, l'acquisto vocale raggiungerà $ 40 miliardi e che l'audio agisce sia come piattaforma di branding che come compagno di nuove modalità di pagamento e commercio in un ambiente completamente mobile e digitale.

Ho incontrato Rajamannar per saperne di più sul suo premio e sulla strategia alla base del marchio sonico e su quali innovazioni ci attendono, con lezioni per tutti i marketer. Segue la nostra intervista, curata per lunghezza e chiarezza.

Jenny Rooney: Congratulazioni per essere stato nominato WFA Global Marketer of the Year. Come consideri che tu, come una delle CMO più influenti del mondo, hai fatto una priorità, cosa stai guidando, avendo influenza in giro?

Raja Rajamannar: In primo luogo, il mio team fa tutto il lavoro eccellente e riesco a guardare bene. Mi sento molto grato. Ci sono due cose [I have leaned into]: Uno è quello di ridefinire completamente il modello di marketing. Perché esiste? Si tratta di definire il nostro ruolo e definirlo al di fuori del marchio per essere ora un business driver. Inoltre, la cultura è ugualmente importante. Dovevo assicurarmi che i miei colleghi comprassero e accettassero [marketing as a growth driver] avere gravitas e un posto a tavola. Ciò che è stato anche gratificante per me è stato vedere se possiamo veramente costruire cause sociali nel core business stesso e non come iniziative di CSR standalone. Connettendo alle cause sociali sulle quali stiamo investendo, ammorbidendo il marchio e rendendolo più accessibile, [have been priorities].

Rooney: Puoi spiegare di più sulla marca sonora, l'impeto che c'è dietro e cosa speri di ottenere?

Rajamannar: È iniziato con il semplice riconoscimento della realtà che finora, quando un consumatore riconosce un marchio, vede un'immagine visiva. Come la voce diventa più dominante, come si manifesta il marchio? Noi [started developing the sonic brand] riconoscendo la realtà che sta seguendo la traccia del commercio vocale, la ricerca vocale dovrebbe essere nel 75% delle famiglie. Lo spazio visivo è così affollato; perché non hai un aumento con il suono? Il miglior esempio è [the sound associated with] James Bond: come possiamo creare un marchio sonico in quel modo? Abbiamo lavorato con Mike Shinoda e molte altre persone in tutto il mondo lavorando in scienze del suono. Volevamo creare una melodia semplice e neutrale, quindi abbiamo iniziato a guardare le melodie con appeal, semplicità e umanità, se fosse una parola, sapevamo che questo non dovrebbe essere un singolo suono, ma dovrebbe essere personalizzabile per locale, attraente in locale ma anche coerente globalmente. Diverse generazioni hanno gusti musicali diversi, quindi ha dovuto essere adattabile a diversi generi e adattabile a diverse velocità, in base al contesto, ad esempio, [played in faster tempo when associated with] un gioco di sport. Dopo due anni di lavoro su questo, abbiamo una melodia su cui ci sentiamo molto bene. Sarà lì ad ogni punto di contatto. Abbiamo pianificato centinaia di esecuzioni di questa melodia. Questa è la nostra firma sonora; [every touchpoint] termina con la nostra firma sonora.

Rooney: Parla della tua attivazione Grammys e dove andrai da qui.

Rajamannar: Camila Cabello è il nostro ambasciatore del marchio, e lei era nella nostra pubblicità di lancio [for the sonic signature] ai Grammy. Questa è stata la nostra prima volta a debuttarlo. [You heard] un sottoinsieme della firma sonora. Abbiamo molti più elementi che arrivano dal luccio. Suono e animazione al punto vendita [went] vivi per i dipendenti di Fred Segal a Los Angeles questa settimana. Tutti gli annunci futuri inizieranno ad avere melodie per soddisfare esigenze diverse. Sarà sempre neutro e sottile ma costantemente variabile. Questo è un grande investimento per noi e l'inizio di un grande viaggio.