L'evoluzione potrebbe spiegare perché rimanere magri è dura


MARTEDÌ, 16 luglio 2019 (HealthDay News) – Non è facile mantenere un peso sano. Anche quando riesci a perdere qualche chilo, spesso ritornano.

Perché il corpo sembra incoraggiare l'obesità?

Una nuova ricerca suggerisce che la risposta risieda molto indietro nell'evoluzione umana, con un meccanismo anti-inedia che innesca il corpo per immagazzinare il grasso.

La chiave di questo meccanismo è una proteina chiamata "RAGE", secondo gli scienziati della New York University (NYU) che lavorano con i topi. Credono che RAGE si sia evoluto per aiutare a mantenere gli antichi umani affamati quando il cibo scarseggiava.

Ma oggi, in tempi di abbondanza, c'è un inconveniente al lavoro: RAGE è prodotto per combattere lo stress cellulare causato da eccesso di cibo.

La proteina sembra confondere questo stress come simile alla fame, e quindi spegne la capacità del corpo di bruciare i grassi. Il risultato: il grasso diventa facile da accumulare, ma difficile da gettare.

Tuttavia, c'è un lato positivo di tutto questo, ha detto il team della NYU, perché la ricerca potrebbe portare a farmaci anti-obesità.

"Il nostro pensiero è che il RAGE sia bersaglio: quando mettiamo i topi senza alcuna espressione RAGE su una dieta ricca di grassi, mangiavano il cibo ma non stavano diventando obesi", ha spiegato l'autrice dello studio, la dott.ssa Ann Marie Schmidt, della NYU School. di medicina.

E la mancanza di RAGE sembrava essere sicura, almeno per i topi. "Quando cancelli completamente RAGE nei topi, hanno una normale riproduzione e nessun problema con la cognizione", ha detto.

I ricercatori sperano che, poiché RAGE sembra essere attivo solo durante i periodi di stress metabolico invece che durante le funzioni quotidiane, portarlo via non creerà problemi.

Ma non mettere le tue speranze su un farmaco che cancella RAGE ancora.

Schmidt si è affrettato a notare che una tale droga è ancora lontana, perché la ricerca è attualmente in topi. I risultati degli studi sugli animali non sempre si traducono in esseri umani.

Tuttavia, Schmidt ha detto che il potenziale è eccitante.

Oltre a limitare la capacità del corpo di bruciare i grassi, RAGE può anche contribuire all'infiammazione in tutto il corpo. Quindi, insieme all'obesità dell'addomesticamento, è possibile che la rimozione della proteina RAGE possa aiutare con alcune delle conseguenze infiammatorie dell'obesità, come il diabete, il cancro, l'indurimento delle arterie e il morbo di Alzheimer, secondo i ricercatori.