L'aspirina può aiutare a prevenire il cancro al colon, ma molti a rischio non la prendono


Di Robert Preidt

HealthDay Reporter

LUNEDI, 11 febbraio 2019 (HealthDay News) – Le persone con polipi del colon individuati durante lo screening sono a maggior rischio di cancro al colon. Ma mentre l'aspirina a basso dosaggio potrebbe abbassare le probabilità per la malattia, troppi pochi pazienti adottano il regime, mostra una nuova ricerca.

Polipi del colon avanzato sono un importante fattore di rischio per il cancro del colon, la terza causa più comune di morte per cancro negli Stati Uniti.

La Task Force dei Servizi Preventivi degli Stati Uniti raccomanda ai fornitori di assistenza sanitaria di prescrivere l'aspirina a basso dosaggio a tutti i pazienti con polipi avanzati, a meno che non ci siano ragioni mediche specifiche per non farlo. L'aspirina riduce il rischio di cancro al colon del 40 percento e aiuta a prevenire il ritorno di polipi avanzati, dicono le sue linee guida.

Per valutare l'uso di aspirina a basse dosi, i ricercatori della Florida Atlantic University hanno analizzato interviste con 84 pazienti con polipi del colon o del retto avanzati. Le interviste sono state fatte tra il 2013 e il 2017.

Solo il 43% dei pazienti ha dichiarato di aver assunto l'aspirina.

"Questi dati indicano la sottoutilizzazione dell'aspirina per prevenire il cancro del colon-retto e polipi ricorrenti in questi pazienti ad alto rischio", ha detto l'autore senior Charles Hennekens. È professore e consulente accademico senior presso il College of Medicine Charles E. Schmidt della FAU a Boca Raton.

I ricercatori hanno detto che i risultati evidenziano le principali sfide che devono essere affrontate attraverso i cambiamenti dello stile di vita, terapie farmacologiche come l'aspirina a basso dosaggio e lo screening. I cambiamenti dello stile di vita che hanno dimostrato di ridurre il rischio di cancro del colon includono l'esercizio regolare, l'evitamento e il trattamento del sovrappeso.

"Riteniamo che questi sforzi dovrebbero ottenere il massimo per il maggior numero di pazienti", ha dichiarato Hennekens in un comunicato stampa universitario.

Il coautore dello studio Dr. Lawrence Fiedler è un gastroenterologo e professore associato. Ha notato che oltre il 90 percento dei pazienti con diagnosi di cancro del colon ha 50 anni o più.

"I principali fattori di rischio sono simili a quelli per infarto e ictus e comprendono sovrappeso, obesità e inattività fisica, una dieta a basso contenuto di fibre e ad alto contenuto di grassi, così come il diabete di tipo 2", ha detto Fiedler.

Lo studio è stato recentemente pubblicato online nel American Journal of Medicine.

Notizie WebMD da HealthDay

fonti

FONTE: Florida Atlantic University, comunicato stampa



Copyright © 2013-2018 HealthDay. Tutti i diritti riservati.