L'agopuntura provoca il collasso del polmone della donna



È roba da incubi: An agopuntore in Nuova Zelanda ha trafitto accidentalmente i polmoni del suo paziente mentre inseriva gli aghi nella spalla del paziente, causando il collasso dell'organo.

La donna di 33 anni è andata alla clinica di agopuntura a marzo in seguito a lesioni al braccio e al polso che le hanno causato dolore alle spalle. Per alleviare il disagio, il suo agopuntore ne inserì due aghi vicino a un punto noto nella medicina cinese come Jian Jing punto di pressione, o cistifellea 21, che si trova vicino alla parte superiore delle spalle.

Riposa anche pericolosamente vicino agli apici dei polmoni – le estremità appuntite dell'organo vicino al collo. A Gallbladder 21, la superficie del polmone si trova solo da 0,4 a 0,8 pollici (da 10 a 20 millimetri) sotto la pelle, secondo la Organizzazione mondiale della Sanità (CHI).

Relazionato: 27 casi medici più strani

Quando sono stati inseriti gli aghi, il paziente ha avvertito una fitta di dolore e in seguito ha ricordato che gli strumenti si sentivano "estremamente profondi" secondo un rapporto presentato dal commissario per la salute e la disabilità della Nuova Zelanda. L'agopuntore ha lasciato il aghi per 30 minuti prima di torcere e rimuoverli, un'azione che ha lasciato al paziente un improvviso "dolore toracico sul lato destro e mancanza di respiro". La paziente ha detto di aver provato anche una sensazione "soffocante" 10 minuti dopo, quindi l'agopuntore ha rimosso tutto il resto aghi, somministrato un trattamento aggiuntivo e inviato a casa il paziente con le istruzioni per riposare e prestare attenzione al suo respiro.

Una volta a casa, la paziente avvertiva dolore persistente nella parte sinistra del torace e intorpidimento nella parte destra. Più tardi quella notte, fu ammessa al pronto soccorso, dove le fu diagnosticato un pneumotorace apicale bilaterale, il che significa che entrambi i polmoni erano crollati. I pneumotorace sono stati prodotti dal trattamento di agopuntura, che ha causato il rilascio di gas nella sua cavità toracica.

Sebbene questi eventi siano rari, gli agopuntori occasionalmente perforano i polmoni dei pazienti attraverso il punto di pressione di Jian Jing. Circa il 30% dei casi di pneumotorace dovuto a agopuntura sono causati dall'inserimento di aghi in quel particolare punto, secondo uno studio del 2010 del CHI. Secondo i diritti dei consumatori del Codice dei servizi sanitari e di disabilità della Nuova Zelanda, questo rischio accertato dovrebbe essere indicato per i pazienti prima che eventuali aghi entrino nella loro pelle.

L'agopuntore in questo caso, secondo quanto riferito, non è riuscito a informare la sua paziente di questi rischi e ha trascurato di far firmare un modulo di consenso scritto richiesto. Il commissario ha raccomandato che il agopuntore ricevere una formazione aggiuntiva e che la clinica verifichi se altri clienti hanno ricevuto opuscoli informativi e moduli di consenso firmati prima del trattamento, secondo la New Zealand Herald.

Puoi leggere di più sul caso nel New Zealand Herald.

Originariamente pubblicato il Scienza dal vivo.