La nuova casa del West Town Arts District di Chicago per la maggiore galleria d'arte contemporanea



<div _ngcontent-c16 = "" innerhtml = "

CHICAGO, Illinois – & nbsp; Dopo 15 anni nel quartiere West Loop di Chicago, acclamato a livello internazionale Galleria Andrew Rafacz si sta trasferendo in un nuovo spazio vetrina di 2000 piedi quadrati al 1749 W. Chicago Avenue, un edificio storico costruito nel 1916 nel quartiere West Town di Chicago.

La galleria, progettata dall'architetto Paul Preissner di Chicago, aprirà l'8 novembre 2019 con due mostre con opere di Julia Bland e Robert Burnier. Inoltre, l'artista nella primavera del 2020, l'artista Cody Hudson presenterà un murale a più piani su larga scala sulla facciata orientale dell'edificio. Prima dell'acquisizione di Rafacz, il negozio era stato un negozio di abbigliamento al dettaglio fino al 1987, quindi una tipografia fino al 2009. Lo spazio è rimasto vacante negli ultimi dieci anni, e sia Rafacz che Preissner sono stati ispirati dall'idea di riportare in vita un negozio chiuso con profonde radici di Chicago come spazio di una galleria.

"Nel progettare lo spazio della galleria, ho cercato di presentare cose apparentemente banali, come apparecchi fluorescenti, in un modo assolutamente normale fino a renderlo abbastanza speciale", ha dichiarato Preissner. "Questa contraddizione è esemplificata dal modo in cui gli apparecchi illuminano la galleria con un riflesso del pavimento, rispondendo alle travi in ​​acciaio strutturali del soffitto". Ha aggiunto, "Volevo essere sicuro che tutte le scelte per lo spazio riflettano il natura di guardare e considerare le opere d'arte. "

Più in generale, la mossa di Rafacz indica una tendenza più ampia di importanti gallerie d'arte che lasciano il West Loop a favore di West Town. Alla domanda sul passaggio da West Loop a West Town, spiega Rafacz, "la scena della galleria contemporanea si è concentrata su e intorno a Chicago Avenue a West Town. Non è lontano dal West Loop ma il quartiere non è troppo sviluppato e offre nuova libertà di essere creativo. "Aggiunge che il passaggio dal West Loop è in gran parte una risposta all'aumento dei costi immobiliari, che hanno portato a" la maggior parte del le gallerie sono costrette a uscire o decidono di trasferirsi. ”Rafacz continua osservando che“ è lo stesso in altri centri di cultura visiva come New York e Los Angeles. È legato a un cambiamento nel settore immobiliare e all'ampliamento della scena artistica in generale. Ma certamente, c'è un'eccitante nuova concentrazione a West Town. ”& Nbsp;

Rafacz non vede l'ora di unirsi alla comunità di gallerie d'arte contemporanea attualmente residente a West Town, come ad esempio Documento, Mostre occidentali e Volume, Rhona Hoffman, Monique Meloche, e Mariane Ibrahim, che recentemente si è trasferito a Chicago da Seattle.

">

CHICAGO, Illinois – Dopo 15 anni nel quartiere West Loop di Chicago, Andrew Rafacz Gallery, acclamata a livello internazionale, si sta trasferendo in un nuovo spazio di 2.000 piedi quadrati al 1749 W. Chicago Avenue, un edificio storico costruito nel 1916 nel quartiere West Town di Chicago.

La galleria, progettata dall'architetto Paul Preissner di Chicago, aprirà l'8 novembre 2019 con due mostre con opere di Julia Bland e Robert Burnier. Inoltre, l'artista nella primavera del 2020, l'artista Cody Hudson presenterà un murale a più piani su larga scala sulla facciata orientale dell'edificio. Prima dell'acquisizione di Rafacz, il negozio era stato un negozio di abbigliamento al dettaglio fino al 1987, quindi una tipografia fino al 2009. Lo spazio è rimasto vacante negli ultimi dieci anni, e sia Rafacz che Preissner sono stati ispirati dall'idea di riportare in vita un negozio chiuso con profonde radici di Chicago come spazio di una galleria.

"Nel progettare lo spazio della galleria, ho cercato di presentare cose apparentemente banali, come apparecchi fluorescenti, in un modo assolutamente normale fino a renderlo abbastanza speciale", ha dichiarato Preissner. "Questa contraddizione è esemplificata dal modo in cui gli apparecchi illuminano la galleria con un riflesso del pavimento, rispondendo alle travi in ​​acciaio strutturali del soffitto". Ha aggiunto, "Volevo essere sicuro che tutte le scelte per lo spazio riflettano il natura di guardare e considerare le opere d'arte. "

Più in generale, la mossa di Rafacz indica una tendenza più ampia di importanti gallerie d'arte che lasciano il West Loop a favore di West Town. Alla domanda sul passaggio da West Loop a West Town, spiega Rafacz, “la scena della galleria contemporanea si è concentrata su e intorno a Chicago Avenue a West Town. Non è lontano dal West Loop ma il quartiere non è troppo sviluppato e offre nuova libertà di essere creativo. "Aggiunge che il passaggio dal West Loop è in gran parte una risposta all'aumento dei costi immobiliari, che hanno portato a" la maggior parte del le gallerie sono costrette a uscire o decidono di trasferirsi. ”Rafacz continua osservando che“ è lo stesso in altri centri di cultura visiva come New York e Los Angeles. È legato a un cambiamento nel settore immobiliare e all'ampliamento della scena artistica in generale. Ma certamente, c'è una nuova eccitante concentrazione a West Town. ”

Rafacz non vede l'ora di unirsi alla comunità di gallerie d'arte contemporanea attualmente residente a West Town, come Document, Western Exhibitions and Volume, Rhona Hoffman, Monique Meloche e Mariane Ibrahim, che si sono recentemente trasferiti a Chicago da Seattle.