Intimidato dalla nuova tecnologia? Non devi essere



<div _ngcontent-c14 = "" innerhtml = "

La nuova tecnologia presenta la necessità di nuove competenze.Joshua Sortino, Unsplash

Come CEO prendo sul serio la fiducia dei dipendenti. Se i miei dipendenti non si fidano di me, non posso condurre in modo efficace. Ecco perché ho avuto grande interesse per Edelman di quest'anno 2019 Barometro della fiducia che si concentrava sulla relazione datore di lavoro-dipendente. & nbsp; Mentre il rapporto ha evidenziato un incoraggiante aumento del livello di fiducia della popolazione generale nei governi, nei media e in altre istituzioni negli Stati Uniti, ha anche sottolineato le paure e le ansietà dei dipendenti circa l'effetto che la tecnologia ha sul posto di lavoro, in particolare le loro preoccupazioni sul lavoro perdita a causa di automazione e altre innovazioni. Secondo il rapporto, il 55% di tutti i dipendenti teme l'automazione e / o altre innovazioni porteranno via il proprio lavoro.

Sebbene tecnologie come l'intelligenza artificiale (AI) e l'automazione dei processi di robotica (RPA) abbiano eliminato la necessità di lavoratori che svolgono compiti ripetitivi e ripetitivi nell'auditing, nell'elaborazione delle transazioni, nella chiusura di libri finanziari e altro, penso che i lavoratori del pessimismo si sentano fuori posto. & nbsp; L'automazione non porterà via i lavori, ma trasformerà la natura del lavoro come lo conosciamo. La tecnologia non significa meno posti di lavoro. Piuttosto, significa lavori diversi, che richiedono competenze diverse.

Un recente articolo discusso di ciò che Burning Glass Technologies ha trovato dopo aver analizzato milioni di annunci di lavoro. Gli skillset più richiesti nell'era digitale erano una combinazione di discipline tradizionali, ad esempio la contabilità, combinate con altre abilità come la raccolta e l'analisi di big data, o il design utilizzando la tecnologia digitale. Hanno coniato il termine "lavori ibridi" per indicare lavori che richiedono una comprensione fondazionale in settori come la finanza e le competenze tecnologiche per gli usi e le piattaforme emergenti. Ciò che mi è assolutamente chiaro quando sento parlare dei nuovi set di competenze necessari è come i professionisti della contabilità e della finanza devono evolvere e riconoscere le nuove esigenze del business.

Tenendo presente questo nuovo paradigma, il ragioniere dello staff di ieri diventerà l'analista dei dati finanziari di domani. Con i sistemi automatici in grado di scricchiolare i numeri, i professionisti della finanza saranno liberi di analizzare i dati, scoprire intuizioni e progettare il futuro, competenze non attualmente insegnate nella formazione contabile tradizionale. I grandi cambiamenti nel modo in cui prepariamo i ragionieri del futuro devono avvenire sistematicamente a livello di laurea e di laurea, ma anche all'interno del luogo di lavoro, dove sarà necessario continuare la formazione e la riqualificazione dei lavoratori. Il cambiamento di questa portata deve avvenire a livello personale, ma anche su scala all'interno delle organizzazioni.

Un tale sconvolgimento lascia comprensibilmente molti dubbi sulle loro prospettive di carriera: il Trust Barometer rileva che il 59% di tutti i dipendenti ritiene di non avere la formazione e le competenze necessarie per ottenere un buon lavoro retribuito, ma i dipendenti dovrebbero sapere che hanno sempre il potenziale per aggiungere valore mediante miglioramento. Poiché i dati sono alla base di tutti i processi decisionali strategici, consiglio sempre agli addetti alla contabilità e ai professionisti di iniziare lì e abbracciare ciò che l'analisi dei dati ha da offrire. & nbsp; Ecco come:

Le tre C di Embracing Data Analytics:

  • Strumenti all'avanguardia: Probabilmente è ovvio che il primo passo verso l'adozione dell'analisi dei dati consiste nell'utilizzare strumenti che consentano una numerazione rapida ed efficace del numero. Nuovo ricerca indica che anche se le aziende stanno iniziando a vedere questo come un vantaggio competitivo, molte sono lente da implementare. Se sei incaricato di guidare questi sforzi internamente, dedica del tempo a considerare in che modo i tuoi team useranno questi strumenti e identificheranno quelli che li aiuteranno a essere più efficaci.
  • Cultura: Una volta che gli strumenti sono stati implementati, è fondamentale garantire che la cultura aziendale supporti questo sforzo sul posto di lavoro, ed è molto più che approvare gli strumenti. È necessario uno sforzo a livello aziendale per supportare i dipendenti che li utilizzano. Prendi in considerazione corsi di formazione e opportunità per i dipendenti da seguire, specialmente se li stai incoraggiando a essere più strategici.
  • Certificazione: In passato, i contabili di gestione hanno eseguito l'analisi come un livello rudimentale. Per rimanere pertinenti, dovranno spostarsi dalle statistiche descrittive e diagnostiche e verso l'analisi predittiva e prescrittiva. Ciò richiede nuove competenze. Diverse associazioni professionali hanno iniziato a offrire certificazioni che aiutano i professionisti a pensare in modo strategico, aiutandole altrimenti a prendere decisioni fondate dai dati raccolti nel processo di automazione. Consulta le certificazioni pertinenti che possono aiutare i tuoi dipendenti a prepararsi per queste nuove e necessarie competenze.

L'analisi dei dati è solo una delle molte nuove tecnologie, ma credo che sia una delle più critiche. Identificare corsi pertinenti ed esperti in questo settore che possono aiutarti a capire come utilizzare i dati per prendere decisioni migliori è un buon primo passo per assicurarti di rimanere rilevante sul lavoro.

Spesso abbiamo più paura delle cose che non capiamo, quindi sottolineo l'apprendimento come la chiave per affrontare il futuro senza paura. La nuova tecnologia non deve essere una condanna a morte per il tuo lavoro, ma è un invito all'azione per la professione di contabilità e finanza. Spero di vedere il Barometro sulla fiduciario 2020 di Edelman raccontare una storia più autorizzata, in cui gli intervistati esprimono più fiducia nelle loro prospettive per il futuro e più fiducia nei leader senior delle loro organizzazioni. La chiave per sopravvivere per ogni lavoratore, anche per quelli del C-suite, sarà l'impegno per l'apprendimento continuo e permanente e per abbracciare ciò che la tecnologia ha da offrire.

">

La nuova tecnologia presenta la necessità di nuove competenze.Joshua Sortino, Unsplash

Come CEO prendo sul serio la fiducia dei dipendenti. Se i miei dipendenti non si fidano di me, non posso condurre in modo efficace. Ecco perché ho avuto grande interesse per Edelman di quest'anno 2019 Trust Barometer focalizzato sulla relazione datore di lavoro-dipendente. Mentre il rapporto ha evidenziato un incoraggiante aumento del livello di fiducia della popolazione generale nei governi, nei media e in altre istituzioni negli Stati Uniti, ha anche sottolineato le paure e le ansietà dei dipendenti circa l'effetto che la tecnologia ha sul posto di lavoro, in particolare le preoccupazioni sulla perdita del lavoro come un risultato di automazione e altre innovazioni. Secondo il rapporto, il 55% di tutti i dipendenti teme l'automazione e / o altre innovazioni porteranno via il proprio lavoro.

Sebbene tecnologie come l'intelligenza artificiale (AI) e l'automazione dei processi di robotica (RPA) abbiano eliminato la necessità di lavoratori che svolgono compiti ripetitivi e ripetitivi nell'auditing, nell'elaborazione delle transazioni, nella chiusura di libri finanziari e altro, penso che i lavoratori del pessimismo si sentano fuori posto. L'automazione non porterà via i lavori, ma trasformerà la natura del lavoro come lo conosciamo. La tecnologia non significa meno posti di lavoro. Piuttosto, significa lavori diversi, che richiedono competenze diverse.

Un recente articolo ha discusso ciò che Burning Glass Technologies ha trovato dopo aver analizzato milioni di post di lavoro. Gli skillset più richiesti nell'era digitale erano una combinazione di discipline tradizionali, ad esempio la contabilità, combinate con altre abilità come la raccolta e l'analisi di big data, o il design utilizzando la tecnologia digitale. Hanno coniato il termine "lavori ibridi" per indicare lavori che richiedono una comprensione fondazionale in settori come la finanza e le competenze tecnologiche per gli usi e le piattaforme emergenti. Ciò che mi è assolutamente chiaro quando sento parlare dei nuovi set di competenze necessari è come i professionisti della contabilità e della finanza devono evolvere e riconoscere le nuove esigenze del business.

Tenendo presente questo nuovo paradigma, il ragioniere dello staff di ieri diventerà l'analista dei dati finanziari di domani. Con i sistemi automatici in grado di scricchiolare i numeri, i professionisti della finanza saranno liberi di analizzare i dati, scoprire intuizioni e progettare il futuro, competenze non attualmente insegnate nella formazione contabile tradizionale. I grandi cambiamenti nel modo in cui prepariamo i ragionieri del futuro devono avvenire sistematicamente a livello di laurea e di laurea, ma anche all'interno del luogo di lavoro, dove sarà necessario continuare la formazione e la riqualificazione dei lavoratori. Il cambiamento di questa portata deve avvenire a livello personale, ma anche su scala all'interno delle organizzazioni.

Un tale sconvolgimento lascia comprensibilmente molti dubbi sulle loro prospettive di carriera: il Trust Barometer rileva che il 59% di tutti i dipendenti ritiene di non avere la formazione e le competenze necessarie per ottenere un buon lavoro retribuito, ma i dipendenti dovrebbero sapere che hanno sempre il potenziale per aggiungere valore mediante miglioramento. Poiché i dati sono alla base di tutti i processi decisionali strategici, consiglio sempre agli addetti alla contabilità e ai professionisti di iniziare lì e abbracciare ciò che l'analisi dei dati ha da offrire. Ecco come:

Le tre C di Embracing Data Analytics:

  • Strumenti all'avanguardia: Probabilmente è ovvio che il primo passo verso l'adozione dell'analisi dei dati consiste nell'utilizzare strumenti che consentano una numerazione rapida ed efficace del numero. Nuovo ricerca indica che anche se le aziende stanno iniziando a vedere questo come un vantaggio competitivo, molte sono lente da implementare. Se sei incaricato di guidare questi sforzi internamente, dedica del tempo a considerare in che modo i tuoi team useranno questi strumenti e identificheranno quelli che li aiuteranno a essere più efficaci.
  • Cultura: Una volta che gli strumenti sono stati implementati, è fondamentale garantire che la cultura aziendale supporti questo sforzo sul posto di lavoro, ed è molto più che approvare gli strumenti. È necessario uno sforzo a livello aziendale per supportare i dipendenti che li utilizzano. Prendi in considerazione corsi di formazione e opportunità per i dipendenti da seguire, specialmente se li stai incoraggiando a essere più strategici.
  • Certificazione: In passato, i contabili di gestione hanno eseguito l'analisi come un livello rudimentale. Per rimanere pertinenti, dovranno spostarsi dalle statistiche descrittive e diagnostiche e verso l'analisi predittiva e prescrittiva. Ciò richiede nuove competenze. Diverse associazioni professionali hanno iniziato a offrire certificazioni che aiutano i professionisti a pensare in modo strategico, aiutandole altrimenti a prendere decisioni fondate dai dati raccolti nel processo di automazione. Consulta le certificazioni pertinenti che possono aiutare i tuoi dipendenti a prepararsi per queste nuove e necessarie competenze.

L'analisi dei dati è solo una delle molte nuove tecnologie, ma credo che sia una delle più critiche. Identificare corsi pertinenti ed esperti in questo settore che possono aiutarti a capire come utilizzare i dati per prendere decisioni migliori è un buon primo passo per assicurarti di rimanere rilevante sul lavoro.

Spesso abbiamo più paura delle cose che non capiamo, quindi sottolineo l'apprendimento come la chiave per affrontare il futuro senza paura. La nuova tecnologia non deve essere una condanna a morte per il tuo lavoro, ma è un invito all'azione per la professione di contabilità e finanza. Spero di vedere il Barometro sulla fiduciario 2020 di Edelman raccontare una storia più autorizzata, in cui gli intervistati esprimono più fiducia nelle loro prospettive per il futuro e più fiducia nei leader senior delle loro organizzazioni. La chiave per sopravvivere per ogni lavoratore, anche per quelli del C-suite, sarà l'impegno per l'apprendimento continuo e permanente e per abbracciare ciò che la tecnologia ha da offrire.