Il programma School Choice di Betsy Devos ha permesso lo scandalo della corruzione di Puerto Rico?



<div _ngcontent-c14 = "" innerhtml = "

Betsy DeVos, segretario americano dell'istruzione, parla durante una tavola rotonda con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sul rapporto della Commissione federale sulla sicurezza della scuola nella Roosevelt Room della Casa Bianca a Washington, DC, Stati Uniti Fotografo: Al Drago / Bloomberg Photo Credit: & copy ; 2018 Bloomberg Finance LP

&copia; 2018 Bloomberg Finance LP

Ieri, l'ex segretario all'istruzione di Porto Rico, Julia Keleher, è tornata sull'isola per essere processata dopo essere stata arrestata dall'FBI il 10 luglio per accuse di frode. Nello specifico, lei e un funzionario governativo nel settore assicurativo sono stati accusati di usare le loro posizioni e connessioni governative per indirizzare male i finanziamenti federali e assegnare contratti gonfiati e fraudolenti ai loro legami personali (molti dei quali sono stati arrestati il ​​10). Alcuni considerano questo come una conferma per l'amministrazione Trump, che ha citato il potenziale uso improprio dei fondi come una delle loro ragioni per cercare ripetutamente di trattenere i fondi tanto necessari, ultimamente finanziamento per i buoni alimentari. Tuttavia, questa presunta frode ha in realtà più a che fare con le politiche di riduzione dei finanziamenti delle scuole pubbliche a favore delle scuole private e charter, un cambiamento reso popolare dal Segretario all'istruzione Betsy Devos. & Nbsp;

Questo scandalo è uno shock per molti, ma coloro che hanno prestato particolare attenzione allo stipendio e al bilancio di Keleher, così come lo stato di istruzione a Puerto Rico durante il suo mandato di due anni, hanno visto il suo arresto come una conferma di ciò che hanno ha protestato durante tutto il suo tempo in carica. Keleher ha assunto le responsabilità del segretario alla didattica di Porto Rico all'inizio del 2017. C'era polemica immediata sul suo stipendio– a $ 250.000 all'anno, era già il funzionario pubblico più pagato di Porto Rico, guadagnando dieci volte di più della media insegnante portoricana, tre volte più del governatore di Porto Rico Ricardo Rosell & oacute; e il 25% in più del segretario DeVos. Ha mantenuto questo stipendio anche dopo l'uragano Maria – in effetti, ha tentato di usare la donazione di una fondazione per il sistema educativo portoricano per portarla a $ 400.000, lo stesso stipendio del presidente degli Stati Uniti. Sulla scia dell'uragano Maria, ha dovuto guidare gli sforzi di soccorso legati all'educazione. Keleher ha usato questa tragedia come un'opportunità per provare i propri piani per ridisegnare il sistema scolastico di Puerto Rico. Lei ha guidato sforzi di riforma dell'istruzione su vasta scala e ha fatto riferimento al sistema scolastico dell'isola come un "laboratorio" per testare il modello Devos, mentre spingeva ad adottare buoni scuola privati ​​e scuole charter mentre chiudeva centinaia di scuole pubbliche. Mentre le scuole stavano lottando per riprendersi dall'uragano, Kelleher ha lavorato per chiudere definitivamente il 20% di loro-263 scuole pubbliche sono stati chiusi durante il suo tempo come segretario all'istruzione. A causa di queste chiusure, 5.000 insegnanti hanno perso il lavoro e 75.000 studenti sono stati spostati. & nbsp;

Tutto ciò ha portato a proteste a livello locale, nazionale e internazionale. Nel marzo 2018, migliaia di educatori hanno marciato verso la capitale in segno di protesta per il voucher e il programma scolastico charter. Su Twitter, i critici hanno iniziato l'hashtag "#JuliaGoHome" al fine di decifrare pubblicamente le sue politiche ingiuste. Nell'aprile 2019, dopo essersi dimessa, Keleher partecipò a una conferenza di educazione a Yale per parlare di leadership. Alla conferenza, uno studente ha fatto circolare una lettera sulle carenze e le ripercussioni negative dei cosiddetti sforzi di "riforma" di Keleher. Dopo il suo arresto, entrambi i sindacati degli insegnanti dell'isola hanno rilasciato dichiarazioni in merito sentito confermato nei loro vecchi disaccordi e proteste contro Keleher e le sue politiche. Uno di questi sindacati, l'Asociaci & oacute de Maestros de Puerto Rico (AMPR) aveva presentato una causa nell'aprile dell'anno scorso per protestare contro le riforme di Keleher, sostenendo che "La nuova legge e le riforme fiscali separate costeranno ai lavori degli insegnanti, feriranno gli studenti e smembreranno il sistema di istruzione pubblica dell'isola". A quel punto, 179 scuole erano già state chiuse e 263 avrebbero presto affrontato la stessa sorte. & Nbsp;

Dopo le sue dimissioni, Keleher ha pubblicato un articolo nel sito di notizie sull'educazione Chalkbeat, dove parla irresistibilmente dell'enorme bisogno di PR: gli studenti mancano di beni di base come matite e quaderni e soffrono di PTSD, fame e mancanza di sonno. Poi dice "La verità è che semplicemente non c'erano abbastanza risorse disponibili. Ogni anno, mentre stavamo preparando la richiesta del budget dell'agenzia, mi sono trovato frustrato dal fatto che i limiti di finanziamento e i vincoli fiscali a livello di governo ". Nel contesto, questa affermazione è esasperante. La povertà e il trauma di cui parla sono reali, così come lo sono i limiti di finanziamento. Tuttavia, se fosse stata veramente spostata per aiutare questi studenti, non avrebbe fondi erroneamente indirizzati che avrebbero potuto essere usati per aiutarli. & Nbsp;

Lo scandalo di Keleher rivela la verità che lei e il segretario DeVos non riescono a vedere: la privatizzazione del nostro sistema scolastico non garantisce il successo degli studenti. Insegnanti e studenti soffrono del passaggio dall'istruzione pubblica a quella privata – non perché le scuole private siano intrinsecamente peggiori (infatti, le scuole private sono state a lungo considerate l'opzione migliore per le famiglie portoricane che possono permetterselo) ma perché reindirizzare i fondi pubblici in privato i sistemi creano un ampio e immediato potenziale di corruzione. Puerto Rico non dovrebbe essere il "laboratorio" auto-descritto di Keleher per testare il suo modello educativo preferito da DeVos, ma almeno ora abbiamo più prove che questo modello non funziona. (In effetti, avevamo già le prove, come Il senatore Bernie Sanders ha sottolineato quando ha criticato le politiche di Keleher, confrontandole con ciò che è stato implementato a New Orleans dopo l'uragano Katrina.) Dobbiamo imparare dai fallimenti del passato (e presente) per assicurare che quando il prossimo disastro colpisce, siamo pronti a fare la transizione e periodo di recupero il più stabile possibile per i bambini americani. & nbsp;

">

Betsy DeVos, segretario americano dell'istruzione, parla durante una tavola rotonda con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump sul rapporto della Commissione federale sulla sicurezza della scuola nella Roosevelt Room della Casa Bianca a Washington, DC, Stati Uniti Fotografo: Al Drago / Bloomberg Photo Credit: © 2018 Bloomberg Finance LP

© 2018 Bloomberg Finance LP

Ieri, l'ex segretario all'istruzione di Porto Rico, Julia Keleher, è tornata sull'isola per essere processata dopo essere stata arrestata dall'FBI il 10 luglio per accuse di frode. Nello specifico, lei e un funzionario governativo nel settore assicurativo sono stati accusati di usare le loro posizioni e connessioni governative per indirizzare male i finanziamenti federali e assegnare contratti gonfiati e fraudolenti ai loro legami personali (molti dei quali sono stati arrestati il ​​10). Alcuni considerano questo come una conferma per l'amministrazione Trump, che ha citato il potenziale uso improprio dei fondi come una delle loro ragioni per cercare ripetutamente di trattenere i fondi tanto necessari, ultimamente finanziamento per i buoni alimentari. Tuttavia, questa presunta frode ha in realtà più a che fare con le politiche di riduzione dei finanziamenti delle scuole pubbliche a favore delle scuole private e charter, un cambiamento reso popolare dal Segretario all'istruzione Betsy Devos.

Questo scandalo è uno shock per molti, ma coloro che hanno prestato particolare attenzione allo stipendio e al bilancio di Keleher, così come lo stato di istruzione a Puerto Rico durante il suo mandato di due anni, hanno visto il suo arresto come una conferma di ciò che hanno ha protestato durante tutto il suo tempo in carica. Keleher ha assunto le responsabilità del segretario alla didattica di Porto Rico all'inizio del 2017. C'era polemica immediata sul suo stipendio– a $ 250.000 all'anno, era già il funzionario pubblico più pagato di Porto Rico, guadagnando dieci volte di più della media insegnante portoricana, tre volte più del governatore di Porto Rico Ricardo Roselló, e il 25% in più del segretario DeVos. Ha mantenuto questo stipendio anche dopo l'uragano Maria – in effetti, ha tentato di usare la donazione di una fondazione per il sistema educativo portoricano per portarla a $ 400.000, lo stesso stipendio del presidente degli Stati Uniti. Sulla scia dell'uragano Maria, ha dovuto guidare gli sforzi di soccorso legati all'educazione. Keleher ha usato questa tragedia come un'opportunità per provare i propri piani per ridisegnare il sistema scolastico di Puerto Rico. Lei ha guidato sforzi di riforma dell'istruzione su vasta scala e ha fatto riferimento al sistema scolastico dell'isola come un "laboratorio" per testare il modello Devos, mentre spingeva ad adottare buoni scuola privati ​​e scuole charter mentre chiudeva centinaia di scuole pubbliche. Mentre le scuole stavano lottando per riprendersi dall'uragano, Kelleher ha lavorato per chiudere definitivamente il 20% di loro-263 scuole pubbliche sono stati chiusi durante il suo tempo come segretario all'istruzione. A causa di queste chiusure, 5.000 insegnanti hanno perso il lavoro e 75.000 studenti sono stati spostati.

Tutto ciò ha portato a proteste a livello locale, nazionale e internazionale. Nel marzo 2018, migliaia di educatori hanno marciato verso la capitale in segno di protesta per il voucher e il programma scolastico charter. Su Twitter, i critici hanno iniziato l'hashtag "#JuliaGoHome" al fine di decifrare pubblicamente le sue politiche ingiuste. Nell'aprile 2019, dopo essersi dimessa, Keleher partecipò a una conferenza di educazione a Yale per parlare di leadership. Alla conferenza, uno studente ha fatto circolare una lettera sulle carenze e le ripercussioni negative dei cosiddetti sforzi di "riforma" di Keleher. Dopo il suo arresto, entrambi i sindacati degli insegnanti dell'isola hanno rilasciato dichiarazioni in merito sentito confermato nei loro vecchi disaccordi e proteste contro Keleher e le sue politiche. Uno di questi sindacati, l'Asociación de Maestros de Puerto Rico (AMPR) aveva intentato una causa nell'aprile dell'anno scorso per protestare contro le riforme di Keleher, sostenendo che "La nuova legge e le riforme fiscali separate costeranno ai lavori degli insegnanti, feriranno gli studenti e smembreranno il sistema di istruzione pubblica dell'isola". A quel punto, 179 scuole erano già state chiuse e 263 avrebbero presto affrontato la stessa sorte.

Dopo le sue dimissioni, Keleher ha pubblicato un articolo nel sito di notizie sull'educazione Chalkbeat, dove parla irresistibilmente dell'enorme bisogno di PR: gli studenti mancano di beni di base come matite e quaderni e soffrono di PTSD, fame e mancanza di sonno. Poi dice "La verità è che semplicemente non c'erano abbastanza risorse disponibili. Ogni anno, mentre stavamo preparando la richiesta del budget dell'agenzia, mi sono trovato frustrato dal fatto che i limiti di finanziamento e i vincoli fiscali a livello di governo ". Nel contesto, questa affermazione è esasperante. La povertà e il trauma di cui parla sono reali, così come lo sono i limiti di finanziamento. Tuttavia, se fosse stata veramente spostata per aiutare questi studenti, non avrebbe fondi erroneamente indirizzati che avrebbero potuto essere usati per aiutarli.

Lo scandalo di Keleher rivela la verità che lei e il segretario DeVos non riescono a vedere: la privatizzazione del nostro sistema scolastico non garantisce il successo degli studenti. Insegnanti e studenti soffrono del passaggio dall'istruzione pubblica a quella privata – non perché le scuole private siano intrinsecamente peggiori (infatti, le scuole private sono state a lungo considerate l'opzione migliore per le famiglie portoricane che possono permetterselo) ma perché reindirizzare i fondi pubblici in privato i sistemi creano un ampio e immediato potenziale di corruzione. Puerto Rico non dovrebbe essere il "laboratorio" auto-descritto di Keleher per testare il suo modello educativo preferito da DeVos, ma almeno ora abbiamo più prove che questo modello non funziona. (In effetti, avevamo già le prove, come Il senatore Bernie Sanders ha sottolineato quando ha criticato le politiche di Keleher, confrontandole con ciò che è stato implementato a New Orleans dopo l'uragano Katrina.) Dobbiamo imparare dai fallimenti del passato (e presente) per assicurare che quando il prossimo disastro colpisce, siamo pronti a fare la transizione e periodo di recupero il più stabile possibile per i bambini americani.