Il livello CO ~ 2 ~ Soffiante del mondo visto come grattacieli


Questa storia è apparsa originariamente su CityLab

Se vuoi un insolito ma pazzesco racconto dell'esplosione mondiale dei gas di deformazione del clima, non guardare oltre questa visualizzazione del CO 2 Una breve storia di CO 2 Emissioni "ritrae la quantità cumulativa di questo gas serra comune che gli umani hanno prodotto dalla metà del 1700. Proietta anche alla fine del XXI secolo per mostrare cosa potrebbe succedere se il mondo ignora l'accordo di Parigi un ambizioso sforzo per limitare il riscaldamento che 200 paesi hanno firmato nel 2015. (Presidente Donald Trump a questo punto, l'atmosfera CO 2 ha potuto vedere i salti in una temperatura media pari a 6 a 9 gradi Fahrenheit, l'animazione narratore avverte, mostrando un modello di Terra che guarda meno come il pianeta del porcospino.

"Volevamo mostrare dove e quando CO negli ultimi 250 anni è emesso negli ultimi 250 anni e potrebbe essere emesso nei prossimi 80 anni se non viene adottata alcuna azione climatica ", ha detto Boris Mueller, autore del progetto con il designer Julian Braun e altri presso la Potsdam e l'Istituto Potsdam per la ricerca sull'impatto climatico . "Visualizzando la distribuzione globale e la quantità locale di CO 2 abbiamo potuto creare un'immagine forte che dimostra molto chiaramente la CO dominante

La visualizzazione inizia con una piccola crescita bianca a Londra intorno al 1760, l'inizio della Rivoluzione Industriale . Altri punti bianchi appaiono rapidamente in tutta Europa, crescendo a Parigi e Bruxelles a metà del 1800, poi in tutta l'Asia e negli Stati Uniti, dove all'inizio degli anni '900 emette un aumento della velocità delle emissioni nella regione di New York, Chicago e California meridionale Nel momento in cui il presente si avvolge, il mondo si rivela a casa del più grande progetto di costruzione esistente, con guglie che [1945955] [1945955] [1945955] [1945955] [1945954] 2 [19459555]

Per questo progetto il team ha estratto dati storici del Dipartimento per l'Energia- affiliato Centro di analisi dell'informazione per il biossido di carbonio . Le stime delle emissioni sono calcolate dalle informazioni sulla quantità e sull'ubicazione della combustione dei combustibili fossili e della produzione di cemento nel tempo ", spiega Elmar Kriegler, il lead scientifico di viz. "Quindi, la visualizzazione racconta anche la storia della rivoluzione industriale che è partita in Inghilterra, diffusa in tutta Europa e negli Stati Uniti e, infine, in tutto il mondo"

Gli astuti osservatori noteranno paio di cose inquietanti, come l'enorme quantità di emissioni che escono dalle aree urbane come Londra, New York e Tokyo. Le città e le centrali elettriche che li tengono a ronzare rimangono la fonte più grande del mondo dei gas ad effetto serra antropogenici. Notevole anche: la relativa assenza di emissioni in alcune parti del pianeta. Quella non è necessariamente una buona cosa. "Alcune regioni, in particolare l'Africa, non mostrano ancora un significativo segnale emissioni cumulative di CO", dice Kriegler, "sottolineando che sono ancora all'inizio dell'industrializzazione e possono aumentare rapidamente le loro emissioni in futuro se seguono il cammino dell'Europa, degli Stati Uniti, del Giappone e di recente la Cina e l'Asia sudorientale ".

Quanto è probabile che sia il caso peggiore ritratti in questo vizio si avvicina alla nostra porta di casa? I creatori di viz affermano che alcuni danni correnti sono qui per rimanere. Ma hanno anche qualche motivo di ottimismo. "La riduzione delle emissioni di CO nelle seconde metà del secolo può essere raggiunta con politiche e sforzi decisivi in ​​termini di riduzione delle emissioni globali", dice Kriegler. "L'accordo di Parigi può essere importante per questo sviluppo se si abbracciano pienamente dai principali emittenti e poteri del mondo. Ma come si dice nel film, è ora il momento di agire. "