Il consulente finanziario stella di YouTube condivide i consigli per la crescita del business


Influencer come Ryan, 7 anni, di Ryan ToysReview, che guadagna circa $ 22 milioni all'anno, stanno guadagnando molto dai loro marchi digitali.

YouTube e Instagram sono al centro di dove la maggior parte di questi influenzatori fanno i loro soldi, dallo sviluppo di prodotti di consumo indipendentemente al guadagno da Google AdSense su YouTube.

Man mano che le loro attività crescono, i creatori collaboreranno spesso con un consulente finanziario. Michael Bienstock, amministratore delegato di Semaphore, gestisce una società di gestione patrimoniale incentrata sull'influencer e aiuta i creatori come Ryan (e i suoi genitori) a gestire le loro finanze e ad espandere ulteriormente le loro società.

Bienstock ha parlato con Business Insider di alcuni dei consigli che offre ai clienti e delle tendenze finanziarie che ha notato nello spazio dell'influencer.

La rapida crescita di un business influencer

I clienti in genere si uniscono a Semaphore per la contabilità e l'aiuto fiscale, ma Bienstock ha affermato che questi servizi iniziali aumentano rapidamente a causa della facilità con cui un influencer può espandersi, aggiungendo dipendenti e spazi per uffici.

I clienti di Influencer sono diversi dai tradizionali imprenditori perché hanno costantemente bisogno di una pianificazione più avanzata, ha affermato.

"Quando li incontriamo, a volte guadagnano $ 100.000 all'anno, e poi all'improvviso guadagnano $ 100.000 al mese, e poi una settimana", ha detto. "È davvero fantastico."

Semaphore inizia a lavorare con gli influencer una volta guadagnati da $ 8.000 a $ 10.000 al mese, ha detto.

"Questo è quando le cose iniziano a muoversi velocemente per le persone perché è molto difficile quando si parte da zero per arrivare a quel livello", ha detto Bienstock. "Ma, una volta fatto, allora diventa radicalmente più veloce."

Possono essere necessari tre anni per arrivare a quel livello di guadagni, ma da lì, spesso possono essere necessari solo dai 6 ai 12 mesi per raddoppiarlo, ha detto.

Alcuni dei primi clienti di Semaphore sono stati il ​​famoso creatore di YouTube di lunga data Philip DeFranco (6 milioni di abbonati) e la sensazione su Internet dei bambini Ryan di Ryan ToysReview (21 milioni di abbonati). Ora l'azienda si concentra completamente sugli influencer.

"Di solito inizia con le basi. Cominciano a fare più soldi di chiunque altro nella loro famiglia, e si rendono conto che la persona contabile a tempo parziale non lavorerà più", ha detto. "[The bookkeeper] non riesco nemmeno a capire cosa sta succedendo con questi clienti nel loro settore di attività ".

I servizi finanziari tipici

Semaphore aiuta i clienti ad assumere dipendenti e impostare buste paga, assicurazione di compensazione dei lavoratori e assicurazione di responsabilità civile. Ha anche aiutato a guidare i clienti attraverso il processo di acquisto delle loro prime case.

La relazione creatore più importante di Bienstock è con Ryan e la sua famiglia.

Bienstock e il suo team hanno contattato Ryan ToysReview intorno al 2014 e hanno avuto una conversazione con il padre di Ryan su come sarebbero diventate finanziariamente complicate le cose se il canale continuasse a crescere, ha detto Bienstock.

"Mi sembrava che ci fosse una straordinaria opportunità di costruire davvero un'azienda e un team", ha detto Bienstock. "[Ryan’s dad] non l'avevo mai fatto prima, il che era il caso di tutti i nostri creatori, e dopo un paio di incontri ci ha assunto per aiutarlo a trasformare ciò che lui e sua moglie stavano facendo a casa con Ryan in qualcosa di più grande di loro due. "

Il mondo di Ryan.
Schermata di ricerca Google di Ryan's World.

Da allora il marchio Ryan si è espanso in una linea di giocattoli con i produttori e distributori di giocattoli tascabili. Orologio e Giocattoli Bonkers.

La linea di giocattoli "Ryan's World" si trova in luoghi come Target, Walmart e Amazon.

L'outsourcing è la chiave per la crescita

La conversazione n. 1 che Semaphore ha con i suoi clienti riguarda l'ottenimento di aiuto, Bienstock ha dichiarato: Ad un certo punto, un creatore deve esternalizzare e costruire una squadra.

"Non hanno deciso di costruire un business; hanno semplicemente fatto qualcosa di cui si divertivano o si stavano divertendo, e ha appena iniziato a decollare", ha detto Bienstock. "Sono molto nella mentalità che hanno bisogno di fare tutto da soli."

La maggior parte delle volte, i creatori risponderanno dicendo: "Devo fare il montaggio", ha detto. Ma promette ai suoi clienti che l'outsourcing è importante e alla fine li aiuterà nel loro successo.

"Hai solo una certa quantità di larghezza di banda e potresti essere il migliore sulla terra, ma se non porti altre persone per aiutarti, farai solo una piccola parte di ciò che potresti fare se costruissi una squadra ", ha detto.

Questo è ciò che ha visto creatori separati nelle loro diverse fasi di crescita, ha detto, e l'outsourcing dovrebbe essere considerato come un buon punto di partenza per chiunque.

"Se sei da solo, non hai la possibilità di sperimentare o provare nuove cose perché stai spendendo tutto il tuo tempo a fare ciò che funziona tutto il giorno", ha detto Bienstock.

Di piattaforma in piattaforma

I contenuti generati dagli utenti stanno diventando sempre più grandi e, sebbene una piattaforma specifica possa scomparire, il business riguarda più il modo in cui si passa da una piattaforma all'altra rispetto alla piattaforma vera e propria, ha affermato Bienstock. Avere una squadra ti farà leva, permettendoti di provare nuove cose invece di avere il tempo di concentrarti solo su ciò che ha funzionato.

Star di Internet come Liza Koshy e David Dobrik sono un perfetto esempio di questa transizione. Hanno spostato il loro successo su Vine – l'app di video in formato ridotto che ha disabilitato i caricamenti nel 2016 – su piattaforme come YouTube e Instagram e hanno accumulato seguiti di 17 milioni e 13 milioni di abbonati su YouTube, rispettivamente.

"Stai costruendo un marchio e relazioni con il tuo pubblico e a quel pubblico non importa se possono trovarti attraverso Amazon, YouTube o Twitch", ha detto Bienstock. "Ciò che conta è che tu e il tuo pubblico stiate effettivamente costruendo una connessione."

Bienstock ha detto che affrontare come un creatore ruoterà quando la sua piattaforma non esiste più è una conversazione chiave che ha con i suoi clienti.