I topi catturati attaccano l'albatro adulto nel video raccapricciante


Il nuovo raccapricciante video mostra topi che attaccano un albatro adulto nel sito Patrimonio dell'Umanità di Gough Island nel sud Atlantico.

È un nuovo comportamento allarmante dei topi invasivi, che da tempo sono noti per attaccare i pulcini di albatro e mangiarli vivi. La Royal Society for the Protection of Birds (RSPB), un'organizzazione benefica nel Regno Unito, rilasciato il video inquietante il 5 dicembre.

Relazionato: Guarda le foto di topi che attaccano gli albatros adulti e pulcini

"Sappiamo da più di un decennio che i topi su Gough Island attaccano e uccidono i pulcini di uccelli marini", ha detto l'assistente sul campo RSPB Chris Jones in una dichiarazione che accompagna il rilascio del video. "Mentre questo è già di grande preoccupazione, gli attacchi agli adulti, che possono produrre dozzine di pulcini durante la loro vita, potrebbero essere devastanti per le possibilità di sopravvivenza delle popolazioni. prima previsto ".

Questo pulcino di albatro viene ancora covato dal suo genitore, il che suggerisce che i pulcini non sono ancora attrezzati per affrontare i topi domestici attaccanti, i ricercatori hanno detto.

Questo pulcino di albatro viene ancora covato dal suo genitore. (Credito immagine: M. Jones / RSPB)

Gough Island è un granello di terra nell'Atlantico meridionale. Topi domestici (Mus musculus) furono introdotti dalle navi a vela nel 1700. I roditori hanno rapidamente guadagnato un punto d'appoggio sull'isola, attaccare e divorare i pulcini di una varietà di uccelli marini, tra cui l'albatro di Tristan in pericolo di estinzione (Diomedea dabbenena). Uno studio del 2018 finanziato da RSPB ha rilevato che i topi sono responsabili per aver spazzato via 2 milioni di uova e pulcini di uccelli marini ogni anno. Con una fonte pronta di prede in gran parte indifese a portata di mano, i topi si sono evoluti per essere il 50% più grandi rispetto al topo domestico medio, secondo RSPB.

Nel nuovo video, un topo si precipita nel nido di un albatro di Tristan, strisciando sfacciatamente sulla schiena dell'uccello adulto e sotto le sue piume. L'uccello si gira a disagio e tenta, apparentemente senza successo, di raggiungere il topo con il becco. Gli albatri depongono un solo uovo ogni due anni, quindi ogni perdita di un uovo, un pulcino o un adulto conta per numero di abitanti.

I topi stanno attaccando e mangiando i pulcini dell'albatro di Tristan sull'isola di Gough nell'Atlantico meridionale.

I topi stanno attaccando e mangiando i pulcini dell'albatro di Tristan sull'isola di Gough nell'Atlantico meridionale. (Credito immagine: RSPB)

La gamma di albatros di Tristan comprende l'Oceano Atlantico meridionale e gli oceani indiani, dall'Australia al Sudafrica e all'Argentina. Ci sono circa 3.400 a 4.800 adulti rimasti allo stato brado, secondo l'Unione internazionale per la conservazione della natura (IUCN). Gli uccelli sono minacciati in mare dalla pesca con palangari, che può intrappolare e impigliare la caccia all'albatro. Sulle isole dove nidificano gli uccelli, i topi e i topi rappresentano una grave minaccia. L'isola di Gough è oggi il terreno fertile per il 99% della popolazione mondiale di albatros di Tristan.

I topi su Gough minacciano anche il petrel dell'Atlantico (Pterodroma incerta), un uccello marino in bianco e nero in via di estinzione la cui popolazione è concentrata anche sull'isola di Gough. Ci sono circa 1.800.000 di petroliere atlantiche ancora allo stato brado, secondo la IUCN, ma la loro popolazione è diminuita da un terzo alla metà nelle ultime tre generazioni.

Per bloccare le perdite, l'RSBP sta lavorando con il governo di Tristan da Chunha, un territorio della Gran Bretagna, per sradicare i topi sull'isola di Gough. L'obiettivo è diffondere veleni specifici per roditori in tutta l'isola entro il 2020. Il progetto sta cercando donazioni a www.goughisland.com.

Originariamente pubblicato il Scienza dal vivo.

Come funziona Banner

Vuoi più scienza? Ottieni un abbonamento alla nostra pubblicazione gemella Rivista "Come funziona", per le ultime fantastiche notizie scientifiche. (Credito immagine: Future plc)