I 5 grandi errori che fanno i boomer quando si cambia carriera



<div _ngcontent-c16 = "" innerhtml = "

Di Sam Meenasian, Next Avenue Collaboratore

Molti boomers vogliono cambiare carriera per una serie di ragioni: ridurre lo stress; per imparare qualcosa di nuovo; seguire la loro passione; per trovare un cambio di passo o per rimanere avanti finanziariamente. Ma è facile commettere errori e trascurare i fattori che sono fondamentali per cambiare efficacemente le carriere.

Quindi, quando si lascia la sicurezza di un lavoro stabile a passaggio a una nuova carriera, ti consigliamo di evitare i seguenti cinque errori. In questo modo, ti imbarcherai nel tuo prossimo viaggio con grazia e sicurezza.

Errore n. 1: non "testare" prima la tua nuova carriera

Pensi di amare il tuo nuovo percorso professionale, ma non lo saprai per certo fino a quando non ti sarai immerso in esso. Quindi, prima di intervistare un nuovo lavoro in un nuovo campo, prova a provare come sarebbe.

Anche su Forbes:

Inizia a capire quale tempo libero devi dedicare alla tua prova. Potrebbe essere necessario essere creativi se il lavoro sarebbe una posizione di ufficio e attualmente ne hai uno. In tal caso, trova le ore dell'ora di pranzo o impiega mezza giornata per oscurare gli altri nelle posizioni per le quali potresti candidarti.

Se possibile, prova le acque online. Ad esempio, se vuoi passare al marketing e hai già alcune competenze commerciabili, come la progettazione o la scrittura, crea un account su Upwork, la piattaforma online per i liberi professionisti.

Potresti anche richiedere concerti a breve termine o progetti che ti consentono di flettere le tue abilità, acquisire esperienza e capire meglio cosa potresti fare ogni giorno.

Errore n. 2: non gestire le aspettative

Cambio di carriera, soprattutto dopo i 50 anni, può essere un grande cambiamento finanziario, mentale ed emotivo. Potrebbe essere necessario spostarti verso il basso sul totem, il che può essere una sfida se non hai impostato correttamente le tue aspettative. Stabilisci obiettivi realistici.

La chiave deve essere preparata per l'apprendimento. Alcune delle competenze lavorative che hai già acquisito, come le comunicazioni e l'organizzazione, saranno fondamentali per il tuo successo nel tuo nuovo campo. Trova il modo di eccellere con le capacità che hai, acquisendone di nuove.

Errore n. 3: non sapere cosa conta di più

Quando cambi carriera, è facile cogliere la prima opportunità che trovi perché sei preoccupato di non essere qualificato per nient'altro. Quella mentalità può portarti in una posizione che non vuoi.

Quindi, prima di fare un passaggio, capire cosa conta di più per te. Vuoi un lavoro a tempo pieno o part-time o non importa? Sei aperto al viaggio? Hai bisogno di orari di lavoro coerenti o opportunità di lavoro a distanza? Sapere di cosa hai bisogno e chiarire ai potenziali datori di lavoro. In questo modo, avrai maggiori probabilità di essere felice con il tuo nuovo percorso.

Questo tipo di pianificazione anticipata ti evita di perdere tempo a perseguire i lavori sbagliati e ti consente di concentrarti sulle posizioni che desideri di più.

Un suggerimento: non soddisfare i tuoi requisiti di lavoro in un primo colloquio di lavoro. Concentrati invece sulle tue capacità e sulla forma del lavoro. Una volta che sei sicuro che il lavoro sia quello che desideri e il datore di lavoro è interessato a te, puoi iniziare a parlare delle tue preferenze per l'orario di lavoro e la posizione.

Errore n. 4: non cercare prima l'allenamento

Potrebbe essere saggio acquisire nuove competenze prima di cambiare carriera. Altrimenti, saltare in un nuovo campo troppo rapidamente può farti tornare indietro.

Invece di entrare sopra la testa, prepararti per il fallimento e lo stress, vai lentamente, ritagliando il tempo per l'allenamento sul lato mentre rimani nella posizione corrente. Ciò non solo migliora il tuo curriculum, ma ti fornisce anche una preziosa esperienza pratica che ti renderà un candidato di lavoro migliore quando sei pronto a cambiare carriera.

Ricerca le competenze attese dai candidati nel campo in cui speri di entrare. Quindi, cerca opportunità di formazione che ti daranno un vantaggio – e uno sguardo all'interno del lavoro richiesto.

Cerca corsi online autodidattici che puoi seguire a casa. Inoltre, considera le conferenze, i seminari e gli eventi di persona che offrono opportunità di apprendimento e networking.

Errore n. 5: non avere un piano B

Sei entusiasta della tua nuova carriera, ma è importante fare un controllo della realtà. Un cambiamento di carriera può essere rischioso e farlo senza un piano di backup può lasciarti senza stipendio o lavoro. Ecco perché hai bisogno di un piano B se il nuovo lavoro non viene eseguito correttamente, le interviste non vanno bene o decidi che il percorso che desideri non è adatto a te.

Tuttavia, non è necessario un altro lavoro in fila per il piano B. Preparati al successo se le cose falliscono. Ecco alcuni modi per farlo:

  • Assicurati che il tuo curriculum e le reti di social media rivolti ai professionisti siano sempre aggiornati. Metti le foto dei recenti eventi di networking su Instagram o aggiungi nuove certificazioni al tuo profilo LinkedIn.
  • Costruisci una rete forte. Resta connesso e diventa una risorsa per gli altri. Ciò che accade viene e potresti aver bisogno di chiedere aiuto a uno dei tuoi contatti.
  • Crea un elenco di datori di lavoro per cui ti piacerebbe lavorare, insieme ai contatti che hai con loro. Se il tuo cambio di carriera non si interrompe, sarai pronto per iniziare a cercare altre opportunità.

">

Di Sam Meenasian, Next Avenue Collaboratore

Molti boomers vogliono cambiare carriera per una serie di ragioni: ridurre lo stress; per imparare qualcosa di nuovo; seguire la loro passione; per trovare un cambio di passo o per rimanere avanti finanziariamente. Ma è facile commettere errori e trascurare i fattori che sono fondamentali per cambiare efficacemente le carriere.

Quindi, quando lasci la sicurezza di un lavoro stabile per passare a una nuova carriera, vorrai evitare i seguenti cinque errori. In questo modo, ti imbarcherai nel tuo prossimo viaggio con grazia e sicurezza.

Errore n. 1: non "testare" prima la tua nuova carriera

Pensi di amare il tuo nuovo percorso professionale, ma non lo saprai per certo fino a quando non ti sarai immerso in esso. Quindi, prima di intervistare un nuovo lavoro in un nuovo campo, prova a provare come sarebbe.

Anche su Forbes:

Inizia a capire quale tempo libero devi dedicare alla tua prova. Potrebbe essere necessario essere creativi se il lavoro sarebbe una posizione di ufficio e attualmente ne hai uno. In tal caso, trova le ore dell'ora di pranzo o impiega mezza giornata per oscurare gli altri nelle posizioni per le quali potresti candidarti.

Se possibile, prova le acque online. Ad esempio, se vuoi passare al marketing e hai già alcune competenze commerciabili, come la progettazione o la scrittura, crea un account su Upwork, la piattaforma online per i liberi professionisti.

Potresti anche candidarti per concerti o progetti a breve termine che ti consentano di migliorare le tue abilità, acquisire esperienza e comprendere meglio cosa potresti fare ogni giorno.

Errore n. 2: non gestire le aspettative

Cambiare carriera, specialmente dopo i 50 anni, può essere un grande cambiamento finanziario, mentale ed emotivo. Potrebbe essere necessario spostarti verso il basso sul totem, il che può essere una sfida se non hai impostato correttamente le tue aspettative. Stabilisci obiettivi realistici.

La chiave deve essere preparata per l'apprendimento. Alcune delle competenze lavorative che hai già acquisito, come le comunicazioni e l'organizzazione, saranno fondamentali per il tuo successo nel tuo nuovo campo. Trova il modo di eccellere con le capacità che hai, acquisendone di nuove.

Errore n. 3: non sapere cosa conta di più

Quando cambi carriera, è facile cogliere la prima opportunità che trovi perché sei preoccupato di non essere qualificato per nient'altro. Quella mentalità può portarti in una posizione che non vuoi.

Quindi, prima di fare un passaggio, capire cosa conta di più per te. Vuoi un lavoro a tempo pieno o part-time o non importa? Sei aperto al viaggio? Hai bisogno di orari di lavoro coerenti o opportunità di lavoro a distanza? Sapere di cosa hai bisogno e renderlo chiaro ai potenziali datori di lavoro. In questo modo, avrai maggiori probabilità di essere felice con il tuo nuovo percorso.

Questo tipo di pianificazione anticipata ti evita di perdere tempo a perseguire i lavori sbagliati e ti consente di concentrarti sulle posizioni che desideri di più.

Un suggerimento: non soddisfare i tuoi requisiti di lavoro in un primo colloquio di lavoro. Concentrati invece sulle tue capacità e sulla forma del lavoro. Una volta che sei sicuro che il lavoro sia quello che desideri e il datore di lavoro è interessato a te, puoi iniziare a parlare delle tue preferenze per l'orario di lavoro e la posizione.

Errore n. 4: non cercare prima l'allenamento

Potrebbe essere saggio acquisire nuove competenze prima di cambiare carriera. Altrimenti, saltare in un nuovo campo troppo rapidamente può farti tornare indietro.

Invece di entrare sopra la testa, prepararti per il fallimento e lo stress, vai lentamente, ritagliando il tempo per l'allenamento sul lato mentre rimani nella posizione corrente. Ciò non solo migliora il tuo curriculum, ma ti fornisce anche una preziosa esperienza pratica che ti renderà un candidato di lavoro migliore quando sei pronto a cambiare carriera.

Ricerca le competenze attese dai candidati nel campo in cui speri di entrare. Quindi, cerca opportunità di formazione che ti daranno un vantaggio – e uno sguardo all'interno del lavoro richiesto.

Cerca corsi online autodidattici che puoi seguire a casa. Inoltre, considera le conferenze, i seminari e gli eventi di persona che offrono opportunità di apprendimento e networking.

Errore n. 5: non avere un piano B

Sei entusiasta della tua nuova carriera, ma è importante fare un controllo della realtà. Un cambiamento di carriera può essere rischioso e farlo senza un piano di backup può lasciarti senza stipendio o lavoro. Ecco perché hai bisogno di un piano B se il nuovo lavoro non viene eseguito correttamente, le interviste non vanno bene o decidi che il percorso che desideri non è adatto a te.

Tuttavia, non è necessario un altro lavoro in fila per il piano B. Preparati al successo se le cose falliscono. Ecco alcuni modi per farlo:

  • Assicurati che il tuo curriculum e le reti di social media rivolti ai professionisti siano sempre aggiornati. Metti le foto dei recenti eventi di networking su Instagram o aggiungi nuove certificazioni al tuo profilo LinkedIn.
  • Costruisci una rete forte. Resta connesso e diventa una risorsa per gli altri. Ciò che accade viene e potresti aver bisogno di chiedere aiuto a uno dei tuoi contatti.
  • Crea un elenco di datori di lavoro per cui ti piacerebbe lavorare, insieme ai contatti che hai con loro. Se il tuo cambio di carriera non si interrompe, sarai pronto per iniziare a cercare altre opportunità.