Grave ladri mancavano queste antiche tombe greche, piene di più di una dozzina di scheletri


I ladri di tombe sono di solito un gruppo determinato, ma negli ultimi 3.400 anni, i ladri sgradevoli sono riusciti a perdere due antiche camere di sepoltura appena fuori Corinto, in Grecia, secondo gli archeologi che ora stanno analizzando gli scheletri e gli artefatti delle tombe dell'età del bronzo.

Le tombe stesse sono piene di centinaia di ossa; uno ha due sepolture primarie e le ossa di altre 14 persone, i cui resti furono probabilmente trasferiti lì da altre sepolture nei tempi antichi, secondo il Ministero della Cultura e dello Sport ellenico. Mancava il tetto dell'altra tomba – probabilmente crollò durante il tardo periodo miceneo (dal 1400 a.C. al 1200 a.C.) o alla tarda età del bronzo – ma conteneva ancora tre sepolture primarie.

Entrambe le camere funerarie contenevano anche antichi tesori, tra cui figurine, vasi di terracotta, false anfore (caraffe) e bacini a foglie strette, nonché altri piccoli manufatti come i bottoni, ha riferito ieri il Ministero (11 agosto).

Relazionato: In foto: scoperta del tempio spartano e dei manufatti culturali

Il cimitero stesso si trova ad Aidonia, un sito archeologico sulla penisola del Peloponneso in Grecia che è anche famoso per un vicino tempio di Zeus, situato a Nemea. Gli archeologi conoscono il cimitero di Aidonia dagli anni '70, quando furono scoperte 20 tombe. Ma quelle tombe furono pesantemente saccheggiate subito dopo la loro scoperta. Le analisi delle tombe scoperte e non sradicate possono aiutare a far luce sulla civiltà micenea, ha detto il ministero.

Immagine 1 di 3

Antichi vasi di terracotta decorati trovati nella tomba risalenti al 1400 a.C. circa al 1300 a.C.

Antichi vasi di terracotta decorati trovati nella tomba risalenti al 1400 a.C. circa al 1300 a.C.

(Credito immagine: Eforato delle antichità di Corinto)

Ceramica

Immagine 2 di 3

L'apertura sigillata della tomba, che risale al 1400 a.C. circa al 1300 a.C.

L'apertura sigillata della tomba, che risale al 1400 a.C. circa al 1300 a.C.

(Credito immagine: Eforato delle antichità di Corinto)

Tomba profonda

Immagine 3 di 3

La nuova tomba da camera ha due fosse funerarie che risalgono al 1300 a.C. circa al 1200 a.C., durante il periodo miceneo o l'età del bronzo della Grecia.

La nuova tomba da camera ha due fosse funerarie che risalgono al 1300 a.C. circa al 1200 a.C., durante il periodo miceneo o l'età del bronzo della Grecia.

(Credito immagine: Eforato delle antichità di Corinto)

Due tombe

Detto questo, queste nuove tombe sono nettamente diverse dalle sepolture precedentemente scavate, risalenti al primo periodo miceneo (dal 1600 a.C. al 1400 a.C.). Queste sepolture precedenti contenevano antiche ricchezze, tra cui navi per il deposito, gioielli, armi e altri beni di alto livello, hanno detto gli archeologi.

Sebbene molte di quelle tombe precedenti fossero state saccheggiate, i ladri mancarono una tomba dello stesso periodo. Ed è una buona cosa che hanno fatto; la sepoltura non sradicata conteneva gioielli antichi che le autorità hanno collegato a un altro lotto di gioielli messi in vendita in una galleria d'arte di New York nel 1993, secondo il ministero. Questi gioielli presi illegalmente furono infine rimpatriati in Grecia.

La civiltà micenea fiorì dal XVII al XII secolo a.C. Il nuovo scavo fa parte di un progetto Ephorate of Antiquities of Corinth che coinvolge archeologi di tutto il mondo che sono alla ricerca di tombe trascurate durante gli scavi precedenti.

Originariamente pubblicato il Scienza dal vivo.