Gli utenti di iPhone degli Stati Uniti hanno speso $ 79 l'anno scorso, con un aumento del 36% rispetto al 2017 – TechCrunch


La spinta di Apple a spingere gli sviluppatori a creare app basate su abbonamento sta avendo un notevole impatto sulle entrate di App Store. Secondo un nuovo rapporto di Sensor Tower che uscirà più tardi questa settimana, il fatturato generato da iPhone negli Stati Uniti è cresciuto del 36%, da $ 58 nel 2017 a $ 79 l'anno scorso. Come è tipico, gran parte di questo aumento può essere attribuito al gioco mobile, che rappresenta oltre la metà di questa media per dispositivo. Tuttavia, una crescita più consistente si è verificata nelle categorie al di fuori dei giochi, comprese quelle categorie in cui le app basate su abbonamento tendono a dominare i grafici migliori, ha rilevato l'azienda.

Secondo i risultati del rapporto, la spesa per app per dispositivo negli Stati Uniti è cresciuta di più nell'ultimo anno rispetto al 2017.

Dal 2017 al 2018, gli utenti iPhone hanno speso una media di $ 21 o più su acquisti in-app e download di app a pagamento: un aumento del 36% rispetto al 23% tra il 2016 e il 2017, quando le entrate per dispositivo sono cresciute da $ 47 a $ 58.

Tuttavia, il dato del 2018 è stato leggermente inferiore al 42% di aumento della spesa media per dispositivo rilevato tra il 2015 e il 2016, quando le entrate sono cresciute da $ 33 a $ 47, ha rilevato Sensor Tower.

Come al solito, i giochi mobili hanno continuato a giocare un ruolo importante nella spesa per iPhone. Nel 2018, i giochi rappresentavano quasi il 56% della spesa media per i consumatori – o $ 44 del totale $ 79 spesi per iPhone.

Ma la cosa più interessante è come sono andate le categorie non di gioco dell'anno scorso.

Alcune categorie – comprese quelle in cui le app basate su abbonamento dominano i grafici migliori – hanno visto una crescita ancora maggiore anno su anno nel 2018, ha rilevato l'azienda.

Ad esempio, le app di intrattenimento hanno aumentato la spesa per dispositivo dell'82% fino a $ 8 del totale nel 2018. Le app Lifestyle sono aumentate dell'86% raggiungendo $ 3,90, rispetto a $ 2,10.

Anche se non è diventato il top five, le app di Health & Fitness sono cresciute del 75% anno su anno per raggiungere una media di $ 2,70, rispetto a $ 1,60 del 2017.

Altre categorie tra le prime cinque includevano app di musica e social network, entrambe cresciute del 22 percento.

Questi dati indicano che le app di abbonamento stanno giocando un ruolo significativo nell'aiutare a incrementare la spesa dei consumatori di iPhone.

La notizia arriva in un momento in cui Apple ha segnalato il rallentamento delle vendite di iPhone, il che sta spingendo la società a puntare maggiormente sui servizi per continuare a incrementare le proprie entrate. Ciò include non solo gli abbonamenti all'App Store, ma anche cose come Apple Music, Apple Pay, iCloud, gli annunci di ricerca sull'App Store, AppleCare e altro ancora.

Man mano che le sottoscrizioni diventano più popolari, Apple dovrà rimanere vigile nei confronti di coloro che abuserebbero del sistema.

Ad esempio, alcune app subdole in abbonamento sono state trovate afflitte nell'App Store nelle ultime settimane. Stavano ingannando gli utenti in abbonamenti pagati con pulsanti complicati, testo nascosto, prove istantanee convertite in giorni e l'uso di altre tattiche fuorvianti.

Successivamente, Apple ha risolto il problema rimuovendo alcune delle app e aggiornato le sue linee guida per gli sviluppatori con regole più rigide su come gli abbonamenti dovrebbero apparire e operare.

L'incapacità di controllare adeguatamente l'App Store o di impostare i limiti per impedire l'uso eccessivo degli abbonamenti potrebbe finire per impedire agli utenti di scaricare completamente nuove app, specialmente se gli utenti iniziano a pensare che ogni app sia dopo un impegno finanziario a lungo termine.

Gli sviluppatori dovranno essere intelligenti per convertire gli utenti e mantenere gli abbonati in questo passaggio dalle app a pagamento a quelle con una fattura mensile. I produttori di applicazioni dovranno commercializzare correttamente i vantaggi dell'abbonamento e persino prendere in considerazione l'offerta di pacchetti per aumentare il valore.

Ma a breve termine, il grande vantaggio per gli sviluppatori è che c'è ancora un sacco di soldi da fare su App Store, anche se le vendite di iPhone stanno rallentando.