Gli ispanici, non Trump, sono il motore più grande della crescita economica degli Stati Uniti



<div _ngcontent-c14 = "" innerhtml = "

Nell'orizzonte di medio termine, il lavoro ispanico diventerà una fonte sempre più importante di crescita economica degli Stati Uniti. GettyGetty

In una ricerca innovativa che ha implicazioni significative per i politici e gli istituti finanziari statunitensi, Peterson Institution for International Economics& nbsp; (PIIE) ricercatori hanno scoperto che "La comunità ispanica negli Stati Uniti ha contribuito in modo significativo alla crescita economica degli Stati Uniti negli ultimi decenni e continuerà a farlo nei prossimi 10 o 20 anni".

Gonzalo HuertasPIIE

Analista di ricerca Gonzalo Huertas e Senior Fellow Jacob Funk Kirkegaard, nel loro documento di lavoro pubblicato di recente, I benefici economici dell'immigrazione latina: come le caratteristiche demografiche della popolazione ispanica migrante contribuiscono alla crescita degli Stati Uniti, presenta un'incredibile varietà di analisi quantitative che dimostra che "Il contributo eccezionale degli immigrati ispanici alla crescita economica degli Stati Uniti deriva dalla qualità della forza lavoro, non solo dalla quantità." Inoltre, in quello che va contro numerosi stereotipi sfortunati e negativi "Gli arrivi ispanici hanno ha superato gli americani nativi contemporanei e alcuni altri gruppi di migranti nelle loro capacità imprenditoriali e l'integrazione in parti della forza lavoro economicamente rilevanti ".

Jacob F. KirkegaardPIIE

Data la crescita degli ispanici nella forza lavoro degli Stati Uniti, rappresentano importanti opportunità di mercato per ogni tipo di istituto finanziario, incluse banche, compagnie assicurative, gestori patrimoniali e fintech. & Nbsp; Unidos Stati Uniti, un'organizzazione non partigiana per i diritti civili e l'organizzazione di advocacy che in cinque anni, gli ispanici rappresenteranno circa il 20% della forza lavoro degli Stati Uniti e oltre il 30% entro il 2050.

Gli ispanici diventeranno presto 1/3 della forza lavoro degli Stati UnitiUnidoUS

Le ricerche di Huertas e Kirkegaard mostrano che "l'aumento della manodopera ispanica potrebbe contribuire a circa 0,21 punti percentuali alla crescita del PIL reale negli Stati Uniti nei prossimi trent'anni se la comunità ispanica raggiungerà il resto del paese nella produttività del lavoro". Entro il 2025, l'aumento della manodopera ispanica impiegata potrebbe contribuire maggiormente alla crescita del PIL statunitense rispetto alla manodopera non ispanica.

Contributo previsto alla crescita del PIL da cambiamenti nel lavoro dipendentePIIE

Huertas e Kirkegaard hanno anche scoperto che gli ispanici sono il più grande gruppo demografico nella nuova imprenditorialità opportunità. & Nbsp; "Mentre negli ultimi decenni l'economia americana ha mostrato un declino del dinamismo economico, e la quota di nuove imprese create ogni anno ha subito una tendenza accelerata dopo la Grande Recessione, le popolazioni di origine straniera e ispanica sono diventate motori dell'imprenditoria statunitense, soprattutto da quando la grande recessione. "& nbsp; La crescita della popolazione ispanica e la composizione relativamente più giovane della comunità ispanica sono fattori chiave che guidano gli sviluppi dell'imprenditorialità. Altri fattori, come il calo del divario storico tra il tasso di disoccupazione ispanico e la media nazionale, contribuirebbero positivamente a questa tendenza.

Tasso USA di nuovi imprenditori guidati dalle opportunità, per gruppo etnico e origine ispanica, 1996-2016PIIE

"Un problema che solleviamo, alla luce dei più alti tassi di imprenditorialità guidati dalle opportunità", ha detto Kirkegaard, "è che la comunità ispanica ha bisogno di ampio accesso ai finanziamenti e ai servizi alle imprese per facilitare la crescita delle loro imprese. Sembrerebbe certamente un caso ovvio in cui le innovazioni non bancarie e fintech potrebbero avere un ruolo ".

Sfortunatamente, gli ispanici, spesso lottano per ottenere crediti. Secondo Sabrina Terry, UnidosUS Senior Strategist di & nbsp;Progetto di politica economica, politica e advocacy"Gli imprenditori lottano ancora per accedere al credito. Possono finire in un prestatore di giorno predatore. Se non riescono a ottenere un prestito, finiranno con un non-banca con un prestito con un tasso molto più alto. "Parte del problema che ha spiegato è che le maggiori spese degli ispanici, come gli affitti e i pagamenti telefonici, spesso non apparire in un tipico rapporto di credito al consumo. & nbsp; "Le istituzioni finanziarie devono conoscere altre metriche, dati alternativi, per comprendere meglio il merito di credito dei latinos e dimostrare che sono responsabili e possono rimborsare il loro debito", ha detto Terry.

Sabrina Terry, Senior StrategistUnidosUS

Quando ho discusso la ricerca di PIIE con i consulenti finanziari di Stamford Fifth Advisors, Partner e co-fondatore Abelardo Curdum & iacute;, & nbsp; osserva che "È interessante essere in grado di corroborare ciò che stiamo già osservando in modo aneddotico. & nbsp; Nel nostro settore di gestione patrimoniale, vediamo una forte domanda per i nostri servizi dagli ispanici che sono sia professionisti che imprenditori. Hanno le stesse aspirazioni del resto della popolazione e hanno bisogno della stessa pianificazione finanziaria sofisticata per gestire, conservare e far crescere la loro ricchezza ".

Abelardo Curdum & iacute ;, Partner e cofondatoreFifth Street Advisor

Di grande importanza non solo per gli ispanici, ma anche per l'intero paese, Huertas e Kirkegaard hanno scoperto che "i tassi di diplomati delle scuole superiori ispanici sono aumentati da poco più di 60 percento fino a quasi il 90 percento negli ultimi 20 anni, raggiungendo livelli appena al di sotto del tasso di diplomazia medio USA attualmente storicamente alto del 93 percento. "& nbsp; Tuttavia, gli ispanici "hanno un terreno da percorrere per raggiungere la media degli Stati Uniti nel conseguimento di titoli di studio universitari". Curdum & iacute; ha affermato che "Un filo conduttore definito è il sano rispetto degli ispanici per l'istruzione, indipendentemente da dove provengono o se sono immigrati o nati negli Stati Uniti. & nbsp; Questo viene acquisito dai genitori che sono disposti a rinunciare a tutto purché i bambini abbiano accesso a una buona istruzione. & Nbsp; Vediamo che questo alto valore dell'istruzione continua ad essere trasmesso alle generazioni successive. "

Altri importanti fattori demografici per le istituzioni finanziarie sono che gli ispanici hanno meno figli, il che può significare un reddito più disponibile per questi individui. Secondo il PIIE, "anche quando si tiene conto della recente diminuzione della fertilità ispanica e dei dati sulla migrazione netta, la comunità rappresenterà ancora la maggior parte del contributo alla crescita del PIL da input di lavoro in futuro, una constatazione che sottolinea che è importante continuare a promuovere l'aumento della produttività del lavoro tra gli ispanici. La continua crescita numerica della comunità ispanica rende imperativo che la loro tendenza positiva nel raggiungimento dell'istruzione sia sostenuta e rafforzata per includere i più alti livelli di istruzione terziaria. Solo allora la comunità ispanica raccoglierà il pieno dividendo demografico e si raggiungerà la convergenza dei livelli salariali. "

Aspettative di vita assunte dagli USA e reali 2014, 2016 e 2020, alla nascita e all'età di 65 anniFonti: US Census Bureau (2014) e CDC (Centers for Disease Control and Prevention) (2018).

È importante sottolineare che la durata dell'aspettativa degli ispanici è superiore a quella degli altri gruppi demografici. & Nbsp; Questo pone buone opportunità per i consulenti finanziari che lavorano fornendo servizi finanziari, come piani di pensionamento, assicurazioni, rendite e piani di assistenza a lungo termine. Secondo Huertas e Kirkegaard "i più alti livelli di imprenditorialità ispanica guidata dalle opportunità rispetto al resto della popolazione statunitense, sottolinea l'importanza di assicurare alla comunità un accesso completo al finanziamento e ad altri supporti di business cruciali per far crescere le start-up".

">

Nell'orizzonte di medio termine, il lavoro ispanico diventerà una fonte sempre più importante di crescita economica degli Stati Uniti. GettyGetty

In una ricerca innovativa che ha implicazioni significative per i politici e gli istituti finanziari statunitensi, Peterson Institution for International Economics (PIIE) ricercatori hanno scoperto che "La comunità ispanica negli Stati Uniti ha contribuito in modo significativo alla crescita economica degli Stati Uniti negli ultimi decenni e continuerà a farlo nei prossimi 10 o 20 anni".

Analista di ricerca Gonzalo Huertas e Senior Fellow Jacob Funk Kirkegaard, nel loro documento di lavoro pubblicato di recente, I benefici economici dell'immigrazione latina: come le caratteristiche demografiche della popolazione ispanica migrante contribuiscono alla crescita degli Stati Uniti, presenta un'incredibile varietà di analisi quantitative che dimostra che "Il contributo eccezionale degli immigrati ispanici alla crescita economica degli Stati Uniti deriva dalla qualità della forza lavoro, non solo dalla quantità." Inoltre, in quello che va contro numerosi stereotipi sfortunati e negativi "Gli arrivi ispanici hanno ha superato gli americani nativi contemporanei e alcuni altri gruppi di migranti nelle loro capacità imprenditoriali e l'integrazione in parti della forza lavoro economicamente rilevanti ".

Data la crescita degli ispanici nella forza lavoro degli Stati Uniti, rappresentano importanti opportunità di mercato per ogni tipo di istituto finanziario, comprese banche, compagnie assicurative, gestori patrimoniali e fintech. Unidos Stati Uniti, un'organizzazione non partigiana per i diritti civili e l'organizzazione di advocacy che in cinque anni, gli ispanici rappresenteranno circa il 20% della forza lavoro degli Stati Uniti e oltre il 30% entro il 2050.

Gli ispanici saranno presto 1/3 della forza lavoro degli Stati UnitiUnidoUS

Le ricerche di Huertas e Kirkegaard mostrano che "l'aumento della manodopera ispanica potrebbe contribuire a circa 0,21 punti percentuali alla crescita del PIL reale negli Stati Uniti nei prossimi trent'anni se la comunità ispanica raggiungerà il resto del paese nella produttività del lavoro". Entro il 2025, l'aumento della manodopera ispanica impiegata potrebbe contribuire maggiormente alla crescita del PIL statunitense rispetto alla manodopera non ispanica.

Contributo previsto alla crescita del PIL da cambiamenti nel lavoro dipendentePIIE

Huertas e Kirkegaard hanno anche scoperto che gli ispanici sono il più grande gruppo demografico nella nuova opportunità imprenditoriale. "Mentre negli ultimi decenni l'economia degli Stati Uniti ha mostrato un progressivo calo del dinamismo economico e la quota di nuove imprese create ogni anno ha subito una tendenza accelerata dopo la Grande Recessione, le popolazioni di origine straniera e ispanica sono diventate motori dell'imprenditoria statunitense, in particolare dalla grande recessione. "La crescita della popolazione ispanica e la composizione relativamente più giovane della comunità ispanica sono fattori chiave che guidano gli sviluppi dell'imprenditorialità. Altri fattori, come il calo del divario storico tra il tasso di disoccupazione ispanico e la media nazionale, anche contribuire positivamente a questa tendenza.

Tasso USA di nuovi imprenditori guidati dalle opportunità, per gruppo etnico e origine ispanica, 1996-2016PIIE

"Un problema che solleviamo, alla luce dei più alti tassi di imprenditorialità guidati dalle opportunità", ha detto Kirkegaard, "è che la comunità ispanica ha bisogno di ampio accesso ai finanziamenti e ai servizi alle imprese per facilitare la crescita delle loro imprese. Sembrerebbe certamente un caso ovvio in cui le innovazioni non bancarie e fintech potrebbero avere un ruolo ".

Sfortunatamente, gli ispanici, spesso lottano per ottenere crediti. Secondo Sabrina Terry, UnidosUS Senior Strategist of Economic Policy Project, Policy and Advocacy, "Gli imprenditori lottano ancora per accedere al credito. Possono finire in un prestatore di giorno predatore. Se non riescono a ottenere un prestito, finiranno con un non-banca con un prestito con un tasso molto più alto. "Parte del problema che ha spiegato è che le maggiori spese degli ispanici, come gli affitti e i pagamenti telefonici, spesso non apparire in un tipico rapporto di credito al consumo. "Le istituzioni finanziarie devono conoscere altre metriche, dati alternativi, per comprendere meglio il merito di credito dei latinos e dimostrare che sono responsabili e possono rimborsare il loro debito", ha detto Terry.

Sabrina Terry, Senior StrategistUnidosUS

Quando ho discusso della ricerca di PIIE con i consulenti finanziari dei consulenti della Fifth Street di Stamford, il socio e cofondatore Abelardo Curdumí, ho osservato che "è interessante essere in grado di corroborare ciò che abbiamo già osservato in modo aneddotico. Nel nostro settore di gestione patrimoniale, vediamo una forte domanda per i nostri servizi dagli ispanici che sono sia professionisti che imprenditori. Hanno le stesse aspirazioni del resto della popolazione e hanno bisogno della stessa pianificazione finanziaria sofisticata per gestire, conservare e far crescere la loro ricchezza ".

Abelardo Curdumí, Partner e cofondatoreFifth Street Advisor

Di grande importanza non solo per gli ispanici, ma anche per l'intero paese, Huertas e Kirkegaard hanno scoperto che "i tassi di diplomati delle scuole superiori ispanici sono aumentati da poco più di 60 percento fino a quasi il 90 percento negli ultimi 20 anni, raggiungendo livelli appena al di sotto del tasso di diplomazia medio USA attualmente storicamente alto del 93 percento. "Tuttavia, gli ispanici" hanno un terreno da percorrere per raggiungere la media degli Stati Uniti nel conseguimento di titoli di studio superiori. "Curdumí ha dichiarato che" Un filo conduttore definito è il sano rispetto degli ispanici per l'istruzione, indipendentemente da dove vengono o se sono immigrati o nati negli Stati Uniti. Questo viene acquisito dai genitori che sono disposti a rinunciare a tutto purché i bambini abbiano accesso a una buona istruzione. Vediamo che questo alto valore dell'istruzione continua ad essere trasmesso alle generazioni successive. "

Altri importanti fattori demografici per le istituzioni finanziarie sono che gli ispanici hanno meno figli, il che può significare un reddito più disponibile per questi individui. Secondo il PIIE, "anche quando si tiene conto della recente diminuzione della fertilità ispanica e dei dati sulla migrazione netta, la comunità rappresenterà ancora la maggior parte del contributo alla crescita del PIL da input di lavoro in futuro, una constatazione che sottolinea che è importante continuare a promuovere l'aumento della produttività del lavoro tra gli ispanici. La continua crescita numerica della comunità ispanica rende imperativo che la loro tendenza positiva nel raggiungimento dell'istruzione sia sostenuta e rafforzata per includere i più alti livelli di istruzione terziaria. Solo allora la comunità ispanica raccoglierà il pieno dividendo demografico e si raggiungerà la convergenza dei livelli salariali. "

Aspettative di vita assunte dagli USA e reali 2014, 2016 e 2020, alla nascita e all'età di 65 anniFonti: US Census Bureau (2014) e CDC (Centers for Disease Control and Prevention) (2018).

È importante sottolineare che la durata dell'aspettativa degli ispanici è superiore a quella degli altri gruppi demografici. Questo pone buone opportunità per i consulenti finanziari che lavorano fornendo servizi finanziari, come piani di pensionamento, assicurazioni, rendite e piani di assistenza a lungo termine. Secondo Huertas e Kirkegaard "i più alti livelli di imprenditorialità ispanica guidata dalle opportunità rispetto al resto della popolazione statunitense, sottolinea l'importanza di assicurare alla comunità un accesso completo al finanziamento e ad altri supporti di business cruciali per far crescere le start-up".