EPA per eliminare gradualmente i test chimici sui mammiferi


MERCOLEDÌ 11 SETTEMBRE 2019 – L'eventuale eliminazione dei test chimici sui mammiferi è stata annunciata martedì dall'Agenzia per la protezione ambientale degli Stati Uniti.

Prevede una riduzione del 30% del numero di studi che richiedono l'uso di mammiferi per testare sostanze chimiche potenzialmente dannose entro il 2025 e di interrompere tali studi entro il 2035, sebbene alcune approvazioni possano essere concesse caso per caso, Il New York Times segnalati.

L'EPA ha anche annunciato che fornirà $ 4,25 milioni a quattro università e un centro medico – lavorando su nuovi metodi di test chimici che non utilizzano animali.

"Siamo in grado di proteggere la salute umana e l'ambiente utilizzando la scienza all'avanguardia ed eticamente corretta nel nostro processo decisionale che valuta in modo efficiente ed economico i potenziali effetti senza sperimentazione sugli animali", ha dichiarato l'amministratore dell'EPA Andrew Wheeler in un promemoria che annuncia i cambiamenti, I tempi segnalati.

L'EPA ha richiesto a lungo di testare nuove sostanze chimiche su una varietà di animali – tra cui ratti, cani, uccelli e pesci – per valutarne la tossicità. La percentuale di test che coinvolgono i mammiferi non era immediatamente disponibile presso l'EPA.

Il cambiamento di politica è stato accolto favorevolmente dai gruppi per i diritti degli animali, ma è stato messo in discussione dagli ambientalisti e dagli scienziati che hanno affermato che per proteggere la salute umana sono necessari test sugli animali sulle sostanze chimiche.

"Siamo davvero entusiasti perché questo è qualcosa che desideravamo da un po 'di tempo", ha detto Kitty Block, presidente e amministratore delegato della Humane Society degli Stati Uniti, I tempi. "Le alternative sono il futuro. Sono più efficienti e salvano vite".

I test sugli animali sui prodotti chimici sono ancora necessari perché le cellule in una capsula di Petri non possono ancora sostituire interi sistemi viventi, secondo Jennifer Sass, uno scienziato senior del gruppo di difesa delle risorse naturali del gruppo ambientale.

"La scadenza dell'EPA è arbitraria", ha detto Sass I tempi. "Il nostro interesse non è per la velocità, sta andando nel modo giusto. Vogliamo test sugli animali adeguati perché non vogliamo che le sostanze chimiche dannose finiscano nel nostro cibo, aria e acqua."

Notizie WebMD da HealthDay


Copyright © 2013-2018 HealthDay. Tutti i diritti riservati.