Docce fredde – un anno dopo


Quando sono andato in barca a vela per la prima volta, lo skipper mi ha detto due cose:

In primo luogo, non essere colpito alla testa con il boom: morirai o ti augurerai di morire.

Secondo, se cadi fuori bordo, ricorda di trattenere il respiro prima di colpire l'acqua. Altrimenti, l'acqua fredda ti butterà via l'aria e tu inghiottirai l'acqua salata, vomiterai e finirai senza aria nello stesso momento.

Probabilmente hai avuto uno shock simile sotto la doccia. Quando ho iniziato a fare docce fredde come esercizio di tolleranza, ho provato tutti i tipi di trucchi per evitare lo shock. Ho iniziato l'esperimento in primavera e al momento le persone pensavano che avrei cambiato idea in inverno. Certo, sto vivendo l'ossimoro di un inverno californiano, ma l'acqua si è decisamente raffreddata: l'acqua che esce dallo scaldacqua non riscaldato è più fredda dell'acqua che esce dal rubinetto freddo del sottosuolo.

La cosa interessante è che non c'è lo shock da acqua fredda e non sono necessari trucchi. Prendo le mie docce in modo normale registrando solo che forse il mio scalpo sta diventando insensibile e forse dovrei muovere la testa.

Ci sono alcuni benefici di risparmio di propano nell'utilizzo di acqua fredda. È piuttosto costoso scaldare 5 galloni d'acqua quasi dal punto di congelamento. Tuttavia, un vantaggio maggiore è nella libertà di non dipendere dal fatto che l'acqua sia una certa temperatura per fare la doccia.

Ulteriori benefici delle docce fredde: il bagno non si rovescia. L'acqua è rinfrescante. Non diventi languido come dopo una lunga doccia calda. La pelle non diventa gonfia o viscida. L'aria si sente più calda in seguito, in particolare, non ti va di stare solo un minuto di più solo perché l'aria esterna è relativamente freddo.

Le docce calde hanno un beneficio: non sono scioccanti per qualcuno senza tolleranza.

La lezione dovrebbe essere ovvia, ma lascia che io martello a casa l'ovvio. La persona ricca non è quella che siede su un divano lussuoso o ha comunque bisogno di molte cose o di molte condizioni per essere soddisfatto di sentirsi a proprio agio. In effetti, una tale persona è molto povera, avendo esternalizzato la propria capacità di sentirsi a proprio agio. La persona ricca è colui che può essere comodo o felice in qualsiasi tipo di situazione.


  • La più recente recensione del libro ERE su In The Trenches.

Jacob commenta: sottolineando quanto costa scaldare l'acqua o quanto si risparmia in termini monetari manca il punto che stavo cercando di fare. Sarebbe come chiedere perché si dovrebbe andare a fare jogging quando un biglietto per l'autobus costa solo $ 1,50. Il punto di jogging non è quello di andare da A a B per risparmiare $ 1,50 su un biglietto dell'autobus. È fare esercizio per migliorare la propria salute e rendere più facili altre attività fisiche. Il punto delle docce fredde non è quello di risparmiare $ 10 sul riscaldamento. Il punto è aumentare le gamme di tolleranza e la capacità di fare freddo, come stare all'aperto in una giornata invernale, più confortevole. Probabilmente conosci persone che possono ripulire cinque piani di scale senza essere scoperti e arrivare più velocemente di quanto le altre persone debbano aspettare che l'ascensore li porti su. Perché il primo penserebbe addirittura di usare l'ascensore? Questo è lo stato che stiamo cercando di raggiungere. Il punto non è quello di risparmiare qualche soldo. Il punto è "meglio, più veloce, più forte". Ho spesso l'impressione che stiamo parlando di un intero cambio di paradigma. Un buon esempio sono i programmi "couch to 5k". È quasi inimmaginabile per me non essere in grado di eseguire 5k. Questo è un livello / paradigma diverso dal pensare di essere in grado di correre come una grande sfida.


Copyright © 2007-2015 earlyretirementextreme.com
Questo feed è solo per uso personale e non commerciale.
L'uso di questo feed su altri siti Web viola il copyright. Se vedi questa nota in altro luogo rispetto al tuo lettore di notizie, rende la pagina che stai visualizzando una violazione del copyright. (Impronta digitale: 47d7050e5790442c7fa8cab55461e9ce)

Originariamente pubblicato 2010-12-28 20:42:21.