Disney's Building Own Own Streamer: perché portare spettacoli a Hulu?


Rallegrarsi, Aqua Teen Hunger Force fan: Quella caustica sensibilità Swim per adulti della prima ora che hai amato è sulla strada per Hulu. Questa volta, però, avrà piume.

Ieri Marvel ha rivelato che porterà quattro nuovi spettacoli al servizio di streaming, tutti animati, tutti rivolti agli adulti, tutti di noti creatori, e tutti i personaggi protagonisti dei fumetti che ricadono esattamente nella parte finale dello spettro Spider-Ham. Ci sarà Howard the Duck, scritto da Kevin Smith e da Adult Swim, colonna portante di Dave Willis; Tigra e Dazzler, co-scritto da Chelsea Handler; Hit-Monkey, circa, sì, un assassino macaco; e M.O.D.O.K., uno spettacolo co-scritto da Patton Oswalt e interpretato da un cattivo che è essenzialmente un Madball vivente.

Questo, per essere sinceri, è un po 'strano. Certo, la Marvel è riuscita a trasformare i personaggi terziari in nomi di famiglia, ma questo è come Hot Pie e la Vergogna Nun Game of Thrones spin-off. Ma la vera preoccupazione ha poco a che fare con le persone per le quali è desideroso M.O.D.O.K. Cavaliere. È che la Disney, che possiede la Marvel, continua il suo approccio frammentario agli adattamenti televisivi dei suoi personaggi dei fumetti.

Negli anni precedenti aveva senso: quando si possiede un catalogo vasto come quello di Marvel, perché non polverizzare ogni servizio di streaming e rete per raggiungere il pubblico massimo? Tuttavia, con la rete di streaming della Mouse House, Disney +, il lancio più tardi quest'anno, la tattica diventa pericolosa. Netflix sta già perdendo i suoi programmi Marvel; Gli altri concorrenti della Disney in streaming stanno agendo in modo molto più territoriale sulla propria proprietà intellettuale. Quando il giardino recintato della Disney darà i suoi frutti, tutto fuori da quelle mura appassirà solo sulla vite?

Dopo che il Marvel Cinematic Universe divenne un juggernaut commerciale, la ramificazione verso la TV sembrava inevitabile, sia dal punto di vista narrativo che sinergico. I primi personaggi Marvel sono finiti su ABC (Agenti di S.H.I.E.L.D.), una scelta ovvia come una rete di proprietà di Disney. Quindi Netflix, il cui unico gioco in città lo ha reso la migliore destinazione per spettacoli "street-level" grintosi come temerario, Jessica Jones, Luke Cage, e Pugno di ferro. Quando vengono mostrati gli show relativi a X-Men Legione e Il dono spuntò su FX e Fox, è stato perché Fox possiede i diritti sullo schermo di quel pezzo del regno di Marvel. Ma poi, più sconcertante, il dramma dell'eroe adolescente Runaways atterrato su Hulu.

A quel tempo, la matematica ha fatto il check-out: la Disney aveva una partecipazione del 30 percento in Hulu e nessuna in Netflix e nessun piano (pubblico) per la propria piattaforma. Da allora, la relazione della Disney con Hulu è diventata più accogliente. L'acquisizione da parte della Disney di un altro investitore di Hulu, 21st Century Fox, significa che la sua quota di proprietà nella piattaforma di streaming sta per raddoppiare. Ma la Disney ha anche perso oltre $ 500 milioni su Hulu lo scorso anno fiscale, rendendo la scelta di creare contenuti per quella piattaforma piuttosto che Disney + un graffio di testa.

WarnerMedia, il principale rivale della Disney nelle guerre in megalopoli, non sta giocando a questi giochi. (Comprendendo Warner Bros., Turner Networks e HBO, WarnerMedia è il risultato dell'idra di AT & T che acquisisce Time Warner nel 2018.) Kevin Reilly, capo dei contenuti del suo prossimo servizio di streaming di Warner, ha fatto chiarezza mentre parlava ai Television Critics Il tour della stampa invernale dell'associazione a Los Angeles ieri. "La condivisione delle risorse di destinazione non è un buon modello", ha detto Reilly, alludendo al suo desiderio di lottare contro la Warner prodotta Amici lontano da Netflix e lo streaming esclusivamente sulla piattaforma. "La mia convinzione è che dovrebbero essere esclusivi del servizio."

Disney possiede una manciata di universi IP titanicamente di successo: Pixar, Marvel e Star Wars, per non parlare di Mickey e della banda, e presto un canale di distribuzione per pomparli nelle case delle persone. Perché continuerà a sviluppare spettacoli per reti e piattaforme che non possiede a titolo definitivo?

Per essere onesti, Howard the Duck ha una lunga strada da percorrere prima di diventare una "risorsa di destinazione", non importa quanti Guardiani della Galassia scene di fine-credito in cui compare. Ma l'idea è vera. Disney possiede una manciata di universi IP titanicamente di successo: Pixar, Marvel e Star Wars, per non parlare di Mickey e della banda, e presto un canale di distribuzione per pomparli nelle case delle persone. Perché continuerà a sviluppare spettacoli per reti e piattaforme che non possiede a titolo definitivo?

La teoria principale sembra riguardare il posizionamento. "La Disney sta cercando di suddividere il loro contenuto in categorie", afferma Rich Greenfield, analista di ricerca presso la società di brokeraggio BTIG (e un noto pessimista della Disney), "Famiglia, sport, più adulti a tema". Questo rende Disney + il silo di famiglia e questi nuovi Hulu mostrano il silo "adulto", ma, come sottolinea Greenfield, è una distinzione superflua. Netflix e Amazon già ritagliano i propri bambini / aree familiari all'interno delle stesse piattaforme su cui vive il resto dei loro contenuti. (Anche straniero, Hulu ha già una ricchezza di materiale familiare, da una tariffa esplicitamente kid-friendly come Sesame Street alle sitcom a quattro quadranti come Famiglia moderna.)

Scrivendo per il sito di investimento Motley Fool a dicembre, Stephen Lovely ha minimizzato proprio questo risultato. "Sembra improbabile che Disney divida il suo contenuto tra due servizi nel modo in cui alcuni osservatori hanno suggerito", ha scritto. "(L'idea che Hulu potrebbe essere per i contenuti" spigolosi "della Disney suggerisce l'atmosfera da ragazzina che i superbi sessi di Disney + sono sicuramente sicuri per tutti allo stesso modo di Netflix e Hulu.)" Ma chiaramente non è così. come la vede Disney. Aggiungete a quella notizia recente che Craig Erwich, vicepresidente senior degli originali di Hulu, ha dichiarato interesse per il rilancio degli show Marvel cancellati a livello stradale di Netflix, e voi avete una crisi di identità che nemmeno il dottor Strange potrebbe risolvere.

In realtà, quello potrebbe essere il peggior peccato nella visione di Greenfield: la creazione di nuovi spettacoli Marvel per Hulu si aggiunge a un patchwork di disponibilità già confuso. "Hai già questa frammentazione dei diritti della Marvel", dice, citando la licenza continua di Netflix per i primi 20 film MCU, così come i personaggi Marvel di proprietà di Sony come Spider-Man e Venom. "Perché aggiungerci creando la tua stessa confusione?"

Nel mese di aprile, Disney terrà un "Investor's Day" per rivelare più dei suoi piani su Disney +. Fino ad allora, le sue motivazioni rimarranno probabilmente una questione di speculazione. Ma più a lungo l'azienda continua a creare mini-universi ad hoc, più difficile sarà attirare nuovi abbonati, e quando Netflix ha già oltre 128 milioni di abbonati in tutto il mondo, e Hulu ne ha 25 milioni, sarà prendere un sacco di soldi e sforzi per conquistare quei clienti. "Penso che sarà difficile convincere una coppia adulta a tornare a casa venerdì sera e dire" Voglio guardare Disney + ", dice Greenfield.

Soprattutto quando hanno così tante opzioni ovunque.


Altre grandi storie WIRED