Come sviluppare il marchio del datore di lavoro di piccole imprese


Credito immagine: Rawpixel.com / Shutterstock

Il tuo marchio di datore di lavoro, la tua cultura, reputazione e valori, ti aiuta ad attrarre talenti e a migliorare la fidelizzazione. Ecco come iniziare a creare il tuo.

Non è mai troppo presto nella vita della tua piccola azienda per iniziare a pensare al tuo marchio. Non il marchio del tuo prodotto o il tuo marchio personale, ma il marchio della tua attività come luogo di lavoro, noto anche come marchio del tuo datore di lavoro.

Mentre scala, il marchio del datore di lavoro svolgerà un ruolo sempre più importante nell'attirare talenti e migliorare la fidelizzazione. Il tuo marchio è la cultura, la reputazione e i valori della tua azienda e ha un impatto sia sul tuo team interno che sulla tua posizione esterna tra i potenziali candidati (e persino i clienti).

Non puoi scegliere se hai un marchio. O prendi il timone di decidere cosa sarà, o le persone con le quali lavori e interagisci lo faranno per te. È meglio uscire prima del processo di costruzione di un marchio adottando alcuni passaggi proattivi e definendolo autonomamente.

Ecco come iniziare a costruire il marchio del tuo datore di lavoro e utilizzarlo per diventare una piccola impresa migliore:

Riconoscere il valore di un marchio di datore di lavoro

Il primo passo per costruire il tuo marchio è comprendere appieno quanto sia importante per la crescita e il successo futuri della tua azienda.

Alla fine del 2018, il tasso di disoccupazione è più basso di quanto lo sia stato in 50 anni. Ciò significa che il talento è scarso, e c'è una guerra in buona fede in corso per assumere le persone migliori per i tuoi ruoli critici.

Creare un marchio datore di lavoro forte e positivo sarà una risorsa importante per convincere i candidati a venire a lavorare per voi. Alcuni anni fa, Il 69 percento delle persone disse che non avrebbero accettato un lavoro con una società che aveva una cattiva reputazione, anche se erano disoccupati. Aspettatevi che quel numero sia ancora più alto ora che la competizione per il talento è così feroce.

Se sei in grado di assumere rapidamente persone per riempire le offerte di lavoro, taglierai il costo del reclutamento. E se sei in grado di assimilare con successo i tuoi assunti alla tua cultura e renderli felici, il tuo tasso di rotazione rallenterà, riducendo ulteriormente i costi. In parole povere, un investimento nel vostro marchio è un investimento nella vostra linea di fondo.

Crea i tuoi messaggi interni

Sebbene la maggior parte delle persone pensi che il proprio marchio sia rivolto verso l'esterno, tutto inizia con la messaggistica interna. Non puoi spingere il tuo marchio fino a quando non sai chi sei, cosa rappresenti e come lo fai.

La prima parte del tuo marchio sta definendo i valori e la missione della tua azienda. Questi dovrebbero essere codificati, facilmente accessibili e una parte importante di ciò che guida le tue azioni giornaliere, mensili ea lungo termine. Qual è il finale della tua azienda e come vuoi arrivare?

Una volta che hai deciso i tuoi valori, imposta le operazioni e i processi aziendali che ti aiutano a vivere quei valori. Cose come la trasparenza, l'apertura e la flessibilità sono buone parole d'ordine, ma saranno poco più di questo se non fornirai i mezzi e l'ambiente affinché le persone siano trasparenti, aperte e flessibili sul posto di lavoro.

Raccogli input da e sulla tua squadra

Se hai una squadra consistente, stanno già giocando un ruolo importante nel marchio della tua azienda. Puoi utilizzare sia risorse interne che esterne per raccogliere informazioni sulla cultura attuale della tua attività.

Internamente, utilizza strumenti come sondaggi di opinione dei dipendenti, nuovi sondaggi di assunzione e interviste di uscita per rivedere tutte le operazioni, dall'assunzione al onboarding al flusso di lavoro quotidiano. Come sono le condizioni di lavoro della tua azienda? I dipendenti ritengono che la società sia investita in essi attraverso opportunità di apprendimento e sviluppo o vantaggi? Paga equa?

Esternamente, le aziende hanno più risorse che mai per la raccolta di dati sulla cultura aziendale. Usa siti come Glassdoor e The Muse per raccogliere feedback imparziali su cosa vuol dire lavorare per la tua azienda. Puoi anche guardare su reti di social network come Twitter e Facebook per opinioni che possono essere meno visibili, ma più forti e più forti nel tono.

Queste risposte contribuiranno tutti a modellare la tua messaggistica. Scopri cosa fa la tua azienda e cosa può migliorare e come si adatta alla tua visione del marchio. Tieni presente che una buona cultura aziendale sarà fluida, non rigida: tutti quelli che assumerai porteranno qualcosa di nuovo alla cultura che lo altera in qualche modo.

Tratta i candidati come i clienti

Il vasto la maggioranza dei candidati è d'accordo: La loro esperienza complessiva di candidato con un'azienda indica loro come questa azienda apprezza i suoi dipendenti.

Per creare la migliore esperienza possibile per i candidati, iniziare creando un processo di domanda di lavoro senza interruzioni, completo di a potente descrizione del ruolo. Quando intervisti i candidati, sii trasparente, rispettoso e comunicativo. E che tu scelga di assumere qualcuno o di spostarti da loro, dovrebbero sentirti come se fossi attento al loro tempo e ai loro sforzi dall'inizio alla fine.

Sempre più aziende stanno iniziando a investire nel software di tracciamento dei candidati (ATS) per semplificare l'esperienza di assunzione. ATS automatizza le attività amministrative, ripristina i filtri, invia promemoria e ti tiene aggiornato con gli ultimi dettagli di un'apertura. Questo tipo di software accelera il processo di assunzione, consentendo al team delle risorse umane di identificare rapidamente i candidati migliori per un determinato ruolo.

Tieni presente che ogni interazione con un candidato può essere presa fuori dal contesto e condivisa tramite Glassdoor o social media. Fai uno sforzo concertato nelle tue interazioni per trattare ogni candidato come faresti con un cliente e dare loro pochi motivi per farti esplodere.

Cerca il riconoscimento e la convalida di terze parti

Molte persone cercano aziende e ristoranti ben recensiti allo stesso modo: se ricevi un sacco di feedback positivi da parte della gente comune, è grandioso. Ma la convalida e il riconoscimento da parte di più parti consolidate – i media, le associazioni di settore oi premi di fine anno – hanno più peso.

Assicurati di essere in corsa per ricevere premi da tutti i principali siti di recensioni, come Glassdoor. Essere considerato come un Il miglior posto dove lavorare da Glassdoor, in quanto piccola impresa, hai bisogno di almeno 30 valutazioni tra gli otto attributi sul posto di lavoro dei dipendenti con sede negli Stati Uniti. Richiedere l'opportunità di parlare o presentare agli eventi della comunità, o per i premi presentati da gruppi di nicchia. Impegnati nelle relazioni pubbliche rendendoti disponibile per i commenti ai giornalisti o agli scrittori che cercano input per le loro storie.

Più riconoscimenti, stampa positiva e buona volontà generale puoi accumulare, meglio è.

Affrontare il feedback negativo e incorporare suggerimenti

Nessuna compagnia è perfetta La domanda è: come affronta il ding occasionale per il tuo punteggio di Glassdoor o per il cattivo feedback delle interviste?

Primo, se la critica è pubblica, affrontala. Ignorare una critica consente ad altre persone di plasmare la tua narrativa. Rispondendo e riconoscendo un problema con empatia e comprensione, si mantiene il capitale culturale. E in secondo luogo, indipendentemente da dove provengano le critiche – un sondaggio anonimo dei dipendenti o una sbandata su Twitter – consideralo onestamente. Questa persona ha ragione? Puoi incorporare questo feedback nel modo in cui opera la tua azienda?

Spetta a te decidere se intraprendere un'azione su ciò che ascolti, ma solo essere aperto al feedback e far sapere alle persone che la loro voce sarà ascoltata è un potente strumento per costruire un marchio forte.

Cammina la passeggiata

Infine, tutti questi passaggi dovrebbero culminare nel vostro business in realtà vivendo i valori che sposate. Se il branding è ciò che le persone dicono di te quando esci dalla stanza, allora devi assicurarti che tutte le tue azioni diano alle persone la giusta impressione, in modo che quando giri le spalle, essi consegnino lodi sincere piuttosto che sollievo esasperato.

Allena i tuoi dipendenti a vivere il marchio del tuo datore di lavoro e incoraggiali a diventare ambasciatori consegnando referral o condividendo notizie dell'azienda sui social media. Spiega come le tue interazioni con i candidati possono rimanere in-brand, da come li saluti in ufficio al modo in cui si firmano le e-mail. E non smettere mai di migliorare le tue operazioni per soddisfare le aspettative delle persone che hai portato e le persone che speri di assumere in futuro.

Il marchio del datore di lavoro si sviluppa a prescindere dal ruolo che si sceglie di giocare in esso, e spesso, se si sceglie di non giocare alcun ruolo, il gioco peggiora. È molto più difficile trapiantare un marchio in un'azienda esistente che coltivarne uno come piccola azienda e vederlo crescere insieme a te, quindi inizia a costruirlo oggi.