Come fare una GIF con Photoshop (e altre alternative)











Se un'immagine dice più di mille parole, una GIF animata probabilmente dice 10.000. O forse 50.000? Un milione? OK, non analizzare troppo la metafora! Il punto è che le GIF sono incredibili. Sono come i flipbook di Internet – ottimi per trasmettere pensieri ed emozioni che le parole non possono descrivere, mettendo in mostra le buffonate dei tuoi adorabili cuccioli domestici, facendo arte astratta o dandoti una buona risata.

Questo semplice tutorial dovrebbe guidarti nel processo di creazione di GIF di prima qualità

Anche le GIF sono modeste, generalmente rese in bassa risoluzione e framerate limitato, eppure il formato è diventato caro a internet. È stato un primo esempio di qualcosa che potreste fare online che non potreste fare in stampa, ed è sopravvissuto per lo più immutato sin dal suo inizio alla fine degli anni '80, rimanendo popolare oggi nonostante il drammatico aumento dei formati di video web di alta qualità. Questo, ovviamente, rende ancora più impressionante l'umile GIF.

Probabilmente stiamo predicando al coro. Dopotutto, se stai leggendo questo, sai già quanto siano impressionanti le GIF animate. Forse hai usato una tastiera GIF sul tuo telefono per inviare un'animazione divertente ad un amico o averli visti apparire nei commenti su Facebook. Ma hai mai fatto il tuo? Tutti abbiamo idee per la più grande delle GIF, capolavori in miniatura che aspettano una possibilità di vita – ma forse non sai come trasformare quel sogno in realtà. Non c'è bisogno di preoccuparsi: questo semplice tutorial dovrebbe guidarti nel processo di creazione di GIF di prima qualità, anche se non possiamo dirti in modo definitivo come pronunciarlo.

Come creare una GIF animata da un video (Photoshop)

Prima di saltare direttamente al tutorial, dovremmo rivolgerci all'elefante nella stanza. Adobe Photoshop è probabilmente il miglior software disponibile per creare GIF (o modificare le immagini in generale). Se non hai Photoshop, ci sono programmi che possono darti alcune delle stesse funzionalità, come GIMP, ma se vuoi fare sul serio per creare GIF, Photoshop è la strada da percorrere.

Gif animate di cavalli

Passo 1 – Trova una buona sequenza video sul Web che desideri trasformare in GIF. Questo può essere praticamente qualsiasi cosa, ma cerca di optare per una clip che non sia troppo lunga, poiché la brevità è l'anima della GIF.

Passo 2 – Salva il video sul tuo computer. Consulta la nostra guida su come scaricare video di YouTube se hai bisogno di indicazioni su come strappare filmati dal Web. Taglia il filmato fino alla lunghezza desiderata per la riproduzione della GIF. Due o tre secondi sono fantastici, cinque lo spingono, e 10 o più è possibile con il taglio giusto, ma il file sarà grande e difficile da lavorare. La regola generale è quella di trasmettere la tua idea nel minor numero possibile di frame.

Passaggio 3 – Apri il video con Photoshop. Per fare questo, vai a File> Importa> Frame video su livelli. Seleziona il file video che desideri e Photoshop lo aprirà come una serie di fotogrammi fissi. Puoi scegliere di importare l'intero video dall'inizio alla fine o utilizzare i cursori per selezionare una porzione più piccola della clip. Puoi limitare l'importazione a tutti gli altri fotogrammi (o al terzo, al quarto, ecc.) Per rendere il file più piccolo, ma questo renderà anche il video più choppier.

Importa GIF di Photoshop

Passaggio 4 – Disattiva le impostazioni. A questo punto puoi regolare il bilanciamento del colore e cosa no con Photoshop se lo desideri. Quando hai tutto ciò che sembra perfetto, vai File> Salva per Web. Ti verrà quindi data una finestra simile a questa:

Impostazioni GIF in Photoshop

Tutte queste impostazioni possono essere ottimizzate per ridurre il GIF. Idealmente, vorrai renderlo non più grande di 1 MB in modo che non ci vorrà un tempo per caricarlo sulle pagine web. Gioca con tutti questi fino a trovare un punto debole.

  • Colori: Questo limita il numero di colori usati per creare l'immagine, quindi più alto è il migliore (le GIF sono limitate a un massimo di 256 colori). Scendi solo fino a 128 o inferiore se devi, o se la tua GIF non ha molto colore per cominciare
  • oscillare: Il dithering sparge diversi pixel colorati in un'immagine per far sembrare che ci siano colori intermedi nelle immagini con una tavolozza di colori limitata. Impostazioni più alte produrranno immagini migliori, ma renderanno anche il file più grande
  • lossy: Utilizzare questa impostazione per applicare un calo intenzionale della qualità. Un'impostazione inferiore è migliore, ma potrebbe essere necessaria una perdita di qualità per rendere il file abbastanza piccolo
  • Taglia: La modifica delle dimensioni della GIF può avere un impatto enorme sulla dimensione del file

Passaggio 5 – Salva e condividi! Premi il pulsante Salva per finalizzare la tua creazione. Una volta fatto, puoi caricarlo su un sito di hosting di immagini gratuito come Imgur per condividerlo con i tuoi amici e inserirlo in blog e siti web.

Come creare una GIF animata usando le immagini fisse (Photoshop)

Puoi anche creare GIF animate in Photoshop mettendo insieme le immagini fisse. Questo processo consiste nel mettere a strati ogni fotogramma dal basso verso l'alto e quindi sequenziare i livelli usando lo strumento di animazione / timeline di Photoshop.

Passo 1 – Raccogli le immagini fisse che desideri creare in sequenza per la tua GIF e inseriscile in un'unica cartella. Quindi, in Photoshop, fare clic su File> Script> Carica i file nello stack. Da lì, clicca Navigare e seleziona le immagini sul desktop che desideri raggruppare insieme in una GIF.

Seleziona "OK" e una nuova composizione dovrebbe aprirsi con questi fermi ora resi come singoli livelli in una singola immagine. Sistemali di conseguenza; il tuo primo fotogramma dovrebbe occupare lo stesso livello inferiore e così via.

Puoi anche creare ogni livello singolarmente in Photoshop stesso, invece di caricare in batch i tuoi fermi come livelli. Esegui Photoshop e crea una nuova immagine facendo clic File> Nuovo e quindi selezionando "OK". Quindi, sbloccare il livello di sfondo facendo doppio clic sull'icona del lucchetto, creare un nuovo livello aprendo Livello> Nuovo …> Livello e progettare ciascun telaio di conseguenza. Ancora una volta, stringa l'animazione dal basso verso l'alto. (Questo processo funziona se si utilizza una versione precedente di Photoshop che non presenta l'opzione "Carica file nello stack".) Basta caricare le foto in Photoshop, trascinarle nel nuovo progetto e ridimensionare i livelli appena creati di conseguenza utilizzando Photoshop strumento di trasformazione (Edit> Trasformazione libera o Ctrl + T, quindi trascina gli angoli per ridimensionare l'oggetto).

Vuoi che il tuo risultato finale assomigli a questo, con ogni fotogramma dell'animazione separato come un livello e disposto cronologicamente dal basso verso l'alto:

Immagine della prima diapositiva in gif

Passo 2 – Ora che hai sistemato i tuoi livelli di conseguenza, puoi iniziare a mettere in sequenza i tuoi livelli. Anche in questo caso, questo processo varierà a seconda della versione di Photoshop che si sta utilizzando. Se stai ancora eseguendo CS5 o meno (hey, non giudicheremo), accedi alla finestra dell'animazione aprendo Finestra + Animazione. Allo stesso modo, fare clic Finestra + Sequenza temporale in Photoshop CS6 e Photoshop CC per accedere alla finestra Timeline. Per Photoshop CC, fai clic sul menu a discesa nel mezzo della finestra Timeline e seleziona "Crea animazione frame".

Una volta aperto lo strumento di sequenziamento di Photoshop, fai clic sulla piccola freccia rivolta verso destra nell'angolo in alto a destra, quindi seleziona Crea fotogrammi da strati.

È inoltre possibile fare clic sulla freccia rivolta verso destra per creare manualmente un nuovo frame (o semplicemente utilizzare il comando di scelta rapida Ctrl> Shift> Alt> F). Da lì, utilizza l'icona a forma di occhio accanto a ciascun livello per nascondere i livelli che non desideri vengano visualizzati nella cornice che hai creato.

Immagine dell'ultima diapositiva in gif

Da qui, usa il menu sotto ogni fotogramma per cambiare la sua durata. Il menu nell'angolo in basso a sinistra indica quante volte il tuo GIF verrà riprodotto – impostalo su Per sempre se vuoi che giri all'infinito.

Passaggio 3 – Congratulazioni! Hai creato una GIF animata utilizzando le immagini fisse e ora tutto ciò che devi fare è esportarlo da Photoshop utilizzando la procedura descritta sopra. Per un breve riassunto:

Testa per File> Salva per Web. Ricorda di mantenere la GIF non superiore a 1 MB. Se necessario, modifica le impostazioni relative a colore, retinatura, perdita e dimensioni finché il tuo GIF non viene ridimensionato di conseguenza. Una volta che sei felice, salva la tua nuova GIF coniata.