La scoperta dell'antimateria indica che l'universo nasconde qualcosa



Scienziati dall'Italia e la Svizzera ha recentemente eseguito un esperimento dimostrandolo l'antimateria, come la materia, ha le caratteristiche di entrambe le onde e particelle. Ciò significa che l'antimateria si adatta alla teoria consolidata della meccanica quantistica, rendendo la sua rarità ancora più curiosa.

Il Big Bang, secondo tutti i resoconti scientifici, avrebbe dovuto esplodere in parti uguali la materia e l'antimateria quando avrebbe trasformato in realtà l'universo. Sfortunatamente l'antimateria è incredibilmente difficile da trovare. Allora, dove è andato tutto? Gli scienziati che cercano il materiale mancante (anti-materiale?) Hanno finora dato poche risposte.

Ma l'esperimento del team di ricerca fa sperare che la tendenza cambierà. Gli scienziati hanno condotto una nuova versione di un esperimento vecchio di duecento anni progettato per dimostrare che anche le particelle – elettroni, neutroni e protoni – sono onde. Nella loro versione, hanno dimostrato che le antiparticelle, i positroni in particolare, condividono le stesse proprietà dei loro opposti. Questa prova è un'ulteriore conferma che l'antimateria, una volta ritenuta nulla, è in realtà qualcosa.

L'esperimento del team prevedeva l'invio di positroni attraverso un meccanismo a doppia fenditura usando un raggio, al fine di verificare se le particelle mostrassero le caratteristiche delle onde quando passano dall'osservato al non osservato. E lo hanno fatto. Fondamentalmente l'antimateria interferiva con se stessa e diventava tutta ondulata, come la materia.

Questo potrebbe sembrare un po 'noioso, ma dà ulteriore credito alla teoria secondo cui l'antimateria è influenzata dalla gravità allo stesso modo della materia. Capire come l'antimateria funzioni in relazione alla nostra conoscenza della gravità è fondamentale per la nostra capacità di "vedere" stelle lontane e altri corpi celesti usando la matematica.

Inoltre, capire come funziona l'antimateria, e dove trovarlo, potrebbe anche portare ad altre scoperte più fantastiche. Ciò è dovuto principalmente al fatto che quando si ottiene materia e antimateria insieme esplodono e creano energia, il che è positivo per i viaggi nello spazio. Se mai capiremo dove trovare l'antimateria naturale o un modo economicamente efficiente per indurlo, gli ingegneri ritengono che la fissione basata sull'antimateria potrebbe fornire la forma più efficace di propulsione interstellare concepibile dalle moderne tecnologie.

Allora, cos'è l'antimateria? (Niente, cos'è l'antimateria?) Come suggerisce il nome, l'antimateria è l'opposto della materia. Elettroni, protoni e neutroni sono ciò che gli atomi, e quindi la materia, sono costruiti e ciascuno ha una carica. Le loro controparti opposte – i positroni per gli elettroni, gli antiprotoni per i protoni e gli antineutroni per i neutroni – hanno la carica opposta

Gli scienziati hanno una conoscenza limitata dell'antimateria perché è incredibilmente difficile da trovare. E anche ridicolmente costoso da fare. Secondo la NASA, un grammo di antiidrogeno ti costerà circa 62,5 trilioni di dollari. Ciò significa che i fisici stanno ancora cercando di capire le regole quando si tratta di antimateria.

I risultati dell'esperimento rispondono ad alcune delle nostre più grandi domande sull'antimateria, ma ne rimangono molti altri. Il più grande mistero dell'universo – e una componente chiave per la realizzazione di una "teoria del tutto" scientifica – potrebbe benissimo capire dove è andata a finire tutta l'antimateria.

La nostra ipotesi? È in un universo alternativo di bizzarro-mondo in cui la materia è scarsa e "Firefly" non è mai stato cancellato.


TNW Conference 2019 è quasi arrivata! Dai un'occhiata alla nostra nuova e gloriosa location, alla nostra schiera di relatori e attività e a come partecipare a questa stravaganza tecnologica annuale di cliccando qui

Google rinomina Home Hub in Nest Hub e rilascia un Nest Hub Max da 10 pollici: TechCrunch


L'Home Hub è stato un successo per Google, eclissato solo dal Mini nella sua linea di hardware di casa intelligente. Questo è per una buona ragione, ovviamente. Il dispositivo è la dimensione ideale e ha un prezzo ragionevole, rendendolo un dispositivo minimamente invasivo per un soggiorno o una cucina. Tra le altre cose, ha segnato una grande alternativa all'Echo Show ingombrante. E ora si chiama Nest Hub.

Oggi su Google I / O, Google ha annunciato uno spostamento dei suoi marchi di dispositivi per la casa intelligente. Tutto sarà sotto un banner Nest, iniziando con la ridenominazione dell'hub Home Google sull'hub Nest.

Per chi è alla ricerca di qualcosa di un po 'più audace, Google ha appena annunciato Nest Hub Max. Parte dei display Nest rebranded, il prodotto offre un display da 10 pollici. Ancora più interessante, tuttavia, è l'aggiunta di una fotocamera, cosa che in particolare mancava alla Home da 7 pollici. Inizialmente sembrava una cosa strana da trascurare, ma in un momento in cui tutti sono informati sulla privacy, è stato onestamente un po 'rinfrescante.

Come indicava il nome, il controllo domestico intelligente era sempre un obiettivo chiave per l'Home Hub. La nuova associazione con la linea Nest, abbinata a una videocamera di sicurezza Nest integrata, trova Google nel raddoppiare questa funzionalità. Il nome Nest ha sicuramente un senso dal punto di vista delle funzioni di sicurezza e automazione domestica dell'azienda, ma aiuta anche Google a riaffermare il proprio impegno nei confronti della società acquistata nel 2014. Il Max dispone anche di un set di altoparlanti migliorato con un subwoofer posteriore.

Hub Max è progettato per essere utilizzato da tutti gli utenti domestici e personalizza le risposte in base alla rilevazione vocale o facciale dell'utente. Ciò consente al dispositivo di visualizzare le informazioni più rilevanti per l'utente.

L'anno scorso, Google si è allontanato dal permettere a Nest di operare in modo indipendente, invece di implementarlo nella sua divisione hardware. Il lancio di Nest Hub Max rappresenta un passo fondamentale verso la sinergia hardware.

Con questo rebranding, il Nest Hub ottiene un prezzo inferiore di $ 129 (sebbene l'Home Hub possa essere facilmente acquistato per molto meno) e il Nest Hub Max costerà $ 229.

La trascrizione dal vivo e i sottotitoli in Android sono un vantaggio per i non udenti – TechCrunch


Una serie di nuove funzionalità per Android potrebbe alleviare alcune delle difficoltà di vivere con problemi di udito e altre condizioni. Trascrizione dal vivo, sottotitoli e relay utilizzano il riconoscimento vocale e la sintesi per rendere i contenuti del telefono più accessibili, in tempo reale.

Annunciato oggi su Google Evento I / O in un segmento sorprendentemente lungo sull'accessibilità, tutte le funzionalità si basano su algoritmi migliorati speech-to-text e text-to-speech, alcuni dei quali ora vengono eseguiti su dispositivo anziché inviare audio a un datacenter da decodificare.

Il primo elemento da evidenziare, la trascrizione dal vivo, era già stato menzionato da Google in precedenza. È uno strumento semplice ma molto utile: apri l'app e il dispositivo ascolterà l'ambiente circostante e visualizzerà semplicemente qualsiasi discorso riconosciuto come testo sullo schermo.

Lo abbiamo visto nelle app e nei dispositivi del traduttore, come One Mini, e nella trascrizione della riunione evidenziata ieri in Microsoft Build. Si potrebbe pensare che uno strumento così diretto sia da tempo in ritardo, ma in realtà le circostanze quotidiane come parlare con un paio di amici in un bar, possono essere notevolmente difficili per i sistemi di linguaggio naturale addestrati su audio a singolo altoparlante perfettamente registrato. Migliorare il sistema fino al punto in cui è in grado di tracciare più altoparlanti e visualizzare rapidamente trascrizioni accurate è senza dubbio una sfida.

Un'altra caratteristica abilitata da questa capacità di riconoscimento vocale migliorata è la sottotitolatura live, che essenzialmente fa la stessa cosa di sopra, ma per il video. Ora, quando guardi un video di YouTube, ascolti un messaggio vocale o fai una videochiamata, sarai in grado di vedere ciò che la persona sta dicendo in tempo reale.

Ciò dovrebbe rivelarsi incredibilmente utile non solo per i milioni di persone che non riescono a sentire ciò che viene detto, ma anche per coloro che non parlano bene la lingua e potrebbero usare il supporto del testo, o chiunque stia guardando uno spettacolo in muto quando dovrebbero andare a dormire, o un numero qualsiasi di altre circostanze in cui l'ascolto e la comprensione della parola non è l'opzione migliore.

Gif che mostra una conversazione telefonica sottotitolata dal vivo.Le sottotitolazioni sono qualcosa che l'amministratore delegato Sundar Pichai ha detto che è ancora in fase di sviluppo, ma la funzione "live relay" che hanno mostrato sul palco ha mostrato come potrebbe funzionare. Una persona che ha problemi di udito o che non sa parlare troverà sicuramente una normale telefonata per essere praticamente inutile. Ma il live relay trasforma immediatamente la chiamata in testo e trasforma immediatamente le risposte del testo in un discorso che la persona in linea può ascoltare.

I sottotitoli live dovrebbero essere disponibili su Android Q quando vengono rilasciati, con alcune limitazioni del dispositivo. La trascrizione live è ora disponibile ma un avvertimento indica che è attualmente in fase di sviluppo. Il live relay deve ancora venire, ma mostrarlo sul palco in una forma così completa suggerisce che non passerà molto tempo prima che appaia.

Tattiche moderne per aumentare il traffico di ricerca mirato – TechCrunch


Nel 2019, lo è stimati che ogni minuto ci sono 150 nuovi siti web in arrivo. Mentre molte di queste non saranno imprese a lungo termine, una grande percentuale alla fine si troveranno alla ricerca di traffico organico nei motori di ricerca per aumentare la loro portata.

Ciò porta invariabilmente le persone al compito di ricerca per parole chiave; scoprire i termini di ricerca più probabili per risultare in potenziali clienti.

Con l'aumento della concorrenza è fondamentale non concentrarsi solo sulle tradizionali fonti di ispirazione per parole chiave utilizzate da ogni altra azienda.

Nell'ultimo anno ho personalmente aiutato centinaia di proprietari di aziende a far crescere il traffico dei motori di ricerca sui loro siti web. Questa responsabilità mi spinge a riuscire in un'area chiave: trovare termini di ricerca pertinenti per il target che i loro concorrenti hanno probabilmente mancato.

In questo articolo, evidenzierò alcune delle idee e delle fonti di dati più trascurate per rivelare parole e frasi pertinenti alla tua attività che sono ad alto contenuto di intenti ma prive di concorrenza.

Se riesci a trovare le parole chiave che il tuo pubblico sta cercando, ma i tuoi concorrenti non hanno trovato, puoi sfruttare un enorme vantaggio per aumentare il traffico e il coinvolgimento sui tuoi contenuti.

Sommario

  1. Sii aperto a parlare della tua "migliore" competizione
  2. Uso [Brand Alternatives] Termini di ricerca per ottenere visibilità
  3. Trova le opportunità di contenuto nella casella 'People Also Ask'
  4. Utilizza le statistiche di Wikipedia pubbliche per vedere se un termine vale la pena di targeting
  5. La piattaforma pubblicitaria di Quora rivela i termini di ricerca più popolari senza spendere un centesimo
  6. I Conteggi delle visualizzazioni pubbliche di Wikihow sono perfetti per l'ispirazione dei contenuti basata su tutorial
  7. Bonus Suggerimento: ProductHunt Dominate 'Alternative' Parole chiave: assicuratevi di avere un elenco lì
  8. Per riassociare

1. Sii aperto a parlare della tua "migliore" concorrenza

Google migliora costantemente la loro capacità di comprendere l'intento del ricercatore. Cioè, sanno cosa cercano le persone e i risultati che soddisfano tali ricerche.

Quando si tratta di qualsiasi settore che offre prodotti o servizi, una delle query di ricerca più comuni è spesso una variante del "migliore" [industry] [services / products]”.

Google ha appena mostrato 4 aggiornamenti principali della sua tecnologia Lens futuristica che piacerà a chiunque si rivolga ai ristoranti


Google ha annunciato nuovi aggiornamenti della sua tecnologia Lens durante il suo evento Google I / O di martedì.

La lente utilizza l'intelligenza artificiale per "vedere" ciò che vedi attraverso l'app fotocamera del telefono. Con questa visione, Lens può offrire informazioni utili su ciò che stai vedendo.

Gli ultimi aggiornamenti annunciati da Google – che si apriranno a fine mese – sono orientati all'esperienza di ristorazione nei ristoranti, dove Google sta cercando di semplificare alcuni ostacoli comuni che le persone hanno.

Scopri alcuni dei nuovi aggiornamenti in arrivo su Lens:

Puntando la fotocamera del telefono su una bolletta del ristorante calcolerà il suggerimento e dividerà il totale tra i tuoi amici.

Google

L'obiettivo può mostrarti un video su come preparare un piatto quando punti la fotocamera del telefono alla ricetta.

Google

L'obiettivo leggerà il testo ad alta voce quando si punta la fotocamera del telefono al testo e verrà anche tradotto il testo e leggerlo ad alta voce nella propria lingua.

Google

Questa funzione funziona su Google Go, l'app di ricerca di Google per dispositivi entry-level. Google dice che poiché la tecnologia è compressa a 100 KB, funzionerà anche su telefoni da $ 35.

L'ultimo prodotto di Shape Security protegge le aziende più piccole dal riempimento delle credenziali – TechCrunch


Shape Security ha aiutato le grandi aziende a rimanere al sicuro da attività fraudolente come il riutilizzo della password e il traffico bot sui loro siti Web e app che pubblicamente guardano. L'azienda vuole ora aiutare le piccole aziende a ottenere lo stesso tipo di protezione e oggi ha annunciato un nuovo servizio cloud chiamato Connect destinato a quel mercato.

"Siamo una società focalizzata sull'impresa che protegge la maggior parte delle grandi banche statunitensi, la maggior parte delle più grandi compagnie aeree, profili simili con i principali rivenditori, catene alberghiere, agenzie governative e così via. Proteggiamo specificamente contro le frodi e gli abusi automatizzati sulle loro applicazioni rivolte al consumatore, i loro siti Web e le loro app mobili, "Shuman Ghosemajumder, Shape Security CTO spiegato.

La società ha adottato lo stesso tipo di protezione e l'ha confezionata per le piccole imprese. "Quello che stiamo facendo con il nuovo prodotto, che si chiama Connect, è l'automazione di quegli aspetti che abbiamo fornito con l'high-end [product]e semplificano l'implementazione e l'esecuzione ", ha dichiarato Ghosemajumder.

Ha detto di ottenere protezione contro lo stesso tipo di frodi automatizzate di fascia alta che i clienti delle grandi aziende ottengono, oltre alla protezione dagli attacchi DDoS, agli scraping e così via.

La società è meglio nota per aver bloccato l'atto di riempimento delle credenziali, un tipo sofisticato di sciopero in cui gli aggressori cercano continuamente di accedere a un sito Web o a un'app utilizzando nomi utente e password rubati. Inoltre, tendono a utilizzare una varietà di computer e indirizzi IP per mascherare l'attacco. In effetti, Sumit Agarwal, che è co-fondatore e chief operating officer di Shape, ha coniato il termine quando lavorava, stava lavorando presso il Dipartimento della Difesa in una posizione precedente prima di aiutare a lanciare la società.

Un prodotto come Connect può aiutare ad espandere il mercato di Shape andando oltre le grandi imprese che sono state il suo obiettivo principale fino ad ora. Sebbene fornisca un livello di servizio simile, lo offre in un modo che rende più facile il consumo da parte di queste organizzazioni più piccole, consentendo al tempo stesso di sfruttare le tecniche di sicurezza avanzate che normalmente sarebbero fuori dalla loro portata.

Shape Security è stata fondata nel 2011, ma ha trascorso diversi anni a sviluppare il prodotto principale prima di uscire da Stealth nel 2014. Attualmente ha 300 dipendenti e ha raccolto 132 milioni di dollari, secondo i dati di Crunchbase. Il round più recente è stato di $ 26 milioni a novembre.

Come questa serie di musica di YouTube riesce a "ballare sull'architettura"



Se guardi oltre la zattera di citazioni errate e ispirate incise sul profilo Facebook di tuo zio, ci sono in realtà alcune gemme. Sai, frasi che, beh, contengono una vera saggezza.

Una di queste pepite, e una delle mie preferite, è una citazione attribuita a Martin Mull: "scrivere di musica è come ballare sull'architettura".

Al centro, la citazione evidenzia le difficoltà nel coprire un mezzo in un altro. Sembra dire che ballare sull'architettura non è facile, ma se potessi gestirlo? Beh, sarebbe uno spettacolo da vedere.

E quella vista, amici, è di Estelle Caswell earworm.

earworm è una serie di YouTube che racconta le storie dietro le canzoni popolari, esplorando la musica in un modo visivo descrivibile solo come fottutamente geniale.

Guarda questo episodio sulla ripetizione della musica e cerca di dirmi altrimenti. Ti sfido.

Caswell l'ha iniziata earworm viaggio come produttore di video presso Vox. All'inizio, trascorreva il suo tempo in compagnia adattando regolarmente le notizie al video, ma voleva essere pagato per "pensare alle cose [she] ama davvero ". Che, nel suo caso, significava musica. Ciò ha portato a lanciare alcune idee a Vox e, infine, a creare earworm.

Durante la prima stagione dello show, Caswell si è dimostrato abile nel ballare sull'architettura, ma in realtà gestire questa impresa è più facile a dirsi che a farsi.

Costruzioni

Il primo passo per ballare con successo sull'architettura è trovare la storia giusta. Quando ho parlato con lei, Caswell ha detto che è un atto di equilibrio. Deve assicurarsi che la storia musicale che vuole raccontare sia interessante e visivamente accattivante.

Iniziamo dal punto precedente: l'argomento stesso. earworm copre la musica in un modo che non si concentra sulle storie degli artisti; invece, guarda i dettagli "nitidi, grintosi" di una canzone, un genere o una tendenza. Questo non vuol dire che non ci sia un elemento umano – al di là di esso, le persone sono parte integrante dei racconti – ma è più che si concentra sulla costruzione, piuttosto che sulla contestualizzazione.

Ora, per trovare effettivamente un argomento per earworm, Caswell ricade sulle proprie abitudini di ascolto. Mentre consuma musica, tiene fuori un'orecchio (un gioco di parole) per "tendenze comuni" – elementi di canzoni che emergono ancora e ancora. Quindi, una volta che ha trovato un soggetto adatto, Caswell controlla se è stato coperto prima. In caso contrario, lei ricerca di più. Assorbe più informazioni possibili. Quindi, modella l'episodio.

Di seguito è riportato un esempio di questa metodologia. Caswell continuava a sentire uno specifico suono nella musica degli anni '80. Ha seguito quel filo fino a Stravinsky, alla fine lo ha inserito in una ricca narrativa sulla meccanica del suono.

Muoversi con il suono

Importante quanto l'argomento di ciascuno earworm l'episodio è, sarebbe inutile senza la parte chiave della serie: il visual. Il trasferimento del suono in movimento; la vera danza sull'architettura.

Innanzitutto, Caswell deve essere sicuro che la sua storia si tradurrà in video. Una volta stabilito, il suo successo si riduce a tre cose: creatività, impegno e tempismo.

Il primo di questi, la creatività, è il più difficile da quantificare e formalizzare. Questi sono tutti i piccoli tocchi che elevano earworm: le forme d'onda e le mappe delle battute, i deck e le calcolatrici. La varietà di metodi usati quando si rappresenta o si suona musica.

Poi arriva lo sforzo e il tempo intrecciati. Caswell, un motion designer per mestiere, ha sottolineato la mole di energia e le infinite ore necessarie per animare la musica. Se una sola parola è fuori tempo, tutto si abbatte. Il tempismo è fondamentale. Ma la precisione viene solo con enormi quantità di lavoro.

Un primo esempio di questo è Earworm di episodio sul flusso di terzine in rap. È facile guardare l'apertura del video senza notare i tempi croccanti, ma l'apparenza di assenza di sforzo non viene automaticamente – richiede lavoro serio. Se ballare sull'architettura fosse facile, lo farebbero tutti.

Parlando la stessa lingua

È il linguaggio che è al centro del "ballo sull'architettura". Parte del suo impatto deriva dal fatto che pochi di noi hanno il vocabolario del movimento e della costruzione; sono due mondi disparati e sconnessi che si scontrano. Anche questo è un problema che Caswell ha dovuto superare.

Con earworm osservando i suddetti elementi "nitidi, grintosi" dietro la musica, ha dovuto trovare un modo per parlare a persone che non conoscono la teoria, mentre si rivolgono anche a coloro che sono profondamente immersi nei fenomeni sonori.

Caswell dice che la sua gestione di successo di questo confine è dovuta a lei "[sitting] proprio nel mezzo "dei due gruppi. Quando crea un video, Caswell inizia al punto zero, e poi, spesso con l'aiuto di esperti, costruisce qualcosa di più complesso.

Quando questo è combinato con l'argomento interessante, significa che anche coloro che comprendono la complessa teoria musicale sono costretti a guardare un concetto che potrebbero già conoscere in una luce interessante.

Un grande esempio di questo è forse il mio preferito earworm video, quello su "Giant Steps" di John Coltrane.

Il nucleo del video si basa su una semplice idea musicale, il cerchio delle quinte, ma si espande su di esso in un modo molto distante dalle aule fredde e gessose. Invece, si basa su questa conoscenza in un formato di storia che parla la lingua sia del dilettante che dell'esperto.

Caswell di earworm è una serie musicale che gestisce l'impresa rara di essere divertente e informativo, di raccontare storie di un mezzo in un altro. Per parafrasare il video di John Coltrane, anche se earworm ti mostra le cose "da una prospettiva e un luogo completamente nuovi, senti comunque di averlo fatto tornare a casa".

Ed è così che ballate sull'architettura.

Estelle Caswell sta parlando alla conferenza TNW sulla pista Art of Tech. Scopri maggiori informazioni a riguardo qui.

Pubblicata il 7 maggio 2019 alle 15:22 UTC

Marshall continua a stupire con i nuovi altoparlanti portatili retrò: TechCrunch


Marshall, la compagnia di cuffie e non la compagnia di altoparlanti della stessa annata, ha annunciato oggi due nuovi altoparlanti portatili. Come le precedenti offerte dell'azienda, questi diffusori emanano un'atmosfera retrò. I due nuovi diffusori, Stockwell II e Tufton, si uniscono al Kilburn II, ma si ergono alti, letteralmente e figurativamente, a parte il resto degli altoparlanti Marshall come modelli portatili con orientamento verticale, batterie interne, funzionalità wireless e un involucro robusto che dovrebbe sopravvivere a un viaggio fuori.

Il grande Tufton impressiona con un suono chiaro e potente anche quando è a batteria. Gli alti portano un solido low-end. È pesante. Questo non è un altoparlante che si desidera portare con lo zaino in spalla, ma, se lo si è fatto, il case ha un grado di protezione all'acqua IPX4, quindi è abbastanza resistente da gestire la maggior parte delle condizioni meteorologiche. Marshall dice che la batteria dura fino a sei ore.

Il piccolo Stockwell II è molto più piccolo. Il piccolo altoparlante ha le dimensioni di un iPad Mini, anche se grosso come un elenco telefonico. La batteria interna è buona per quattro ore e il case è ancora resistente, sebbene abbia un rating IPX2, quindi non è così durevole come il Tufton. L'altoparlante è un po 'più piccolo e la qualità della musica è altrettanto buona. Stockwell II è un ottimo speaker personale, ma non produce un suono martellante come il Tufton. Usa Stockwell II per un fuoco da campo tranquillo e il Tufton per un falò in giardino.

Purtroppo questi diffusori mancano dell'assistenza di Google Assistant o Amazon Alexa. Gli utenti devono collegare un dispositivo tramite una porta da 3,5 mm o Bluetooth.

Sono stato un fan di ogni altoparlante Marshall che ho provato. Per i miei soldi, presentano un grande equilibrio tra suono e design classico. Tutti quelli che ho provato sono all'altezza del nome Marshall e questi due nuovi diffusori non sono diversi. La portabilità non è economica. Questi diffusori costano un po 'più delle loro controparti fisse. Il piccolo Stockwell II è in vendita a $ 249 mentre il grande Tufton è $ 399.

Journey lancia il suo gruppo in tempo reale "Peloton For Meditation" – TechCrunch


Stare seduti in silenzio con gli occhi chiusi non è divertente, ma fa bene anche a te … quindi probabilmente non mediti tutte le volte che vuoi. In questo senso è abbastanza simile all'esercizio. Ma le persone si mostrano quando sono spinte dall'urgenza e dalla pressione dei pari di classi di ciclismo o di aerobica programmate di gruppo. Ciò che è ancora in gioco è in realtà portare il tuo pigro culo in palestra, da qui l'ascesa della bici stazionaria a casa di Peloton con lo streaming dello schermo allegato in diretta e lezioni on-demand. Il mio sedere è particolarmente pigro, ma ho fatto 80 giri di Peloton in 4 mesi. Il modello funziona.

Ora questo modello sta arrivando alla consapevolezza con il lancio di Journey LIVE, un'app per iOS in abbonamento che offre lezioni di meditazione di gruppo dal vivo di 15 minuti. Con sessioni che iniziano la maggior parte delle ore di veglia, istruttori che interagiscono con te direttamente e un senso di mentalità da branco, ti senti obbligato a dedicare il tempo necessario a chiarire i tuoi pensieri. Attraverso video e voce, gli insegnanti introducono teorie e pratiche di meditazione diverse, guidano l'utente e rispondono alle domande che puoi digitare. Ogni giorno, Journey fornisce anche una sessione su richiesta appena registrata nel caso in cui tu abbia bisogno di una lezione secondo il tuo programma.

"'IO provato headspace’ o io provato Calma' . Con molte delle attuali app di meditazione, le persone vanno avanti ma si allontanano molto velocemente "afferma il fondatore e CEO di Journey Stephen Sokoler. "Significa che c'è interesse a meditare e avere una vita migliore, ma le persone cadono perché la meditazione da sola è difficile, è confusa, è noiosa. Meditare con un insegnante dal vivo che può connettersi con te e dire il tuo nome, chi ti fa sentire visto e ascoltato fa una grande differenza. "

Gli abbonamenti di viaggio partono da $ 19,99 al mese dopo una settimana di prova gratuita. Questo sembra un po 'ripido, ma i prezzi scendono a $ 7,99 se pagati annualmente con lo sconto di lancio, oppure puoi immergerti con un pass per la durata di $ 399. La sfida sarà impedire agli utenti di abbandonare la meditazione e quindi il loro abbonamento senza ricorrere a hacker di crescita e notifiche fastidiose che sono antitetiche all'intero concetto. Journey ha ora raccolto un seed round da $ 2,4 milioni, guidato da Canaan e affiancato da Brooklyn Bridge Ventures, Betaworks e altro ancora per far girare la società.

Il viaggio di Sokoler potrebbe dare l'esempio delle possibilità di attenersi ad esso. "La meditazione ha cambiato la mia vita. Ho avuto la fortuna di trasferirmi in Australia, trovare un libro sul buddismo e poi ho avuto la forza di volontà per iniziare a praticare la meditazione ogni giorno ", mi dice. "Ho perso 85 sterline. La gente mi chiede come ho perso il peso e si aspettano che io dica una dieta come Keto o Atkins, ma è stato a causa del programma in cui mi trovavo. "All'improvviso riuscì a sedersi tranquillamente con sé stesso, Sokoler non aveva bisogno di cibo per restare occupato o sentirsi a proprio agio.

Il fondatore ha visto la necessità di nuove fonti di felicità mentre lavorava in premi e riconoscimenti dei dipendenti per 12 anni. Ha creato una società che fa dei momenti per commemorare i grandi affari. La meditazione gli ha dimostrato il valore dello sviluppo della quiete interiore, sia che ispirasse felicità, calma, concentrazione o connessioni più profonde con le altre persone e il mondo. Eppure le app di meditazione popolari hanno ignorato migliaia di anni di tradizione quando la meditazione veniva insegnata in gruppi che conferivano a un'attività naturalmente più eterea una maggiore struttura. Ha fondato Journey nel 2015 per portare la meditazione negli ambienti aziendali, ma ora spera di democratizzare l'accesso con il lancio di Journey LIVE.

"Potresti pensarlo come una vera comunità di meditazione o studio nel palmo della tua mano", spiega Sokoler. Gli istruttori ti salutano quando ti unisci a una sessione nell'app Journey e puoi darti un grido per aver praticato più giorni consecutivi. Ti aiutano a concentrarti sul tuo respiro mentre ti danno abbastanza istruzioni per impedirti di addormentarti. Puoi vedere o nascondere un elenco di nomi di schermate di altri partecipanti che ti fanno sentire meno isolato e incoraggiati a non smettere.

Trovare un mercato tra le popolari app di meditazione on-demand sarà una salita in salita per Journey LIVE. Mentre le lezioni registrate molto tempo fa potrebbero non essere così coinvolgenti, sono convenienti e possono scavare in profondità in determinati stili e intenzioni. Calm e Headspace corrono intorno a $ 12,99 al mese, rendendoli più economici di Journey LIVE e potenzialmente più facili da scalare.

Ma Sokoler afferma che i test beta della sua app hanno visto una fidelizzazione migliore rispetto ai concorrenti. "Se sei mai stato alla biblioteca pubblica di New York, ci sono così tanti libri contro andare in una libreria curata locale dove qualcosa è proprio lì per te. Questo è molto più accessibile, molto più accessibile "mi dice Sokoler. "C'è un paradosso di scelta e avere così tante opzioni rende difficile per le persone seguirlo e tornare ogni singolo giorno".

Con i nostri telefoni e Netflix che cancellano i tempi di inattività a cui ci affidavamo per dare una pausa al nostro cervello o riflettere sui nostri giorni, la vita inizia a sentirsi claustrofobica. Siamo tesi, ansiosi e facilmente sopraffatti. La meditazione potrebbe essere l'antidoto. A differenza del ciclismo o del sollevamento pesi, non è necessario disporre di costose biciclette Peloton o Tonal home gym. Ciò di cui hai bisogno è la coerenza e un impulso a rallentare per quindici minuti che potresti facilmente sprecare. Siamo una specie tribale e le classi di gruppo di LIVE LIVE potrebbero usare il cameratismo per attirarci nel vuoto soddisfacente del nirvana.

Facebook svela un generatore di annunci automatici e un manager di appuntamenti per le piccole imprese: TechCrunch


Facebook ha dichiarato che sta lanciando una serie di nuovi prodotti rivolti alle piccole imprese di oggi – il che è appropriato, dato che siamo attualmente nel pieno della Settimana nazionale delle piccole imprese.

Queste nuove funzionalità includono Automated Ads, che il direttore della gestione dei prodotti Nikila Srinivasan ha detto che "sono davvero pensate per le piccole imprese che operano da una a due persone con pochissime competenze di marketing".

L'idea è che l'imprenditore possa rispondere ad alcune domande sul tipo di azienda e sui loro obiettivi per la campagna. Quindi, in base alle loro risposte, oltre alle informazioni sulla loro Pagina Facebook, Facebook creerà consigli per il pubblico che dovrebbero scegliere come target, il budget che dovrebbero impostare e anche come dovrebbero apparire le diverse versioni dell'annuncio e cosa dovrebbero dire.

Le piccole imprese possono comunque acquistare annunci come prima, ma anche se utilizzano il percorso degli Annunci automatici, non devono accettare i consigli di Facebook. Possono impostare il proprio budget, ad esempio, e Facebook prevede i risultati. Questi annunci possono essere pubblicati su Facebook stesso, così come su Instagram, Messenger e la rete di pubblico di Facebook.

Facebook Annunci automatici

Srinivasan ha detto che c'è un elemento "imposta e dimentica" del programma, ma allo stesso tempo Facebook farà in modo di tenere gli inserzionisti informati su come sta andando la campagna e "è compito dell'azienda se vogliono entrare ed essere più attivo."

"La cosa principale è che non vogliamo che ci sia un lavoro da indovinare, non vogliamo che ci sia l'esperienza necessaria per utilizzare questo prodotto", ha detto.

E mentre Facebook ha affermato di aver fornito un supporto leggero per la prenotazione degli appuntamenti in Messenger in passato, ora sta espandendo quella funzionalità, così le aziende possono accettare appuntamenti e gestire tutti gli appuntamenti tramite Facebook e Instagram. Questi appuntamenti possono anche essere sincronizzati con il calendario personale del proprietario o con strumenti per appuntamenti di terze parti come MyTime e HomeAdvisor.

Infine, Facebook ha dichiarato di aver implementato nuove funzionalità di editing video, semplificando l'aggiunta di sovrapposizioni di testo e immagini a un video e di ritagliare automaticamente un video per adattarlo ai diversi rapporti di aspetto dei diversi ambienti pubblicitari.