Amazon esegue la scansione 3D dei corpi delle persone in cambio di buoni regalo


Immagine: Illustrazione: Bob Al-Greene / Mashable

Amazon ha condotto ricerche che prevedono "scansioni" digitali 3D di corpi di persone in cambio di una carta regalo Amazon da 25 $.

Il gigante dell'e-commerce sta attualmente effettuando lo studio dell'immagine in due diversi luoghi di New York City.

Mashable è diventato consapevole del programma di ricerca dopo che un membro dello staff è stato preso di mira con un annuncio su Instagram. L'annuncio ha portato a un luogo in cui i potenziali partecipanti potevano iscriversi a una sessione di scansione del corpo in 3D.

Uno screenshot della pagina di registrazione per lo studio di imaging di Amazon Body Labs.

Uno screenshot della pagina di registrazione per lo studio di imaging di Amazon Body Labs.

Immagine: amazon / screenshot

La pagina di registrazione per lo studio afferma che Amazon acquisisce scansioni 3D, foto e video dei partecipanti allo studio, sia in costume che in costume da bagno "aderente". Le misure di altezza e peso vengono anche raccolte durante la sessione. Sul sito Web, Amazon afferma che i dati raccolti durante lo studio sono "esclusivamente per la ricerca interna di prodotto" e non saranno utilizzati in una capacità di marketing.

I volontari ricevono quindi una carta regalo Amazon da $ 25 in cambio di una sessione di ricerca di 30 minuti.

L'autore di questo pezzo si è iscritto per lo studio sulla scansione corporea di Amazon e ha appreso che ai partecipanti è stato chiesto di firmare una NDA, che ha richiesto loro di mantenere riservato tutto ciò che avevano vissuto o appreso durante lo studio.

La ricerca sulla scansione del corpo dell'azienda viene condotta in collaborazione con Body Labs, una società di imaging 3D che nel 2017.

La startup afferma che la sua tecnologia AI può creare un modello 3D realistico del corpo di una persona solo da un'immagine e anche caratteristiche come le rughe. Body Labs può persino aggiungere movimento ai modelli per vedere come alcuni tessuti si muovono e si adattano.

La società lavorava principalmente con marchi di abbigliamento su capi di abbigliamento personalizzati prima di essere acquistati da Amazon.

Il conglomerato dello shopping online ha condotto uno studio con Body Labs a New York l'anno scorso.

Uno screenshot di Facebook sponsorizzato da Amazon che promuove lo studio.

Uno screenshot di Facebook sponsorizzato da Amazon che promuove lo studio.

Immagine: facebook / SCREENSHOT

Recentemente, l'impronta di Amazon è cresciuta nel settore della moda. Secondo uno studio di Coresight Research, Amazon è ora nel paese. L'azienda ha i suoi marchi di abbigliamento e un

Mentre Body Labs ha principalmente lavorato con l'industria della moda, ha origini nelle forze dell'ordine.

Nel 2002, la polizia dello stato della Virginia ha chiesto l'aiuto del professore di informatica della Brown University, Michael Black, per risolvere una rapina e un omicidio in un 7-Eleven. Black e i suoi studenti hanno usato "tecniche di visione artificiale" per aiutare nel caso, confermando prove come l'altezza del colpevole. Il modello del corpo e i dati raccolti per aiutare a risolvere il crimine divennero in seguito la base per Body Labs, che Black fu co-fondata nel 2013.

Amazon ha già lavorato con le forze dell'ordine. Attivisti e organizzazioni per i diritti umani si sono lamentati di un'altra delle tecnologie di scansione delle immagini dell'azienda, Rekognition.

L'ACLU, in particolare, è stato un severo critico delle pratiche dei dati di Amazon, sbattendo la società per aver venduto la sua tecnologia di riconoscimento facciale alla polizia locale e all'FBI. La compagnia ha anche lanciato Rekognition all'ICE. Condotto dall'ACLU, l'organizzazione per le libertà civili ha scoperto che la tecnologia di sorveglianza facciale aveva membri del Congresso, in particolare persone di colore.

Amazon sta attualmente promuovendo lo studio della scansione 3D tramite i suoi account sui social media di Amazon Body Labs. Attraverso annunci sponsorizzati, in particolare su e, Amazon è in grado di fornire i dettagli dello studio alle newsfeed di un utente, mentre dalla visualizzazione pubblica sulle sue pagine dell'account.

Un portavoce di Amazon ha inviato a Mashable la seguente dichiarazione quando è stato chiesto un commento sullo studio di scansione del corpo della società: "Non abbiamo fatto annunci su Body Labs, ma siamo entusiasti di continuare a vedere che la tecnologia si sviluppa".

Naturalmente, partecipare a uno studio di scansione del corpo di Amazon è completamente volontario, e dovremmo notare che è relativamente comune per le aziende condurre questo tipo di ricerca sui consumatori. E un giorno, questo tipo di tecnologia di scansione 3D potrebbe essere così comune che le persone non battono ciglio a uno studio come questo. Ma per ora, è ancora piuttosto unico e un po 'strano.

Avete ulteriori informazioni su Amazon e lo studio di scansione 3D di Body Lab? Puoi raggiungere l'autore su Matt [at] mashable.com.

Upload% 252fvideo uploaders% 252fdistribution thumb% 252fimage% 252f90363% 252ffb4d313c c1f2 4f7a 815a 206cfbb74f72.jpg% 252foriginal.jpg? Signature = hbqgyblyrcrc birva94tkyo3as = & source = https% 3a% 2f% 2fblueprint api production.s3.amazonaws

Le 15 maggiori donazioni private alle università da parte degli ultra ricchi


Michael Bloomberg

  • Ecco le 15 maggiori donazioni a college pubblici e privati, monitorate utilizzando i dati di La cronaca dell'istruzione superiore.
  • La più grande donazione appartiene al miliardario ed ex sindaco di New York Michael Bloomberg.
  • Il cofondatore di Nike, Phil Knight, ha fatto diverse donazioni oltre i $ 100 milioni alle scuole della West Coast.
  • Visita la homepage di Business Insider per altre storie.

Il miliardario Robert F. Smith ha scioccato la nazione dopo aver annunciato che avrebbe pagato tutti i prestiti agli studenti per la classe di laurea di 400 persone al Morehouse College di Atlanta.

Il regalo, che secondo come riferito ammonta a $ 40 milioni, si differenzia da altre donazioni universitarie perché va verso l'eliminazione del debito del college per gli studenti. Filantropi e miliardari di solito danno alle università milioni per finanziare programmi o costruire nuove scuole.

Leggi di più: Il voto di un miliardario per pagare i prestiti dei Morehouse non è una mossa a sorpresa, è solo la più recente tendenza nella crisi del debito studentesco

Il più grande regalo nell'istruzione superiore appartiene a Michael Bloomberg, che recentemente ha donato $ 1,8 miliardi per rendere la sua alma mater, la Johns Hopkins University, "need-blind".

La cronaca dell'istruzione superiore, che tiene traccia delle principali donazioni all'istruzione superiore dopo il 1967, ha aggiornato la sua lista delle donazioni singole più costose alle università e ai college all'inizio di questo mese. The Chronicle ha trovato oltre 100 donazioni per un totale di $ 101 milioni o più.

Ecco le 15 generose donazioni a tempo pieno alle università e alle università dal 1967. (L'elenco esclude le donazioni a istituti o programmi educativi).

VEDA ANCHE: Il voto di un miliardario per pagare i prestiti dei Morehouse non è una mossa a sorpresa, è solo la più recente tendenza nella crisi del debito studentesco

15. Chuck Feeney, che ha aiutato a fare il pioniere dello shopping duty-free, ha donato 350 milioni di dollari alla Cornell University nel 2011.

Feeney mantenne la sua donazione anonima finché il New York Times smascherò la sua identità.

14. Un donatore anonimo ha donato $ 360 milioni al Rensselaer Polytechnic Institute, un'università privata di ricerca a Troy, New York, nel 2001.

Al momento, la donazione ha segnato il più grande regalo di sempre a qualsiasi università pubblica o privata negli Stati Uniti. Il regalo ammonta a circa $ 519 milioni in dollari di oggi.

T-13. Il co-fondatore e miliardario di Nike Philip Knight ha donato $ 400 milioni alla Stanford University nel 2016.

Knight si è laureato presso la business school di Stanford nel 1962. La donazione aiuterebbe a stabilire un programma di borse di studio a livello di laurea presso la scuola.

T-13. La Hewlett Foundation ha donato 400 milioni di dollari alla Stanford University nel 2001, all'epoca il dono più grande per un college o un'università americana.

La William and Flora Hewlett Foundation è stata fondata da Hewlett-Packard, cofondatrice e sua moglie. Circa $ 300 milioni sono andati alla Scuola di Lettere e Scienze, e $ 100 milioni sono andati alla Campagna per l'istruzione universitaria, secondo un comunicato stampa di Stanford.

T-13. Il manager degli hedge fund John A. Paulson ha donato $ 400 milioni alla Harvard University nel 2015.

Il dono, che è stato il più grande nella storia di Harvard, ha sostenuto la Scuola di ingegneria e scienze applicate.

T-13. Il magnate della televisione John W. Kluge ha donato $ 400 milioni alla Columbia University nel 2007.

Kluge ha diretto i fondi verso pacchetti di aiuti finanziari a studenti universitari e laureati, rendendola la più grande donazione incentrata sugli aiuti agli studenti, secondo un comunicato stampa della Columbia University.

T-13. I sopravvissuti all'Olocausto Howard e Lottie Marcus hanno donato $ 400 milioni all'università Ben-Gurion del Negev in Israele nel 2016.

I due hanno fatto fortuna dopo aver investito presto nel Berkshire Hathaway.

La donazione era probabilmente il singolo più grande dono di carità nella storia di Israele, secondo il Wall Street Journal.

8. Terry Gou, fondatore della società di elettronica Foxconn, ha donato $ 454 milioni per finanziare un ospedale oncologico alla National Taiwan University nel 2007.

Presidente NTU Lee Si-chen ha detto che la donazione sarebbe la più grande di una scuola universitaria di medicina negli ultimi 40 anni, secondo il Taipei Times.

La donazione ammonta a $ 559 milioni in dollari di oggi.

T-7. Nel 2015, Knight ha donato $ 500 milioni alla Oregon Health & Science University per finanziare la ricerca sul cancro.

Fonte: OHSU.edu

T-7. Helen Diller, moglie del miliardario immobiliare Sanford Diller, ha donato $ 500 milioni alla University of California-San Francisco l'anno scorso.

Il dono è andato alla costruzione di un nuovo ospedale nel campus dell'Università Parnassus Heights, secondo il sito web dell'UCSF.

T-7. Knight ha donato $ 500 milioni alla Oregon University nel 2016, la più grande donazione a un'università pubblica ammiraglia nella storia degli Stati Uniti.

Phil e sua moglie, Penny, hanno donato i soldi per andare verso un nuovo complesso scientifico.

La somma ammonta a $ 539 milioni corretti per l'inflazione.

T-3. Florence Irving ha donato 600 milioni di dollari in fondi alla Columbia University e al NewYork-Presbyterian per finanziare la ricerca sul cancro per conto di lei e suo marito, Herbert.

Florence ha fatto la donazione nel 2017, un anno dopo la morte del marito. La somma ammonta a $ 625 milioni in dollari di oggi.

Herbert Irving ha guadagnato la sua ricchezza attraverso la fondazione di Global Frozen Foods, che in seguito divenne Sysco.

T-3. Il co-fondatore di Intel Gordon Moore e sua moglie, Betty, hanno donato 600 milioni di dollari in 10 anni al California Institute of Technology nel 2001.

A quel tempo, la donazione era la più grande mai realizzata in un istituto di istruzione superiore, secondo il sito web di Caltech.

La somma ammonta a $ 866 milioni in dollari di oggi.

2. Anil Agarwal, un magnate dei metalli e delle miniere indiano che ha un patrimonio netto di $ 3,5 miliardi, ha donato $ 1 miliardo per finanziare un'università di ricerca in Odisha.

Nel 2006, la donazione ha segnato il più grande regalo singolo per un istituto di istruzione superiore, secondo The Chronicle of Higher Education.

Oggi, la somma ammonta a $ 1,2 miliardi corretti per l'inflazione.

1. La donazione di Michael Bloomberg di $ 1,8 miliardi alla Johns Hopkins University.

Bloomberg ha inteso il suo dono per rendere JHU "need-blind" o ammettere gli studenti indipendentemente dal loro background finanziario. Il regalo è la più grande donazione a un singolo college americano, secondo Inside Higher Ed.

13 agenti immobiliari rivelano le richieste più strane e più estreme che abbiano mai ricevuto dai clienti


8. Un acquirente ha chiesto all'agente di spruzzare un tubo su ogni casa che hanno guardato per vedere come sarebbe suonato sotto la pioggia.

"Stavo portando un compratore a Greenpoint, Brooklyn, ed erano molto irremovibili nel trovare un posto di" tranquillità, tranquillità "… anche dalla pioggia", Jason Tsalkas, un agente di Compass che vende case principalmente a Brooklyn per tra $ 650.000 e $ 2 milioni, ha dichiarato a Business Insider.

"Così, per ogni posto che abbiamo visto, mi hanno chiesto di accendere il tubo dallo spazio esterno e di spruzzare le finestre e i rivestimenti esterni della casa come se piovesse per testare il suono", ha detto Tsalkas. "Per la cronaca, abbiamo trovato un posto per loro."

Van Gogh e le icone del modernismo europeo visitano l'High Museum of Art di Atlanta



<div _ngcontent-c14 = "" innerhtml = "

Vincent van Gogh (olandese, 1853-1890), ingresso ai giardini pubblici di Arles, 1888, olio su tela.

La collezione Phillips, acquisita nel 1930.

Non troverai un dipinto di Vincent van Gogh nella collezione permanente di nessun museo nell'intero stato della Georgia. Non troverai un dipinto di Vincent van Gogh nella collezione permanente di qualsiasi stato al confine con la Georgia – e cinque stati confina con la Georgia. Quelli grandi.

Un residente della Georgia, l'ottavo stato più popoloso della nazione, che ospita quasi 11 milioni di persone, dovrebbe viaggiare fino a Richmond, in Virginia e al Museo delle Belle Arti della Virginia per trovare un dipinto di Van Gogh nella sua collezione permanente .

Per qualcuno che chiama Atlanta a casa, con una popolazione di quasi sei milioni nell'area metropolitana, il nono più nel paese, sede dell'aeroporto più trafficato del mondo, ospite delle Olimpiadi estive del 1996 e di più Super Bowl, quartier generale di 16 aziende Fortune 500 tra cui Home Depot, UPS, Coca-Cola e Delta, è un disco di 550 miglia. Nove ore in macchina per vedere un dipinto di Vincent Van Gogh.

Oppure, fino al 14 luglio, un breve viaggio all'Alto Museo d'Arte per European Masterworks: The Phillips Collection, dove van Gogh's Ingresso ai giardini pubblici di Arles rappresenta uno dei tanti punti salienti.

Vivendo a New York o D.C. o L.A. o Chicago, può essere facile dare per scontata accessibilità ai nomi più leggendari dell'arte. E il volume di esso disponibile. Non è raro che il Metropolitan Museum of Art di New York abbia cinque o sei grandi dipinti ad olio Van Gogh sullo stesso muro allo stesso tempo.

Non così ad Atlanta. Non così in tutto il Sud che non ha avuto i maggiori collezionisti del primo Novecento, i Guggenheim, i Mellons, i Phillips 'che avevano la visione e i mezzi per attingere questa arte.

Nessuno ora sta dando per scontato il lavoro ora in vista.

"All'evento di anteprima dei membri del nostro museo, ho notato tra la folla che stava lentamente serpeggiando Monet e Van Goghs verso il grande Ballerini al Barre di Degas, una giovane donna che sembrava essere in difficoltà ", ha detto Claudia Einecke, Frances B. Bunzl, curatrice di famiglie di arte europea presso l'High Museum of Art. "In effetti, lei era in lacrime. Quando finalmente raggiunse il punto in cui mi trovavo, mi resi conto, con sollievo, che le sue lacrime erano una potente risposta emotiva alla pura bellezza dei dipinti sul muro. "

Edgar Degas (francese, 1834-1917), ballerini alla sbarra, ca. 1900, olio su tela.

La collezione Phillips, acquisita nel 1944.

Monet, Van Gogh e Degas sono affiancati da Manet, C & eacute; zanne, Gauguin, Matisse, Picasso e Kandinsky tra gli altri in prestito dalla Phillips Collection di Washington, D.C.

Duncan Phillips fu direttore fondatore della galleria che fu ospitata nella sua casa di famiglia e divenne il primo museo di arte moderna in America quando aprì nel 1921.

"La Phillips Collection è una delle collezioni d'arte focalizzate più soddisfacenti che conosca", ha dichiarato Einecke al momento dell'annuncio dello spettacolo. "È un vero e proprio chi è chi del modernismo tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX secolo, ma è anche intensamente personale. La collezione mostra la predilezione di Duncan Phillips per il colore e il design forti, espressivi – come nelle opere di Van Gogh e (Pierre) Bonnard – così come la sua affinità con artisti la cui indipendenza di spirito ammirava, come (Honor & eacute;) Daumier e (Paul) Klee. "

Phillips, il cui denaro proviene dalle attività bancarie e siderurgiche del padre, ha visto il suo museo come una "stazione sperimentale". Esempi di esempi di opere impressioniste, post impressioniste, espressioniste e cubiste in Capolavori europei esemplifica i suoi sforzi per portare il modernismo europeo ad un pubblico più ampio.

Più che insegnare lezioni di storia dell'arte, tuttavia, Phillips voleva condividere la bellezza.

"Per Duncan Phillips, la funzione primaria dell'arte era di dare conforto e gioia e aiutarci a vedere la bellezza nel mondo", ha detto Einecke.

Phillips, come afferma la descrizione dell'Alto Museo della mostra, "era motivato dal potere di bellezza che dà gioia e aumenta la vita".

La gioia, la bellezza e l'espressionismo tedesco si possono trovare nello spettacolo di un altro artista di nome-marca raro nei musei del sud, un'immagine a cui Einecke è particolarmente affezionata.

Una delle mie opere preferite nella mostra è Cervo nella foresta di Franz Marc. I dipinti di Marc sono abbastanza facili da riconoscere. Di solito mostrano gli animali in ambienti naturali, come simboli dell'armonia spirituale che sorregge il mondo visibile. Stilisticamente, sono caratterizzati da forme semplificate, quasi cubiste e forti colori primari che vengono utilizzati in modo astratto per esprimere emozioni profonde. Per me, la combinazione di rosso, verde, blu e giallo in Cervo nella foresta colpisce un accordo musicale quasi udibile. "

75 dipinti e sculture magnifici della Collezione Phillips possono ora essere visti presso l'High Museum, ma ciò non significa che gli amanti dell'arte possano rinunciare a un viaggio a casa base. Il gioiello della corona d'arte moderna di Duncan Phillips, Renoir's Pranzo della festa in barca, forse il più grande e famoso dipinto impressionista mai prodotto, rimasto a casa nella capitale della nazione.

">

Vincent van Gogh (olandese, 1853-1890), ingresso ai giardini pubblici di Arles, 1888, olio su tela.

La collezione Phillips, acquisita nel 1930.

Non troverai un dipinto di Vincent van Gogh nella collezione permanente di nessun museo nell'intero stato della Georgia. Non troverai un dipinto di Vincent van Gogh nella collezione permanente di uno stato che confina con la Georgia e con cinque Stati confina con la Georgia. Quelli grandi.

Un residente della Georgia, l'ottavo stato più popoloso della nazione, che ospita quasi 11 milioni di persone, dovrebbe viaggiare fino a Richmond, in Virginia e al Museo delle Belle Arti della Virginia per trovare un dipinto di Van Gogh nella sua collezione permanente .

Per qualcuno che chiama Atlanta a casa, con una popolazione di quasi sei milioni nell'area metropolitana, il nono più nel paese, sede dell'aeroporto più trafficato del mondo, ospite delle Olimpiadi estive del 1996 e di più Super Bowl, quartier generale di 16 aziende Fortune 500 tra cui Home Depot, UPS, Coca-Cola e Delta, è un disco di 550 miglia. Nove ore in macchina per vedere un dipinto di Vincent Van Gogh.

Oppure, fino al 14 luglio, un breve viaggio all'Alto Museo d'Arte per European Masterworks: The Phillips Collection, dove van Gogh's Ingresso ai giardini pubblici di Arles rappresenta uno dei tanti punti salienti.

Vivendo a New York o D.C. o L.A. o Chicago, può essere facile dare per scontata accessibilità ai nomi più leggendari dell'arte. E il volume di esso disponibile. Non è raro che il Metropolitan Museum of Art di New York abbia cinque o sei grandi dipinti ad olio Van Gogh sullo stesso muro allo stesso tempo.

Non così ad Atlanta. Non così in tutto il Sud che non ha avuto i maggiori collezionisti del primo Novecento, i Guggenheim, i Mellons, i Phillips 'che avevano la visione e i mezzi per attingere questa arte.

Nessuno ora sta dando per scontato il lavoro ora in vista.

"All'evento di anteprima dei membri del nostro museo, ho notato tra la folla che stava lentamente serpeggiando oltre i Monets e Van Gogh verso il grande Ballerini al Barre di Degas, una giovane donna che sembrava essere in difficoltà ", ha detto Claudia Einecke, Frances B. Bunzl, curatrice di famiglie di arte europea presso l'High Museum of Art. "In effetti, lei era in lacrime. Quando finalmente raggiunse il punto in cui mi trovavo, mi resi conto, con sollievo, che le sue lacrime erano una potente risposta emotiva alla pura bellezza dei dipinti sul muro. "

Edgar Degas (francese, 1834-1917), ballerini alla sbarra, ca. 1900, olio su tela.

La collezione Phillips, acquisita nel 1944.

Monet, Van Gogh e Degas sono affiancati tra gli altri da Manet, Cézanne, Gauguin, Matisse, Picasso e Kandinsky in prestito dalla Phillips Collection di Washington, D.C.

Duncan Phillips fu direttore fondatore della galleria che fu ospitata nella sua casa di famiglia e divenne il primo museo di arte moderna in America quando aprì nel 1921.

"La Phillips Collection è una delle collezioni d'arte focalizzate più soddisfacenti che conosca", ha dichiarato Einecke al momento dell'annuncio dello spettacolo. "È un vero e proprio chi è chi del modernismo tra la fine del XIX secolo e l'inizio del XX secolo, ma è anche intensamente personale. La collezione mostra la predilezione di Duncan Phillips per il colore e il design forti, espressivi – come nelle opere di Van Gogh e (Pierre) Bonnard – così come la sua affinità con artisti la cui indipendenza di spirito ammirava, come (Honoré) Daumier e ( Paul) Klee. "

Phillips, il cui denaro proviene dalle attività bancarie e siderurgiche del padre, ha visto il suo museo come una "stazione sperimentale". Esempi di esempi di opere impressioniste, post impressioniste, espressioniste e cubiste in Capolavori europei esemplifica i suoi sforzi per portare il modernismo europeo ad un pubblico più ampio.

Più che insegnare lezioni di storia dell'arte, tuttavia, Phillips voleva condividere la bellezza.

"Per Duncan Phillips, la funzione primaria dell'arte era di dare conforto e gioia e aiutarci a vedere la bellezza nel mondo", ha detto Einecke.

Phillips, come afferma la descrizione dell'Alto Museo della mostra, "era motivato dal potere di bellezza che dà gioia e aumenta la vita".

La gioia, la bellezza e l'espressionismo tedesco si possono trovare nello spettacolo di un altro artista di nome-marca raro nei musei del sud, un'immagine a cui Einecke è particolarmente affezionata.

Una delle mie opere preferite nella mostra è Cervo nella foresta di Franz Marc. I dipinti di Marc sono abbastanza facili da riconoscere. Di solito mostrano gli animali in ambienti naturali, come simboli dell'armonia spirituale che sorregge il mondo visibile. Stilisticamente, sono caratterizzati da forme semplificate, quasi cubiste e forti colori primari che vengono utilizzati in modo astratto per esprimere emozioni profonde. Per me, la combinazione di rosso, verde, blu e giallo in Cervo nella foresta colpisce un accordo musicale quasi udibile. "

75 dipinti e sculture magnifici della Collezione Phillips possono ora essere visti presso l'High Museum, ma ciò non significa che gli amanti dell'arte possano rinunciare a un viaggio a casa base. Il gioiello della corona d'arte moderna di Duncan Phillips, Renoir's Pranzo della festa in barca, forse il più grande e famoso dipinto impressionista mai prodotto, rimasto a casa nella capitale della nazione.