Depo-Medrol vs Solu-Medrol Trattamento per l'artrite e altro: differenze ed effetti collaterali


Depo-Medrol e Solu-Medrol sono la stessa cosa?

Depo-Medrol (metilprednisolone acetato) e Solu-Medrol (metilprednisolone) sono corticosteroidi usati per trattare il dolore e il gonfiore che si verificano con l'artrite e altri disturbi articolari. Possono anche essere usati per trattare condizioni come disturbi del sangue, gravi reazioni allergiche, alcuni tipi di cancro, condizioni agli occhi, malattie della pelle / intestinali / reni / polmoni e disturbi del sistema immunitario.

Gli effetti collaterali di Depo-Medrol e Solu-Medrol che sono simili includono nausea, vomito, bruciore di stomaco, mal di testa, vertigini, disturbi del sonno, cambiamenti dell'appetito, aumento della sudorazione, acne o reazioni al sito di iniezione (dolore, arrossamento, gonfiore).

Gli effetti collaterali di Solu-Medrol che sono diversi da Depo-Medrol comprendono ritenzione idrica, aumento di peso, pressione alta, perdita di potassio, debolezza muscolare, gonfiore del viso, crescita dei capelli sul viso, assottigliamento e facile contusione della pelle, glaucoma , cataratta, ulcera peptica, glicemia alta (iperglicemia), periodi mestruali irregolari, ritardo della crescita nei bambini, convulsioni o disturbi psichiatrici.

Sia Depo-Medrol che Solu-Medrol possono interagire con antifungini azolici, estrogeni e rifamicine.

Il Depo-Medrol può anche interagire con aldesleukina, mifepristone, antibiotici, altri farmaci che indeboliscono la risposta immunitaria, altri farmaci che causano sanguinamento / lividi, boceprevir, ciclosporina, inibitori della proteasi dell'HIV, erba di San Giovanni, farmaci per le convulsioni e telaprevir.

Solu-Medrol può anche interagire con vaccini vivi, amfotericina B, eritromicina, warfarin o agenti antidiabetici.

Quali sono i possibili effetti collaterali di Depo-Medrol?

Gli effetti indesiderati comuni di Depo-Medrol includono:

  • nausea,
  • vomito,
  • bruciore di stomaco,
  • mal di testa,
  • vertigini,
  • problemi a dormire,
  • l'appetito cambia,
  • aumento della sudorazione,
  • acne, o
  • reazioni al sito di iniezione (dolore, arrossamento, gonfiore).

Altri effetti collaterali di Depo-Medrol comprendono un aumento della glicemia e una riduzione della capacità di combattere le infezioni.

Quali sono i possibili effetti collaterali di Solu-Medrol?

Gli effetti collaterali comuni di Solu-Medrol includono:

  • ritenzione idrica,
  • aumento di peso,
  • alta pressione sanguigna,
  • perdita di potassio,
  • mal di testa,
  • debolezza muscolare,
  • gonfiore del viso,
  • Crescita dei capelli sul viso,
  • lividi e facili lividi della pelle,
  • glaucoma,
  • cataratta,
  • ulcere peptiche,
  • glicemia alta (iperglicemia),
  • periodi mestruali irregolari,
  • ritardo della crescita nei bambini,
  • convulsioni,
  • nausea,
  • vomito,
  • bruciore di stomaco,
  • vertigini,
  • problemi a dormire,
  • l'appetito cambia,
  • aumento della sudorazione,
  • acne,
  • disturbi psichiatrici, e
  • reazioni al sito di iniezione (dolore, arrossamento o gonfiore).

Malattia dell'handler di pesce: trattamento dell'infezione cutanea


Quali fatti dovrei sapere sulla malattia di Fish-Handler?

Il pesce può dare malattie agli umani?

La malattia dell'operatore di pesce è un termine non specifico che si trova nella letteratura medica e laica che descrive una malattia o una sindrome dell'uomo che può verificarsi dopo aver maneggiato il pesce o, in alcuni casi, altri organismi acquatici. Vi sono numerosi altri termini simili che descrivono essenzialmente la stessa malattia. Sono come segue:

  • Malattia dell'operatore di pesce
  • Noduli del manipolatore di pesce
  • Granuloma acquario
  • Granuloma della piscina
  • Tubercolosi di pesce
  • Picco tubercolosi
  • Infezione o lesioni "erisipeloide"
  • micobatteriosi

Cosa è pesce malattia negli esseri umani?

La malattia ha così tanti nomi perché così tante epidemie sono state associate a occupazioni (pescatori o aragoste), hobby (vasche per pesci tropicali, operatori di pet-shop) o sport acquatici (nautica, uso piscina). I ricercatori hanno anche scoperto che almeno due diversi generi di batteri (Mycobacterium e Erysipelothrixerano i principali agenti infettivi causali della malattia. Queste scoperte hanno contribuito alla proliferazione dei nomi. Sebbene alcuni dei sintomi (principalmente lesioni alle estremità) causati dagli organismi siano simili, altri sintomi, diagnosi e trattamento sono in qualche modo diversi. Questo articolo è progettato per discutere queste due principali cause della malattia dell'operatore di pesce.

Quali sono le cause della malattia di Fish-Handler?

La malattia dell'operatore pesce si verifica quando tagli o graffi nella pelle vengono infettati dai batteri Erisipelothrix rhusiopathiae e altre specie. Questa è un'infezione erisipeloide, il che significa che è causata da un'infezione che assomiglia all'erisipela ma è causata da un organismo diverso da quello che causa l'erisipela. Manipolazione e preparazione di pesci e molluschi e molte altre attività simili possono creare piccoli tagli e graffi nella pelle, dove i batteri possono entrare. Lo sviluppo della malattia dell'operatore di pesce richiede un contatto deliberato con i pesci, in particolare l'aragosta e altri molluschi. La malattia dell'operatore pesce si verifica in tutto il mondo dove vengono manipolati pesci e molluschi.

La malattia dell'operatore pesce si verifica anche quando vengono infettati tagli o graffi sulla pelle Mycobacterium ssp., principalmente la specie marinum e fortuitum. La gestione di pesci tropicali, coralli, acquari di pulizia, piscine, pesca, cattura di aragoste e molte altre attività simili possono introdurre questi batteri in tagli e graffi. Questa malattia è diffusa in tutto il mondo e può essere associata a molti organismi che popolano l'acqua salata, l'acqua dolce o l'acqua salmastra. Uno dei più recenti focolai si è verificato a Chesapeake Bay con circa il 76% dei bassi a strisce con cui è stata rilevata un'infezione Mycobacterium.

I pesci o altri organismi acquatici con lesioni superficiali visibili non devono essere maneggiati a mani nude (indossare guanti per aiutare a prevenire le infezioni) e non essere mangiati. Tuttavia, gli organismi acquatici cotti non sono stati segnalati come causa della malattia dell'operatore del pesce.

Quali sono i sintomi e i segni della malattia dell'operatore di pesce?

Sintomi per la malattia dell'operatore pesce causata da Erisipelothrix rhusiopathiae e altre specie sono le seguenti:

  • La malattia si sviluppa in genere da due a sette giorni dopo la lesione della pelle e successiva infezione batterica.
  • Un'area circolare rosso-viola ben definita appare e circonda la puntura; il centro di solito si affievolisce e occasionalmente può comparire una vescicola (vescica).
  • L'area di lesione aumenta di diametro di circa ½ pollice al giorno.
  • Rigidità delle articolazioni, gonfiore dei linfonodi e dolore, bruciore, prurito e gonfiore nel sito di infezione possono accompagnare l'infezione.
  • Raramente, la malattia può progredire producendo sepsi (infezione del flusso sanguigno) ed endocardite (infezione delle valvole cardiache).

Sintomi per la malattia dell'operatore pesce causata da Mycobacterium le specie sono le seguenti:

  • La malattia si sviluppa in genere circa due o quattro settimane dopo l'esposizione, anche se fino a nove mesi è stata segnalata post-esposizione.
  • Le lesioni cutanee sono spesso multiple e lineari ma possono essere singole.
  • Le lesioni possono apparire come noduli, ascessi o ulcere, con cambiamenti di colore della pelle e svilupparsi lentamente (mesi).
  • Possono svilupparsi dolore articolare, gonfiore linfonodale e tendinite.
  • Raramente, la malattia può progredire verso la sepsi (infezione del flusso sanguigno).

Quando cercare assistenza medica per la malattia di Fish Handler

  • Se una persona sviluppa qualche lesione cutanea (dolorosa o meno) dopo aver maneggiato pesce o altri organismi acquatici, o dopo aver nuotato, fatto una gita in barca o aver pulito acquari o acquari, dovrebbe cercare assistenza medica; quelli con un sistema immunitario soppresso dovrebbero contattare immediatamente il loro medico.
  • Consultare un medico in merito al trattamento con i farmaci disponibili in modo che venga somministrato l'antibiotico appropriato per trattare la causa batterica specifica della malattia.

Come viene diagnosticata la malattia di Fish-Handler?

La diagnosi della causa della malattia di un pescatore di un individuo viene effettuata coltivando i batteri dalle lesioni o mediante test PCR (test che identificano il materiale genetico di batteri o altri organismi) specifico per il tipo batterico coinvolto.

Qual è il trattamento per la malattia dell'operatore pesce?

Trattamento per la malattia dell'operatore di pesce causato da Erisipelothrix rhusiopathiae e altre specie è come segue:

  • Tutte le ferite richiedono una pulizia immediata con acqua di rubinetto fresca. Strofinare delicatamente la ferita con acqua e sapone per rimuovere qualsiasi materiale estraneo.
  • Gli antibiotici orali (principalmente penicilline) sono spesso prescritti per trattare l'infezione della pelle. Prima di iniziare un antibiotico, assicurati di dire al medico eventuali allergie ai farmaci. Continua gli antibiotici per tutto il tempo consigliato dal medico, anche dopo che tutti i segni di infezione si sono risolti.
  • Il dolore può essere alleviato con una o due compresse di acetaminofene (Tylenol) ogni quattro ore o da una a due compresse di ibuprofene (Advil, Motrin) ogni 6-8 ore.
  • Se si sviluppa la sepsi, generalmente segue l'endocardite; Le penicilline IV, le cefalosporine e la clindamicina (Cleocin) sono state efficaci nel trattamento di queste gravi infezioni. Però, Erisipelothrix rhusiopathiae e altre specie sono resistenti alla vancomicina, un farmaco spesso usato nel trattamento dell'endocardite.

Trattamento per la malattia dell'operatore di pesce causato da Mycobacterium spp. richiede antibiotici. Antibiotici come rifampicina (Rifadin), streptomicina, sulfametossazolo e trimetoprim (Bactrim), tetracicline e altri sono stati usati con successo per trattare la condizione; a seconda della risposta del paziente e della gravità dell'infezione, la durata del trattamento può variare da circa due settimane a 18 mesi. I corticosteroidi sono generalmente evitati in quanto possono inibire il trattamento e il recupero. Infezioni gravi possono richiedere l'uso di antibiotici per via endovenosa e la rimozione chirurgica di alcuni tessuti infetti nei tendini e nelle articolazioni.

Antibiotici per la malattia di Fish Handler

Gli antibiotici da trattare non sono sempre necessari perché alcuni pazienti eliminano spontaneamente l'infezione. Tuttavia, se l'infezione con Erisipelothrix rhusiopathiae non risolve poi gli antibiotici di scelta sono penicilline o cefalosporine come ceftriaxone. I pazienti che sono allergici alla penicillina possono essere trattati con ciprofloxin da solo o con eritromicina in combinazione con rifampicina (Rifadin). Raramente, un paziente può sviluppare endocardite causata da questo organismo; Le forme IV degli antibiotici di cui sopra sono raccomandate per il trattamento. La vancomicina, un farmaco IV comunemente usato per trattare l'endocardite, non sarà utile perché Erisipelothrix rhusiopathiae è resistente alla vancomicina. Anche la clindamicina (Cleocin) è stata usata efficacemente dalla IV.

Per Mycobacterium spp. che causa la malattia del pescatore di pesci, i pazienti possono essere trattati con rifampicina, streptomicina, sulfametossazolo e trimetoprim (Bactrim), tetracicline, isoniazide, pirazinamide e / o etambutolo. Alcuni organismi isolati dal paziente dovrebbero essere testati per la suscettibilità alla droga come alcuni di questi spp. sono resistenti agli antibiotici specifici. Mycobacterium spp. sono difficili da trattare; potrebbero essere necessari due antibiotici (o più) per trattare un paziente. Alcuni pazienti possono aver bisogno di antibiotici a lungo termine (circa 18 mesi) e possibilmente escissione chirurgica oltre agli antibiotici per fermare l'infezione. Raramente, un paziente con la malattia dell'operatore di pesce può richiedere antibiotici per via endovenosa.

Recensione su 2019/02/15


fonti:
Riferimenti

Valentines Forever? L'impegno è la chiave


News Picture: Valentines Forever? L'impegno è la chiave

Ultime notizie sulla salute sessuale

GIOVEDI, 14 febbraio 2019 (HealthDay News) – San Valentino è un momento per celebrare l'amore, ma un nuovo studio suggerisce che devi essere pronto per una relazione per farlo funzionare.

"Sentirsi pronti porta a migliori risultati relazionali e benessere", ha affermato Chris Agnew. È professore di scienze psicologiche e vicepresidente per la ricerca presso la Purdue University in Indiana. "Quando una persona si sente più pronta, questo tende ad amplificare l'effetto dell'impegno psicologico sul mantenimento della relazione e sulla stabilità".

È vero anche il contrario. Quando qualcuno è meno pronto a impegnarsi in una relazione, è probabile che agisca in modi che non supportano la relazione, hanno detto gli autori dello studio.

Per lo studio, Agnew e i suoi colleghi hanno intervistato più di 400 adulti in una relazione per valutare il loro impegno e la loro soddisfazione e investimento nella loro relazione.

I ricercatori hanno trovato una correlazione tra il senso di disponibilità a impegnarsi e il livello di impegno.

Nei seguenti studi, il team di ricerca ha esaminato le relazioni in oltre 200 studenti universitari. Guardarono di nuovo dopo sette mesi per vedere se le coppie erano ancora insieme.

Essere pronti a impegnarsi nella relazione è stato il fattore chiave per stabilire se il rapporto fosse fiorente o morto, hanno dimostrato i risultati.

Le persone che si sentivano pronte a impegnarsi erano il 25% in meno di probabilità di andare in pezzi, hanno scoperto i ricercatori.

Inoltre, le persone che affermavano di essere impegnate nel loro partner ma non pensavano che fosse il momento giusto per essere in una relazione avevano più probabilità di porre fine a una relazione rispetto a quelle che erano pronte a impegnarsi in una relazione.

Coloro che erano pronti a impegnarsi erano più propensi a fare il lavoro costante necessario per mantenere la relazione in corso, secondo il rapporto pubblicato nel numero di febbraio di Scienze sociali psicologiche e di personalità.

Essere pronti a impegnarsi in una relazione dipende dall'individuo, ha detto Agnew in un comunicato stampa di un giornale.

"La storia della vita delle persone, la storia delle relazioni e le preferenze personali hanno tutti un ruolo: la cultura di una persona trasmette anche messaggi che possono segnalare che uno è più o meno pronto a impegnarsi", ha aggiunto.

– Steven Reinberg

MedicalNews
Copyright © 2019 HealthDay. Tutti i diritti riservati.

CONTINUA A SCROLLING PER L'ARTICOLO SUCCESSIVO DELLE NOVITÀ

FONTE: Scienze sociali psicologiche e di personalità, comunicato stampa, 13 febbraio 2019

La rivista ritira l'articolo del MD per "caratterizzazioni razziste"


16 febbraio 2019 – Nota del redattore: una versione precedente di questa storia è stata collegata a un PDF dell'articolo ritirato perché l'articolo non è più disponibile sul sito Web del publisher. Quel link è stato rimosso in risposta alle richieste di copyright dell'editore della rivista.

Dopo aver affrontato aspre critiche da parte dei lettori, il diario Neurologia ha ritrattato un saggio su un incontro paziente che ha riconosciuto "contiene caratterizzazioni razziste".

L'articolo "Lucky and the Root Doctor" riporta su "Reggie, un uomo di colore di 60 anni riferito per debolezza muscolare e sospetta miopatia infiammatoria". Descriveva la moglie di Reggie come "una donna rolopolitica" i cui "abbondanti rotoli di grasso cinguettavano mentre ridacchiava".

Il pezzo, originariamente pubblicato online il 12 febbraio, proseguiva: "Una volta ho condiviso un tavolo in uno stabilimento di fast food di pollo fritto con una simpatica signora afroamericana. Godendo immensamente le sue patatine fritte, si è seduta con lo shaker in un pugno paffuto e salata liberamente frittura individuale. "

Ieri, in un avviso di ritiro, il giornale ha detto che l'articolo "non avrebbe dovuto essere pubblicato. Ci scusiamo sinceramente per il nostro errore.

"Questa storia, un ricordo di un medico di un ex paziente, contiene caratterizzazioni razziste", ha continuato l'avviso. "Ciò ha portato a una nuova valutazione del nostro processo di revisione tra pari per articoli di carattere umanistico, e stiamo raddoppiando i nostri sforzi per garantire che tale materiale non sia mai più pubblicato".

Neurologia Il redattore capo Robert A. Gross, MD, PhD, ha scritto in una lettera ai lettori, "L'articolo non è quello che Neurologia rappresenta e non è ciò in cui crediamo. Il nostro processo ci ha deluso. "Gross non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

L'autore dell'articolo, William W. Campbell, MD, MSHA, disse che non intendeva offendere nessuno.

"L'articolo ritrattato descrive un incontro con un paziente memorabile che ha raggiunto il divario generazionale ed etnico", ha detto Campbell Medscape Medical News per e-mail. "È un'opera di saggistica creativa che descrive le persone vere e gli eventi reali in modo letterario, alcuni si sono offesi, certo, nessuno era destinato".

Campbell, professore emerito presso l'Uniformed Services University of Health Sciences e un colonnello in pensione nell'esercito degli Stati Uniti, ha aggiunto: "È spiacevole che la sensibilità nella nostra società ora crei l'incapacità di superare le barriere culturali raccontando storie vere".

Un momento teachable

Un lettore che ha scritto alla rivista sulla sua preoccupazione non è sicuro che la retrazione fosse sufficiente. "Devo davvero chiedere, 'Come è stato pubblicato un pezzo così ignorante in primo luogo?' " disse Kendra Williams, una studentessa di medicina in Texas che ha chiesto che la sua scuola medica non venisse nominata perché si trovava nel bel mezzo del processo di Match.

"Penso che ci sia un po 'più di lavoro da fare in medicina e nella rappresentazione di riviste accademiche", ha detto Williams Medscape Medical News per e-mail. "Come una donna di colore che pratica la medicina, mentre sono deluso da questa situazione, non è una sorpresa visto che ho assistito a questi incontri e situazioni anche nella mia istituzione di origine! Non siamo negli anni '50! giovani medici e presto anche medici che mantengono questi ideali! "

Katherine Sharkey, MD, PhD, assistente preside per le donne in medicina e scienze presso la Alpert Medical School della Brown University di Providence, nel Rhode Island, ha detto che "ha tirato una copia prima che la prendessero perché ci sono persone in medicina accademica che ancora negare il razzismo istituzionale e "non vedere il colore" e non capisco cosa devono sopportare quotidianamente i nostri studenti, lo staff di casa ei colleghi che sono minoranze sottorappresentate. Quindi, ho pensato che sarebbe stato un esempio utile.

"La medicina si basa sulla discussione dei casi dei pazienti – ci aiutano a imparare a essere medici migliori e a prenderci cura di situazioni che non abbiamo mai incontrato prima", ha detto Sharkey Medscape Medical News per e-mail. "Ma le discussioni sui casi con una componente culturale si basano su medici che praticano l'umiltà culturale e la ricerca di apprezzamento".

Ivan Oransky, MD, è vice presidente di Medscape per editoriale e cofondatore di Retraction Watch.

Flu Shot molto più efficace quest'anno, CDC Saysssssssssssssssssss


"C'è ancora molta più stagione influenzale a venire," ha detto. "Mi aspetto che l'attività continui ancora per diverse settimane."

Ecco perché sta sollecitando chiunque non sia ancora stato vaccinato per farsi vaccinare antinfluenzale. "Non è troppo tardi", ha detto Brammer.

Un vantaggio sottovalutato del vaccino è che anche se tu fare si ammalano, la tua influenza sarà probabilmente più mite rispetto a quella che non si è stati vaccinati. Un'influenza più mite può prevenire complicazioni come la polmonite che può essere mortale, soprattutto per i più giovani e molto vecchi.

Brammer ha anche sottolineato che vaccinarsi non solo ti protegge, ma anche chi ti circonda.

Secondo il CDC, l'attività influenzale è elevata a New York, Alabama, Alaska, Arkansas, Colorado, Connecticut, Georgia, Indiana, Kansas, Kentucky, Massachusetts, Mississippi, Nebraska, New Jersey, New Mexico, North Carolina, Oklahoma, Rhode Isola, Carolina del Sud, Dakota del Sud, Texas, Utah, Vermont, Virginia e West Virginia.

È ancora troppo presto per dire quanto sarà dura questa stagione, ha detto Brammer. Finora, la stagione è stata molto meno severa rispetto all'anno scorso quando il virus H3N2 era predominante. L'anno scorso, l'influenza ha inviato quasi 1 milione di americani all'ospedale e ne ha uccisi circa 80.000.

Questa stagione è ancora classificata come una stagione meno severa, ha detto Brammer. "Ma non abbiamo ancora finito", ha detto. "Dovremo vedere come si evolverà."

Il CDC non tiene traccia dei decessi degli adulti per influenza, ma non tiene traccia delle morti pediatriche. A partire dagli ultimi dati, un totale di 28 bambini sono morti per influenza.

Se si ottiene l'influenza, farmaci antivirali come Tamiflu e Relenza possono rendere la malattia meno grave. Ma se sei malato, il CDC ti raccomanda di rimanere a casa in modo da non infettare gli altri.

Lo studio sull'efficacia del vaccino è stato pubblicato il 15 febbraio nei CDC Rapporto settimanale di morbilità e mortalità.

Depo-Medrol contro il trattamento con Prednisone per il lupus e altro: differenze ed effetti collaterali


Depo-Medrol e Prednisone sono la stessa cosa?

Depo-Medrol (metilprednisolone acetato) e prednisone sono glucocorticoidi antinfiammatori usati per trattare il dolore e il gonfiore che si verificano con l'artrite e altri disturbi articolari. Possono anche essere usati per trattare condizioni come disturbi del sangue, gravi reazioni allergiche, alcuni tipi di cancro, condizioni agli occhi, malattie della pelle / intestinali / reni / polmoni e disturbi del sistema immunitario.

I nomi di marca di prednisone includono Deltasone, Rayos e Prednisone Intensol.

Gli effetti collaterali del Depo-Medrol e del prednisone simili sono nausea, vomito, mal di testa, disturbi del sonno o acne.

Gli effetti collaterali del Depo-Medrol che sono diversi dal prednisone includono bruciore di stomaco, vertigini, alterazioni dell'appetito, aumento della sudorazione o reazioni al sito di iniezione (dolore, arrossamento, gonfiore).

Gli effetti collaterali del prednisone che sono diversi dal Depo-Medrol comprendono l'assottigliamento della pelle, l'aumento di peso o l'irrequietezza.

Sia il Depo-Medrol che il prednisone possono interagire con antibiotici, antifungali azolici, ciclosporina, estrogeni (inclusi i contraccettivi orali), inibitori della proteasi dell'HIV, rifamicine o farmaci per le crisi.

Il Depo-Medrol può anche interagire con aldesleukina, mifepristone, altri farmaci che indeboliscono la risposta immunitaria, altri farmaci che causano sanguinamento / lividi, boceprevir, erba di San Giovanni e telaprevir.

Il prednisone può anche interagire con agenti che riducono il potassio (ad es. Amfotericina B, diuretici), anticolinesterasici, anticoagulanti, farmaci antidiabetici, isoniazide, bupropione, colestiramina, glicosidi digitalici, fluorochinoloni, barbiturici, farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS), quetiapina, pelle test, talidomide e vaccini vivi o inattivati.

Quali sono i possibili effetti collaterali di Depo-Medrol?

Gli effetti indesiderati comuni di Depo-Medrol includono:

  • nausea,
  • vomito,
  • bruciore di stomaco,
  • mal di testa,
  • vertigini,
  • problemi a dormire,
  • l'appetito cambia,
  • aumento della sudorazione,
  • acne, o
  • reazioni al sito di iniezione (dolore, arrossamento, gonfiore).

Altri effetti collaterali di Depo-Medrol comprendono un aumento della glicemia e una riduzione della capacità di combattere le infezioni.

Quali sono i possibili effetti collaterali del prednisone?

Gli effetti indesiderati comuni di Prednisone includono:

  • mal di testa,
  • nausea,
  • vomito,
  • acne, assottigliamento della pelle,
  • aumento di peso,
  • irrequietezza, e
  • problemi a dormire.

Informi il medico se manifesta gravi effetti indesiderati di prednisone incluso

  • gravi reazioni allergiche (rash cutaneo, prurito, orticaria, gonfiore delle labbra / viso / lingua),
  • cambiamenti di umore o depressione,
  • dolore oculare o alterazioni della vista,
  • febbre,
  • tosse,
  • gola infiammata,
  • difficoltà a urinare, o
  • glicemia alta (aumento della sete, aumento della minzione, confusione o gonfiore delle caviglie e dei piedi).

Spondilite anchilosante: sintomi oculari, cause e trattamento


Come viene trattata l'uveite anteriore?

Un oftalmologo (un medico specializzato in cura degli occhi e chirurgia) che esamina una persona con uveite anteriore otterrà una storia medica che include domande specifiche sulla presenza di lombalgia. Infatti, un oftalmologo può essere il primo medico a fare la diagnosi di spondilite anchilosante.

Un oftalmologo esegue anche un esame oculistico completo su una persona con uveite anteriore. L'esame comprende un test di acuità visiva, un esame della pupilla, un esame con lampada a fessura, una misurazione della pressione intraoculare e un'attenta ispezione della parte posteriore dell'occhio dopo aver dilatato le pupille.

Il trattamento dell'uveite anteriore di solito consiste in collirio dilatativo chiamato cicloplegico. I bulbi oculari ciclopici dilatano la pupilla e alleviano il dolore causato dallo spasmo dell'iride. I collirio ciclopico paralizzano temporaneamente anche il meccanismo di messa a fuoco dell'occhio. Gli eyedrops Cycloplegic includono quanto segue:

Ulteriori farmaci che possono essere utilizzati includono uno o più dei seguenti:

In alcuni casi, possono essere utilizzati farmaci antinfiammatori non steroidei per via orale come l'ibuprofene e corticosteroidi orali come il prednisone. Vedi l'articolo Informazioni sui farmaci per la spondilite anchilosante per ulteriori informazioni.

Occasionalmente, la gravità dell'infiammazione può richiedere un trattamento con iniezioni di corticosteroidi attorno all'occhio. Se la pressione intraoculare (pressione all'interno dell'occhio) è elevata, possono essere necessari ulteriori colliri per ridurre la pressione.

Il medico di medicina generale della persona può raccomandare altri farmaci immunosoppressivi per via orale da prendere in concomitanza con le gocce per gli occhi prescritte dall'oculista. In casi recalcitranti, possono essere prese in considerazione iniezioni di farmaci immunomodulatori come infliximab, etanercept o adalimumab.

Complicazioni di episodi ripetuti di uveite anteriore causate da spondilite anchilosante possono includere aderenze dell'iride alla lente (il che significa che l'iride si attacca alla lente), formazione di cataratta, glaucoma ed edema maculare. L'edema maculare è un gonfiore del centro della retina e può causare una diminuzione della vista. Per minimizzare l'insorgere di queste complicanze, l'oftalmologo osserva attentamente la persona e tratta prontamente qualsiasi episodio di uveite anteriore.

Alcune persone che hanno uveite anteriore ricorrente possono richiedere un trattamento continuo con collirio per prevenire queste recidive. Le persone con spondilite anchilosante devono capire che qualsiasi rossore oculare o dolore oculare richiede una pronta attenzione da parte dell'oculista.

L'oftalmologo di solito si consulta con il medico curante della persona, il reumatologo (un medico specializzato in malattie delle articolazioni, dei muscoli e delle ossa), o entrambi, e insieme, useranno un approccio di gruppo per gestire la cura del persona con spondilite anchilosante e uveite anteriore. La spondilite anchilosante è una condizione cronica che richiede a una persona di essere consapevole e comprendere il processo patologico e di essere un partecipante attivo nel processo di trattamento. Un'attenta attenzione a questa condizione si traduce più spesso nel controllo e nella preservazione della funzione.

L'uso del vasetto da teenager è caduto negli Stati che hanno legalizzato la marijuana medica: studio


Notizia Immagine: Teen Pot uso caduto negli Stati che hanno legalizzato la marijuana medica: studioDi Dennis Thompson
HealthDay Reporter

GIOVEDI ', 14 febbraio 2019 (HealthDay News) – La legalizzazione della marijuana si sta diffondendo in tutti gli Stati Uniti, sollevando la preoccupazione che un numero maggiore di adolescenti inizieranno a giocare mentre i fumatori guadagnano in legittimità.

Un nuovo studio suggerisce che non è il caso. I ricercatori hanno in realtà trovato un minor numero di consumatori di marijuana adolescenti negli stati che hanno adottato leggi sulla marijuana medica.

Gli stati con le leggi sulla marijuana medica avevano l'1,1 per cento in meno di fumatori adolescenti rispetto agli stati senza tali leggi, hanno detto i ricercatori.

"I cambiamenti erano piccoli", ha detto la ricercatrice Rebekah Levine Coley, presidente del counseling, psicologia dello sviluppo e dell'educazione presso la Lynch School of Education e Human Development del Boston College. "Per ogni 100 adolescenti, poco più di uno segnalerebbe di aver usato marijuana nel mese precedente a seguito dell'entrata in vigore delle leggi sulla marijuana medica".

Ma i modelli erano più grandi tra alcuni sottogruppi. "Ad esempio", ha detto Coley, "l'attuale consumo di marijuana è diminuito del 2,7% tra gli studenti delle scuole superiori e il consumo è diminuito del 3,9% tra gli studenti afro-americani e del 2,7% tra gli studenti ispanici".

Per lo studio, il team di Coley si è basato sui dati del Youth Risk Behaviour Survey, un sondaggio condotto dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie ogni due anni. Tiene traccia di bere, uso di droghe e altre attività rischiose tra gli adolescenti statunitensi.

I ricercatori hanno analizzato i dati dei sondaggi raccolti tra il 1999 e il 2015 da 45 stati, inclusi oltre 860.000 studenti.

Dal momento che i sondaggi coprivano più di 16 anni, i ricercatori sono stati in grado di tracciare cambiamenti nell'uso dei vasi da parte degli adolescenti negli stati che hanno adottato le leggi sulla marijuana medica e li hanno confrontati con gli stati in cui l'erba è rimasta illegale.

È interessante notare che le più lunghe leggi sulla marijuana medica erano presenti nei libri, meno probabile era che gli adolescenti usassero il pot: circa il 9% di probabilità inferiore negli stati con leggi di cinque anni o meno, rispetto al 32% di probabilità inferiore se la legge fosse stata in effetto per più di 10 anni.

Ci sono un paio di teorie sul perché questo potrebbe accadere, ha detto Coley.

"Uno è che le leggi sulla marijuana medica cambiano le opinioni degli adolescenti sulla marijuana, sostenendo l'opinione che si tratta di un medicinale piuttosto che una droga ricreativa", ha detto Coley.

"Un'altra ipotesi è che, dal momento che le leggi sulla marijuana sono diventate meno restrittive, i genitori prestano più attenzione e forniscono maggiore controllo ai loro adolescenti, o parlano più dei potenziali pericoli del consumo di droga", ha detto.

Linda Richter, direttrice della ricerca e dell'analisi politica del Centro per le dipendenze, non è stata coinvolta nel nuovo studio e ha messo in discussione la validità delle sue conclusioni.

"Un risultato statisticamente significativo di una percentuale inferiore di 1,1 punti percentuali di uso della marijuana adolescente negli stati con leggi sulla marijuana medica basate su un campione grande come 861.082 intervistati è quasi privo di significato", ha detto.

"È importante sottolineare che lo studio nazionale su cui si basano queste scoperte, l'indagine sul comportamento ai rischi per i giovani del CDC, non include i dati a lungo termine degli early adopter delle leggi sulla marijuana medica e ricreativa, come Colorado, Washington e Oregon, che altri studi hanno trovato hanno sperimentato aumenti piuttosto che diminuzioni nell'uso di marijuana per adolescenti ", ha aggiunto Richter.

Coley e il suo team stanno ora esaminando se gli stati che hanno legalizzato un vaso ricreativo abbiano sperimentato lo stesso effetto che hanno trovato con le leggi sulla marijuana medica.

"Non sappiamo se gli adolescenti vedranno la legalizzazione della marijuana ricreativa allo stesso modo", ha detto Coley. "La legge si applica di nuovo solo agli adulti di 21 anni e oltre, ma ciò nonostante, questo cambiamento di politica può alterare il modo in cui gli adolescenti considerano la marijuana e quanto è accessibile a loro".

Richter ha detto che abbiamo già la risposta, basata su altre ricerche.

"I dati dell'Indagine nazionale sull'uso e la salute delle droghe mostrano che gli Stati che hanno legalizzato l'uso di marijuana medica e ricreativa hanno tassi più elevati di uso segnalato tra adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni, superiore alla media nazionale, e tassi più bassi di adolescenti che riferiscono percezione del rischio o del danno dalla droga – modo inferiore alla media nazionale ", ha detto.

Richter ha detto che i dati possono essere analizzati in molti modi ed è importante non travisare i dati relativi alla marijuana medica per vendere al pubblico i benefici della legalizzazione del piatto ricreativo.

"Pochi sostengono che l'uso di marijuana da adolescenti sia sano o desiderabile", ha detto.

"Mentre si può sostenere in modo convincente i meriti delle leggi sulla marijuana medica per aiutare le persone malate o la depenalizzazione della marijuana a rettificare decenni di ingiustizie per le minoranze razziali, è davvero in contrasto con la logica per affermare che le leggi liberali sulla marijuana aiutano a dissuadere i giovani dall'usare droga ", ha detto Richter.

Il nuovo studio è stato pubblicato il 15 febbraio nel American Journal of Drug and Alcohol Abuse.

MedicalNews
Copyright © 2019 HealthDay. Tutti i diritti riservati.

CONTINUA A SCROLLING PER L'ARTICOLO SUCCESSIVO DELLE NOVITÀ

FONTI: Rebekah Levine Coley, Ph.D., sedia, counseling, psicologia dello sviluppo e dell'educazione, Boston College Lynch School of Education e Human Development, Chestnut Hill, Massachusetts; Linda Richter, Ph.D., direttore, ricerca e analisi politica, Center on Addiction, New York City; American Journal of Drug and Alcohol Abuse, 15 febbraio 2019

Lo storage dei vaccini troppo spesso non soddisfa gli standard


Correggendo un potenziale errore, l'Agenzia Sanitaria della Contea di Ventura (California) ha fatto accidentalmente un altro – e ha messo a rischio i vaccini dati a migliaia di persone nel processo.

Nell'ottobre 2017, i funzionari della contea, preoccupati che i vaccini diventassero troppo caldi mentre venivano trasportati alle cliniche, hanno cambiato il loro protocollo. Ma un controllo di routine a novembre ha rilevato che gli impacchi di ghiaccio che stavano usando potrebbero aver congelato alcuni medicinali e ridotto la loro efficacia. L'agenzia si è quindi offerta di reimmunizzare tutti coloro che avevano ricevuto un vaccino consegnato in un imballaggio difettoso.

"Non c'è modo di dire se sono o meno inefficaci", ha detto Jason Arimura, direttore dei servizi di farmacia per Ventura County Medical Center. Per l'abbondanza di cautela, "abbiamo appena avvisato tutti".

Il numero di pazienti colpiti: 23.000.

La contea di Ventura è lontana dall'unico caso di vaccini che temevano di essere inefficaci per raggiungere i pazienti. Negli ultimi 13 mesi, 117 bambini hanno ricevuto vaccini potenzialmente compromessi contro la polio, malattia meningococcica e il papilloma-virus umano in una clinica del servizio sanitario indiano a Oklahoma City a causa di una refrigerazione impropria. Problemi simili con il controllo della temperatura hanno spinto una clinica di salute a Indianapolis inviare lettere che propongono di rivaccinare 1.600 persone lo scorso gennaio, secondo le notizie locali.

Il 1 febbraio, i funzionari del Kentucky hanno annunciato che i vaccini potenzialmente inefficaci e contaminati sono stati somministrati a più aziende in Kentucky, Ohio e Indiana. La dichiarazione non ha rivelato quante persone sono state colpite.

Il governo federale stabilisce norme per la conservazione dei vaccini. Tuttavia, non tutti i fornitori di assistenza sanitaria sono responsabili secondo tali linee guida.

Il Vaccini per bambini Il programma (VFC), che offre questi farmaci gratuitamente per i bambini provenienti da famiglie a basso reddito, richiede a cliniche, medici e altri fornitori di sottoporsi a controlli annuali e utilizzare attrezzature di alta qualità, come dispositivi di monitoraggio della temperatura continui. Richiede inoltre che i problemi vengano segnalati alle autorità federali.

Più di 44.000 medici partecipano al programma e forniscono vaccini al 90% dei bambini nel paese, secondo i Centers for Disease Control and Prevention.

Ma le strutture mediche al di fuori del programma – come molte farmacie e internisti con studi privati ​​che trattano adulti o bambini che non fanno parte del programma VFC – non hanno una supervisione federale analoga. In effetti, la conservazione dei vaccini e la segnalazione dei casi di pazienti che ricevono farmaci inefficaci è in gran parte a loro discrezione. I vaccini coinvolti nel richiamo della Contea di Ventura non facevano parte del programma Vaccines for Children.

Gli esperti hanno detto che la maggior parte degli ospedali, delle cliniche e dei medici sono vigili nel conservare correttamente i loro vaccini. E ricerca suggerisce che i vaccini compromessi somministrati ai pazienti non siano dannosi.

L.J Tan, chief strategy officer del gruppo di advocacy per la vaccinazione senza scopo di lucro, Immunization Action Coalition, ha detto che il titolo di vaccino della nazione è probabilmente uno dei "più sicuri al mondo".

Ma manipolare impropriamente questi farmaci significa sprecare farmaci costosi e usare vaccini compromessi "potrebbe creare una tasca di individui sottovalutati", ha detto la dottoressa Julie Boom, pediatra e direttrice del progetto di immunizzazione al Texas Children's Hospital. "E non vogliamo che ciò accada."

Nella contea di Ventura, i problemi di temperatura hanno colpito i vaccini per influenza, tetano, difterite, pertosse e epatite B. I funzionari sanitari della contea hanno riferito ai pazienti che avevano ricevuto test di tubercolosi e alcuni che avevano ricevuto penicillina per curare la sifilide che anche i loro medicinali potevano essere stati compromessi.

Fino a gennaio, circa 1.200 sono tornati per essere rivaccinati, ha detto Arimura. La rivaccinazione di tutte le 23.000 persone costerebbe $ 1,3 milioni, ha aggiunto.

I vaccini sono estremamente sensibili alle fluttuazioni di temperatura. In alcuni casi, l'esposizione di un vaccino nell'ambiente sbagliato una volta può effettivamente uccidere virus vivi e danneggiare le proteine ​​nei vaccini, ha detto Tan. Generalmente, i problemi di temperatura si verificano durante il trasporto di medicinali.

Senza un adeguato monitoraggio, è quasi impossibile stabilire se i vaccini sono stati esposti a temperature estreme, ha detto Boom.

Un rapporto del 2012 dall'ispettore generale presso il Dipartimento di salute e servizi umani ha rilevato che, in un periodo di due settimane, tre quarti dei 45 fornitori di assistenza sanitaria che erano stati sottoposti a campionamento – tutti partecipanti al programma Vaccines for Children – hanno esposto i loro vaccini a temperature improprie per almeno cinque ore cumulative.

Uno studio separato I ricercatori dei Centri federali per il controllo e la prevenzione delle malattie pubblicati nel 2015 hanno rilevato che il 23% degli errori di vaccinazione segnalati al sistema di sorveglianza federale dal 2000 al 2013 ha comportato uno stoccaggio improprio o l'uso di vaccini scaduti.

Dal momento che questi rapporti, il CDC ha messo in atto ulteriori requisiti per il programma per bambini, inclusa la registrazione della temperatura minima e massima giornaliera dell'unità di conservazione del vaccino.

Il dott. Paul Hunter, professore associato di medicina di famiglia e salute della comunità presso l'Università del Wisconsin, ha affermato che la supervisione federale è "molto buona".

"Nel quadro generale, lo fanno in modo molto coerente", ha detto.

Per medici e cliniche al di fuori del sistema di sorveglianza federale, le preoccupazioni finanziarie spesso li costringono a prestare particolare attenzione con i vaccini e medicinali simili. Una dose di vaccino può costare centinaia di dollari.

Sanford Health, un sistema sanitario con sede nel Sud Dakota attraverso il Midwest , sta lavorando per rendere i requisiti federali lo standard per i vaccini tra i suoi fornitori di assistenza sanitaria. Il sistema ha avviato Vax Champ, un programma di formazione di sei mesi per gli infermieri per imparare come conservare e gestire i vaccini. Il programma richiede ai partecipanti di scattare periodicamente le foto dei propri stock di vaccini e di inviare un elenco di tutti i loro inventari per la revisione.

I finanziamenti per il programma provenivano dal produttore di vaccini Sanofi Pasteur.

Andrea Polkinghorn, leader della strategia di immunizzazione per Sanford Health, ha affermato che i sistemi di stoccaggio dei vaccini variano ampiamente tra i fornitori. L'acquisto di apparecchiature di stoccaggio di tipo farmaceutico è costoso, ha affermato, e i fornitori si trovano in fasi diverse dell'aggiornamento.

"Ma quando paragoni questo alla perdita proiettata di vaccini", ha detto Polkinghorn, "la fine vale i mezzi".

Cosa fare quando i bambini adulti vogliono tornare indietro


padre parlando al figlioForse hai sentito parlare del trentenne newyorkese i cui genitori, stanchi di chiedere educatamente e ripetutamente al figlio disoccupato di trasferirsi da casa, lo portarono in tribunale a maggio per sgomberarlo legalmente e vincere.

Quel caso era estremo. Ma secondo la recente ricerca del Pew Center, gli adulti millenari (chiamati anche "boomerang" per la loro crescente abitudine di tornare alle loro case d'infanzia fino ai 20 e 30 anni) sono la prima generazione in oltre 130 anni a mostrare un sottoinsieme più ampio che vive con genitori che con un coniuge o un partner. A partire dal 2017, tale cifra era del 32,1%, rispetto al 31,6%, rispettivamente.

Susan Newman, PhD, psicologa sociale e autrice del libro Under One Roof Again: All Grown Up e (Re) Learning to Live Happily Together, dice che l'aumento del debito studentesco e il licenziamento del matrimonio sono solo due cose che fanno sì che gli adulti millenari tornino al nido familiare.

Cosa serve quando lo fanno? Una guida emotiva, sociale e finanziaria – specialmente per i genitori, che dovrebbero guidare la transizione, dice Newman.

"Prepara subito un piano di uscita", dice. "In definitiva, l'idea è che il bambino adulto se ne vada di nuovo, chiedi obiettivi, aspirazioni lavorative, direzione della vita, rivisitalo ogni 6 mesi e sii realistico: considera ciò che è veramente realizzabile in quel periodo".

Suggerisce anche che le regole della casa vengano impostate sin dall'inizio. "Il tuo bambino non è un ospite, ma non permettere ai dollari di dettare la tua relazione: se non possono permettersi di pagare le bollette, forse possono falciare il prato o aiutare in altri modi", dice. "Per ottenere i migliori risultati, lascia che scelgano le proprie faccende – è più probabile che si facciano così."

Lo stesso vale per i confini dei genitori. "È la tua casa", dice Newman. "Quindi, se il tuo bambino fuma (o vapes) e non ti piace, hai tutto il diritto di stabilire dei limiti. Se restano fuori fino a tardi, puoi chiedere e aspettarti una telefonata o un testo Non preoccuparti, se non vuoi che tuo figlio adulto abbia un pigiama party con la sua ragazza, dillo.

Ma i genitori devono ricordare che i loro figli non sono più bambini, sottolinea. "Sono adulti, quindi è necessario cedere il controllo: possono avere atteggiamenti, bisogni e abitudini di mangiare, dormire o festeggiare in modo diverso rispetto a quando erano più giovani, accettare quelle differenze e non tornare alla modalità mamma, " lei dice. "Possono fare il bucato e pulire le proprie stanze e rispettare la loro privacy".