Master class nella rivoluzione freelance con il CEO di MBO Partners Miles Everson



<div _ngcontent-c15 = "" innerhtml = "

Getty

Un premuroso leader della rivoluzione freelance è venuto alla sua intuizione come architetto di una delle prime piattaforme di talenti online proprietarie dell'azienda. & Nbsp; Prima di assumere il suo attuale ruolo di CEO di Partner MBO, subentrato a Gene Zaino, Miles Everson è stato il suo cliente più importante. & nbsp; Come partner di PwC, ha lavorato a stretto contatto con il team di partner MBO per implementare il Scambio di talenti PwC, un'innovazione che ha collegato PwC a una comunità freelance che includeva esperti in una vasta gamma di settori professionali e tecnici e ha inoltre invitato i professionisti noti a PwC a far parte di una forza lavoro flessibile e mista. & nbsp; Era una potente affermazione sul potere e l'importanza della rivoluzione indipendente.

Ecco come PwC descrive il Scambio di talenti:

“Il Talent Exchange è un mercato unico nel suo genere che collega i migliori talenti indipendenti, come te, con interessanti opportunità in PwC. È un luogo in cui puoi conoscere ruoli aperti con PwC, fare rete con i dipendenti PwC e ottenere supporto per continuare a costruire la tua carriera.

"Oltre a fornirti personale per un progetto, stiamo cercando di stabilire una relazione in cui continuerai a essere considerato per ruoli che corrispondono alle tue capacità ed esperienza.

"Attraverso Talent Exchange, PwC sta aprendo la strada a nuovi modi per connetterti con i nostri team di coinvolgimento per offrire un servizio distintivo e di alta qualità ai nostri clienti."

Partner MBO, insieme ad altre aziende come oDesk, Libero professionista con sede in Australia, Fiverr in Israele, twago con sede in Germania, Worksome in Danimarca e nel Regno Unito, Expertera con sede in Turchia e Pangara in Vietnam, sta creando una nuova industria globale, aiutando sia le aziende che le organizzazioni no profit a beneficiare della flessibilità, dell'efficienza dei costi e dell'accesso alle competenze offerte dai liberi professionisti.

Ora che lavora con i partner MBO e pensa alle aziende e alle organizzazioni no profit di tutto il mondo, cosa guida la visione di Miles Everson sul futuro del lavoro? & Nbsp; Ecco come ha descritto le tendenze chiave alle quali sta prestando attenzione e cosa significa per i liberi professionisti e le organizzazioni che collaborano con loro. & Nbsp; Ma, a rischio di rovinare il messaggio, mi assicuro che sia ben compreso. & Nbsp; Everson ci sta ricordando che l'inquadratura attualmente adottata dalla maggior parte delle aziende è fuori dal comune: i liberi professionisti non sono un costo spiacevole, sono un bene prezioso e critico.

Con questa prospettiva in mente, ho trovato la conversazione con Everson utile in vari modi. & Nbsp; Ecco i punti chiave che ho trovato più perspicaci:

  1. La rivoluzione del libero professionista è un prodotto dell'accelerazione del cambiamento. Everson lo ha detto bene: poiché la velocità del cambiamento continua ad accelerare, le organizzazioni devono risorse progetti e iniziative alla velocità della concorrenza. & Nbsp; Per fare ciò, devono avere pronto accesso alle competenze che l'organizzazione non possiede, ma ciò è essenziale per raggiungere gli obiettivi dell'organizzazione. & nbsp; Le piattaforme di talenti online forniscono tale competenza su base frazionaria, offrendo alle organizzazioni solo quanto necessario, dove e quando ne hanno bisogno.
  2. Dobbiamo migrare dalla conoscenza come risorsa posseduta alla conoscenza come flusso interdipendente e collaborativo. Per Everson, la rivoluzione del libero professionista offre uno straordinario impulso alla produttività grazie al suo impatto sull'innovazione. & Nbsp; Proprio come la tecnologia opensource è stata un elemento critico in innovazioni come Linux (sistema operativo per computer), Cure (trattamento del cancro) o GlobalXplorer (identificazione di siti archeologici nascosti), la combinazione di personale freelance e a tempo pieno offre una nuova strada per l'azienda Creatività e innovazione.
  3. La magia sta nel mix di risorse. Avendo guidato il team che ha progettato e implementato il Talent Exchange di PwC, Everson ha una prospettiva unica sulla forza lavoro futura. & Nbsp; Il suo punto di vista: è essenziale che le organizzazioni pensino in termini di forza lavoro totale. & Nbsp; Vede la forza lavoro flessibile e mista che opera su tre canali: (1) dipendenti a tempo pieno, (2) professionisti indipendenti che hanno poca o nessuna esperienza con l'organizzazione, ma la cui competenza soddisfa le necessità e (3) " talento noto con cui l'organizzazione ha precedenti esperienze positive, porta le competenze necessarie e probabilmente continuerà a collaborare con l'organizzazione nel tempo. & nbsp; È interessante notare che Everson non prevede la grave riduzione del numero di dipendenti prevista da altri esperti. & Nbsp; Vede un futuro in cui "professionisti indipendenti noti e nuovi completano il talento a tempo pieno ed entrambi integrano e forniscono sollievo in periodi di alta velocità e domanda".
  4. Tratta i liberi professionisti come la risorsa importante che sono. Per tutte le ragioni sopra esposte, Everson ritiene che sia di fondamentale importanza per i leader e i loro colleghi delle risorse umane ripensare il rapporto con i liberi professionisti. & Nbsp; Piuttosto che vederli come un costo transazionale, non "noi" e tenerli a debita distanza, i leader intelligenti mostreranno interesse per lo sviluppo delle relazioni, coinvolgerli e coinvolgerli il più possibile, garantire una buona comunicazione in corso e trattarli come un stimato membro del team. & nbsp; Ricorda inoltre alle organizzazioni che il libero professionista di oggi con le migliori prestazioni potrebbe essere il dipendente con le migliori prestazioni di domani.
  5. Le risorse umane devono entrare in gioco. Everson vuole vedere le risorse umane coinvolte nel garantire il successo dell'intera forza lavoro, la forza lavoro flessibile e mista. & Nbsp; Man mano che i liberi professionisti diventano una parte più ampia e strategica della forza lavoro totale, l'esperienza delle risorse umane è fondamentale. & Nbsp; Ancora più importante, le risorse umane devono costruire i processi che forniscono un'esperienza coerente per il libero professionista e un valore costante per l'azienda.
  6. Il futuro della forza lavoro offre maggiore flessibilità e varietà di carriera. Ho chiesto a Everson se la sua visione della rivoluzione dei freelance vedesse i liberi professionisti sostituire i professionisti a tempo pieno su vasta scala o aumentare il personale a tempo pieno, se necessario. & Nbsp; Si sporge chiaramente dal lato degli aumenti, ma pensa che la forza lavoro professionale a tempo pieno continuerà a rimanere forte. & Nbsp; Lui e il team di MBO Partners vedono chiaramente il freelance come una scelta sempre più talentuosa dei giovani professionisti e ovviamente il freelance offre un importante contributo alla flessibilità, all'adattabilità e al costo del capitale umano & nbsp; Come ha sottolineato Everson, questa è l'era della "frazionalizzazione di tutto", comprese le competenze.

La rivoluzione del libero professionista sta continuando a crescere nella gamma di professioni indipendenti e nei paesi che stanno adottando questo nuovo modo di lavorare. & Nbsp; E, con Everson al timone, è ovvio che i partner MBO continueranno a svolgere un ruolo chiave nell'espansione del settore.

& Nbsp;

">

Un premuroso leader della rivoluzione freelance venne alla sua intuizione come architetto di una delle prime piattaforme di talenti online proprietarie dell'azienda. Prima di assumere il suo attuale ruolo di CEO di Partner MBO, subentrato a Gene Zaino, Miles Everson è stato il suo cliente più importante. Come partner di PwC, ha lavorato a stretto contatto con il team di partner MBO per implementare il Scambio di talenti PwC, un'innovazione che ha collegato PwC a una comunità freelance che includeva esperti in una vasta gamma di aree professionali e tecniche e ha inoltre invitato i professionisti noti a PwC a far parte di una forza lavoro flessibile e mista. Era una potente affermazione sul potere e l'importanza della rivoluzione indipendente.

Ecco come PwC descrive il Scambio di talenti:

“Il Talent Exchange è un mercato unico nel suo genere che collega i migliori talenti indipendenti, come te, con interessanti opportunità in PwC. È un luogo in cui puoi conoscere ruoli aperti con PwC, fare rete con i dipendenti PwC e ottenere supporto per continuare a costruire la tua carriera.

"Oltre a fornirti personale per un progetto, stiamo cercando di stabilire una relazione in cui continuerai a essere considerato per ruoli che corrispondono alle tue capacità ed esperienza.

"Attraverso Talent Exchange, PwC sta aprendo la strada a nuovi modi per connetterti con i nostri team di coinvolgimento per offrire un servizio distintivo e di alta qualità ai nostri clienti."

Partner MBO, insieme ad altre aziende come oDesk, Libero professionista con sede in Australia, Fiverr in Israele, twago con sede in Germania, Worksome in Danimarca e nel Regno Unito, Expertera con sede in Turchia e Pangara in Vietnam, sta creando una nuova industria globale, aiutando sia le aziende che le organizzazioni no profit a beneficiare della flessibilità, dell'efficienza dei costi e dell'accesso alle competenze offerte dai liberi professionisti.

Ora che lavora con i partner MBO e pensa alle aziende e alle organizzazioni no profit di tutto il mondo, cosa guida la visione di Miles Everson sul futuro del lavoro? Ecco come ha descritto le tendenze chiave alle quali sta prestando attenzione e cosa significa per i liberi professionisti e le organizzazioni che collaborano con loro. Ma, a rischio di rovinare il messaggio, mi assicuro che sia ben compreso. Everson ci sta ricordando che l'inquadratura attualmente adottata dalla maggior parte delle aziende è fuori dal comune: i liberi professionisti non sono un costo spiacevole, sono un bene prezioso e critico.

Con questa prospettiva in mente, ho trovato utile la conversazione con Everson in vari modi. Ecco i punti chiave che ho trovato più perspicaci:

  1. La rivoluzione del libero professionista è un prodotto dell'accelerazione del cambiamento. Everson lo ha detto bene: poiché la velocità del cambiamento continua ad accelerare, le organizzazioni devono risorse progetti e iniziative alla velocità della concorrenza. Per fare ciò, devono avere pronto accesso alle competenze che l'organizzazione non possiede, ma ciò è essenziale per raggiungere gli obiettivi dell'organizzazione. Le piattaforme di talenti online forniscono tale competenza su base frazionaria, offrendo alle organizzazioni solo quanto necessario, dove e quando ne hanno bisogno.
  2. Dobbiamo migrare dalla conoscenza come risorsa posseduta alla conoscenza come flusso interdipendente e collaborativo. Per Everson, la rivoluzione del libero professionista offre uno straordinario impulso alla produttività grazie al suo impatto sull'innovazione. Proprio come la tecnologia opensource è stata un elemento critico in innovazioni come Linux (sistema operativo per computer), Cure (trattamento del cancro) o GlobalXplorer (identificazione di siti archeologici nascosti), la combinazione di personale freelance e a tempo pieno offre una nuova strada per l'azienda Creatività e innovazione.
  3. La magia sta nel mix di risorse. Avendo guidato il team che ha progettato e implementato il Talent Exchange di PwC, Everson ha una prospettiva unica sulla forza lavoro futura. Il suo punto di vista: è essenziale che le organizzazioni pensino in termini di forza lavoro totale. Vede la forza lavoro flessibile e mista che opera su tre canali: (1) dipendenti a tempo pieno, (2) professionisti indipendenti che hanno poca o nessuna esperienza con l'organizzazione, ma la cui competenza soddisfa le necessità e (3) " talento noto con il quale l'organizzazione ha precedenti esperienze positive, porta le competenze necessarie e probabilmente continuerà a collaborare con l'organizzazione nel tempo. È interessante notare che Everson non prevede la grave riduzione del numero di dipendenti prevista da altri esperti. Vede un futuro in cui "professionisti indipendenti noti e nuovi completano il talento a tempo pieno ed entrambi integrano e forniscono sollievo in periodi di alta velocità e domanda".
  4. Tratta i liberi professionisti come la risorsa importante che sono. Per tutte le ragioni sopra esposte, Everson ritiene che sia di fondamentale importanza per i leader e i colleghi delle risorse umane ripensare il rapporto con i liberi professionisti. Piuttosto che vederli come un costo transazionale, non "noi" e tenerli a debita distanza, i leader intelligenti mostreranno interesse per lo sviluppo delle relazioni, coinvolgerli e coinvolgerli il più possibile, garantire una buona comunicazione in corso e trattarli come un membro stimato della squadra. Ricorda inoltre alle organizzazioni che il libero professionista di oggi con le migliori prestazioni potrebbe essere il dipendente con le migliori prestazioni di domani.
  5. Le risorse umane devono entrare in gioco. Everson vuole vedere le risorse umane coinvolte nel garantire il successo della forza lavoro totale, la forza lavoro flessibile e mista. Man mano che i liberi professionisti diventano una parte più ampia e strategica della forza lavoro totale, l'esperienza delle risorse umane è fondamentale. Ancora più importante, le risorse umane devono costruire i processi che forniscono un'esperienza coerente per il libero professionista e un valore costante per l'azienda.
  6. Il futuro della forza lavoro offre maggiore flessibilità e varietà di carriera. Ho chiesto a Everson se la sua visione della rivoluzione freelance vedesse i liberi professionisti sostituire i professionisti a tempo pieno su vasta scala o aumentare il personale a tempo pieno, se necessario. Si sporge chiaramente dal lato degli aumenti, ma pensa che la forza lavoro professionale a tempo pieno continuerà a rimanere forte. Lui e il team di MBO Partners vedono chiaramente il freelance come una scelta sempre più talentuosa dei giovani professionisti e ovviamente il freelance fornisce un importante contributo alla flessibilità, all'adattabilità e ai costi del capitale umano Come sottolineato da Everson, questa è l'era del "frazionamento di tutto ", compresa la competenza.

La rivoluzione del libero professionista continua a crescere nella gamma delle professioni indipendenti e dei paesi che stanno adottando questo nuovo modo di lavorare. E, con Everson al timone, è ovvio che i partner MBO continueranno a svolgere un ruolo chiave nell'espansione del settore.