Ascolta una playlist di 'Hipster Brunch' con le Playlist in primo piano di Pandora



Pandora sta iniziando a sembrare molto simile a Spotify. O meglio, assomiglia molto a Spotify.

Lunedì 30 ottobre, il servizio di streaming musicale ha annunciato le sue nuove playlist in primo piano, che promettono di "aiutarti a trovare la marmellata perfetta per creare l'atmosfera per ogni momento." Mentre Pandora ha appeso il cappello a stazioni personalizzate informate dal Music Genome Project, negli ultimi anni ha faticato a competere con i nuovi (ma più flessibili) servizi come Spotify e Apple Music. Quindi ora sembrerebbe che la compagnia stia saltando sul carro, rilasciando "oltre 250 playlist" che continueranno ad espandersi nelle prossime settimane e mesi.

Se sei un abbonato Premium, sarai in grado di trovare queste nuove playlist nella parte superiore della sezione "sfoglia", e la playlist trovata in cima all'elenco corrisponderà alle tue preferenze musicali uniche. Quindi, se sei dell'umore giusto per Modern Yacht Rock (che promette una versione contemporanea di groove rock liscio miscelati con vibrazioni elettroniche) o Waterfalls (che ti aiuterà a viaggiare indietro nel tempo con tute larghe, anelli al naso e lavaggio acido) , Pandora ha qualcosa per te.

Alcune di queste playlist in primo piano presenteranno anche una "stazione radio di gemellaggio", che è una buona notizia per le persone che non pagano per Pandora (le playlist, vedi, sono solo per i clienti Pandora Premium). Grazie a queste nuove stazioni radio, sarai in grado di "goderti la meraviglia sia che tu sia libero Pandora, Plus o Premium." Certo, non avrai necessariamente le stesse canzoni, ma otterrai lo stesso spirit – le stazioni includono Hipster Brunch per la tua prima festa del fine settimana e Turn Out The Lights per creare l'atmosfera per una serata romantica.

Gli utenti premium saranno in grado di salvare le loro playlist preferite nelle loro librerie per un facile accesso, mentre il resto di noi dovrà attenersi all'approccio alla stazione classica di Pandora. Ma in entrambi i casi, sembra certamente che ascolteremo nuovi ritmi da Pandora. E forse solo, questo nuovo lancio aiuterà l'azienda a rimanere competitiva in uno spazio di streaming musicale sempre più affollato.




La storia interiore di 'Pong' e le prime giornate di Nolan Bushnell a Atari


Al Alcorn conobbe è stato wooed. Nolan Bushnell, l'alto, brusco, giovane ingegnere delle giornate di studio di Alcorn a Ampex, si era presentato all'ufficio Alcorn di Sunnyvale. Bushnell stava guidando un nuovo vagone blu stazione. "È un'automobile della compagnia", disse con espressione infelice. Ha offerto guidare Alcorn, recentemente assunto come ingegnere associato a Ampex, per vedere il "gioco su uno schermo televisivo" che Bushnell e Ted Dabney avevano sviluppato nella loro nuova società di avvio. I due uomini si sono recati in un ufficio a Mountain View, vicino all'autostrada. Lo spazio era grande, circa 10.000 piedi quadrati, e sembrava una croce tra un laboratorio di elettronica e un magazzino di montaggio. Oscilloscopi e banchi di laboratorio hanno riempito un'area. Armadi e schermi semifinati con i cavi che sporgevano da loro erano seduti in un altro. Bushnell camminava con Alcorn ad un armadio sinuoso in fibra di vetro lunga sei piedi con uno schermo a livello degli occhi. Bushnell era orgoglioso di ciò che chiamava la sua forma "spaziosa". Lo aveva progettato nella modellazione di argilla e Dabney aveva trovato un produttore di piscina che voleva lanciare il disegno in vetroresina dai colori vivaci. L'armadietto ospitava un gioco di fantasia shoot-em-up in spazio esterno chiamato Computer Space . Ma Alcorn non pagò l'armadietto accattivante, oltre a notare il vago puzzalo della vetroresina. Pensava che la caratteristica più interessante di questo, il primo gioco di videocamere che aveva mai visto, era la decisione di Bushnell e Dabney di utilizzare uno schermo televisivo off-the-shelf come schermo. Se lo avessero chiesto, avrebbe detto che il modello Generale in bianco e nero a tredici pollici con cablaggio balky sarebbe stato più utile per avviare i fuochi.

Un estratto da "Troublemakers: la venuta della Silicon Valley" di Leslie Berlino

Simon & Schuster

Guarda Bushnell dimostrare gioco, Alcorn è cresciuto eccitato. Space Computer era basato su un gioco iconico chiamato Spacewar! scritto nel 1963 da un gruppo informale a MIT guidato da Steve Russell. In tutto il paese, i programmatori hanno giocato e modificato costantemente le macchine di condivisione del tempo nei dipartimenti informatici di nuova generazione. La maggior parte delle persone tecniche che hanno visto le implicazioni di calcolo sono state ingannate dalle sue implicazioni di calcolo: ha dimostrato che un computer potrebbe disegnare su uno schermo, calcolare traiettorie e rilevare quando una nave è stata colpita.

Ma Alcorn sapeva che non c'era nessun computer all'interno di Bushnell e Dabney Computer Space anche se la letteratura promozionale vantasse un "Computer (Brain Box)". I computer erano troppo costosi da utilizzare in uno scenario come questo. Qualcosa di altro deve controllare i pattern e il movimento sullo schermo. Alcorn voleva sapere cosa.

Aprì l'armadietto, guardò i cavi e si innamorò. Bushnell e Dabney avevano tweaked i circuiti di logica dedicati all'interno del cablaggio della televisione in modo che possano produrre gli stessi effetti del computer di condivisione del tempo nel gioco originale di Spacewar . "Un trucco molto, molto intelligente", ha chiamato Alcorn. Senza un computer, senza software, senza buffer di frame, un microprocessore o anche chip di memoria oltre alcuni flip-flop, Bushnell e Dabney avevano fatto vedere un puntino e spostarsi sullo schermo. Anche a Alcorn, che aveva riparato i televisori da quando era adolescente e stava lavorando ad un display ad alta risoluzione ad Ampex, il trucco sembrava quasi impossibile. ] Leslie Berlino è storico del progetto per gli archivi della Silicon Valley all'Università di Stanford. È stato un colonnista "prototipo" per il 19459006 New York Times, un membro del Centro per gli studi avanzati delle scienze comportamentali e un membro del comitato consultivo al Lemelson Center per lo studio dell'invenzione e L'innovazione al Museo Nazionale della Storia Americana di Smithsonian.

Alcorn aveva una serie di domande. Bushnell aspettava che si calmasse. Poi ha offerto a Alcorn un lavoro di 1.000 dollari al mese e il 10 per cento della società di avvio che lui e Dabney avevano fatto ciascuno di $ 350 per lanciare. Bushnell e Dabney hanno chiamato la loro società Syzygy (una parola che si riferisce all'allineamento di tre corpi celesti) ma presto rinominato Atari, dopo aver scoperto che un'altra società aveva incorporato sotto il nome di Syzygy. Nel gioco preferito di Bushnell e Dabney, Go, "Atari" significa approssimativamente la stessa cosa di "Check" negli scacchi. Oppure, come Bushnell più tardi ha scelto di definirlo, "Atari significa che stai per essere inghiottito". Syzygy, il prossimo Atari, ha progettato giochi per i produttori come il flipper flipper Bally per la produzione e vendere. Syzygy aveva progettato Computer Space Bushnell spiegò, ma una piccola operazione denominata Nutting Associates, che deteneva l'ufficio in cui stavano in piedi, la stava fabbricando. La crudeltà di Bushnell e Dabney impressionò Alcorn quasi quanto il trucco elettronico. Non aveva mai conosciuto nessuno che aveva lasciato un lavoro in una grande impresa per avviare una nuova attività, come Bushnell e Dabney avevano lasciato Ampex. (Memorex era scappato da Ampex nel 1961, prima del tempo di Alcorn). La mossa si sentiva giusta, però, pensava – un altro modo in cui giovani e brillanti scrivevano nuove regole alla luce degli anni '60. Poi di nuovo, lo stipendio che Bushnell stava offrendo era un taglio del 17 per cento dalla stipendia Ampex di Alcorn. La quota di partecipazione del 10 per cento, ha immaginato, era inutile poiché Atari probabilmente non riuscirà

L'allora ragazza di Alcorn (e sua moglie futura), Katie, lo incoraggiava a "fare una chance su un volantino". non avevano bambini e nessun mutuo. E se, come ha predetto Alcorn, Syzygy / Atari fallito, avrebbe trovato un altro lavoro in una delle tante imprese in e intorno a Mountain View che stavano assumendo ingegneri elettrici. Alla fine, Alcorn, l'avventuroso avventuriero, decise che "non aveva niente da perdere" unendo Bushnell e Dabney. "La vita è breve" pensò. Era arrivato il momento di creare le proprie possibilità

Una breve mancata direzione

Quando Alcorn riferì di lavorare negli uffici appena affittati di Atari a Scott Boulevard a Sunnyvale, apprese che il rischio di imprenditoriale di Bushnell ha impressionato lui era un peccato. Anche se era vero che Bushnell aveva avviato la società di avvio con Dabney, lo aveva fatto con una rete di sicurezza che Alcorn non aveva: era un impiegato a tempo pieno a Nutting Associates, la società che ha concesso in licenza e costruito Computer spazio . Lo stipendio di Bushnell era più alto di quello che aveva guadagnato in Ampex e, al di là di ciò, aveva negoziato le tasse di licenza da parte di Nutting come appaltatore indipendente. Bushnell aveva detto a sua moglie che avrebbe gestito la propria azienda due anni di venuta in California. Ha deciso di considerare il tipo di errore di arrotondamento del lavoro di Nutting che poteva "modificare le conversazioni" quando ha parlato del suo nuovo business videogioco. "Imprenditore" ha sembrato "più glamour", ha spiegato in seguito quando gli è stato chiesto perché non aveva detto a Alcorn il suo lavoro con Nutting. Aspetti importava a Bushnell; il suo primo noleggio a Atari era un receptionist, la bambinetta di diciassette anni dei suoi figli, che aveva detto di mettere in attesa tutti i chiamanti con una promessa di "vedere se il sig. Bushnell o Mr. Dabney era disponibile", anche se gli uomini erano proprio di fronte a lei. Anni dopo, chiamerebbe il suo primo successo nel business "una questione di essere entusiasta e affascinante".

Alcorn presto ha appreso di un secondo errore di direzione. Bushnell e Dabney avevano costruito Computer Space utilizzando parti di ricambio Ampex. Prima che Alcorn entrasse in Atari, aveva chiesto se i cofondatori avessero offerto il gioco ad Ampex, che probabilmente avevano diritti a questo. Bushnell gli aveva assicurato che Ampex aveva rifiutato l'offerta. Adesso Alcorn ha appreso che Bushnell non aveva mai offerto a Ampex il computer spaziale . ("Avrei potuto dire a Al che ho fatto [approach Ampex]", mi ha detto Bushnell. Il boss di Bushnell, Kurt Wallace, che sarebbe stato quello di ricevere l'offerta di licenza a Ampex, mi ha detto che nessuna offerta è stata fatta.)

Presto Bushnell ha infastidito Alcorn per la terza volta, anche se Alcorn non lo conosceva per settimane. Bushnell ha detto al suo nuovo ingegnere di costruire un gioco di ping-pong per un contratto con General Electric. Ha descritto come voleva il gioco guardare, specificando i dettagli fino alla linea che divide lo schermo e le reti rettangolari da entrambi i lati. Il gioco ha bisogno di essere economico, ha detto, e idealmente, non contenere più di 20 chip. Aveva bisogno di usare la tecnica intelligente di posizionamento video che Alcorn ammirava così

Alcorn, determinato a colpire General Electric, si recò in un grande magazzino di El Camino Real e acquistò la sua migliore televisione in bianco e nero. Tornato all'ufficio, disegnò pagai segmentate, con ogni segmento che trasmette la palla a un angolo diverso. Il generatore di sincronizzazione all'interno della televisione, ha scoperto, ha già contenuto alcuni toni, e con un po 'di manipolazione, ha ottenuto un suono soddisfacente pong quando la palla ha colpito la pagaia. Ha configurato il gioco in modo che il gioco avrebbe accelerato dopo qualche rally. Ha deciso di non cercare di riparare un bug che ha impedito alle pale di raggiungere la parte superiore dello schermo, in quanto significava che una palla potrebbe scivolare sopra o sotto anche la portata più qualificata del giocatore, rendendo per un gioco più impegnativo. Quando Alcorn è andato ai fondatori per ulteriori idee, Bushnell ha spinto per suoni di folle che applaudono per buoni scatti. Dabney ha suggerito boos e jeers per misses. Era una perfetta incapsulazione delle differenze nei due uomini: Bushnell tutto l'entusiasmo, Dabney più sorvegliato. Dopo soli tre mesi, Alcorn aveva un prototipo funzionante del gioco, che lui o Bushnell chiamavano pong . (Quando chiesto nel 2016 che aveva trovato il nome, Alcorn e Bushnell hanno puntato ciascuno sull'altro.) Alcorn pensò che il gioco fosse buono, ma si preoccupava di aver fallito nel suo incarico. Con più di 70 chips, piuttosto che i 20 Bushnell aveva richiesto, non c'era modo che il gioco avrebbe soddisfatto le specifiche di General Electric.

Telling Bushnell che Pong era finito ma troppo complesso, offriva Alcorn per ridisegnarla. Bushnell ha suggerito di giocare. Aveva giocato il gioco mentre Alcorn lo stava sviluppando, ma questa volta, è cresciuto sempre più eccitato con ogni rally. Pong era un "grande gioco", ha dichiarato. La frase aveva un significato specifico per Bushnell: facile da imparare ma difficile da padroneggiare. Quando Alcorn si preoccupava di nuovo che General Electric potesse rifiutare il gioco a causa del suo elevato numero di chip, Bushnell sembrava sorridere a se stesso.

Poi ha lasciato Alcorn in un segreto: non c'era il contratto di General Electric. Bushnell aveva mentito. Pong era un esercizio in casa che Bushnell aveva pensato avrebbe aiutato Alcorn a padroneggiare il trucco di posizionamento video.

Alcorn era sorpreso ma non arrabbiato. Sentirà allo stesso modo tre anni dopo, quando ha appreso che Bushnell era riuscito a descrivere il gioco di ping-pong voluto in tal fine, perché descriveva un gioco da tavolo da tavola venduto da Magnavox per il suo sistema Odyssey. In sostanza, aveva assegnato Alcorn a riprodurre il gioco Magnavox. "È come il film The Producers sai?" Alcorn ritorna anni più tardi. "Stiamo per rubare questa idea da Magnavox, ma è un tacchino quindi qual è il problema? [But] All'improvviso è un successo. "(Magnavox ha successivamente accusato Atari per l'infrazione del brevetto, per poi risolversi in tribunale.)

Le errori e le esagerazioni di Bushnell hanno liberato Alcorn per ottenere prestazioni tecniche altrimenti avrebbero parlato fuori tentativo. "Non si può fare! Non vuoi farlo! ": Ho usato dire molto in vita mia", spiegò Alcorn. "Per fortuna ho avuto Nolan a farmi andare a farlo comunque." Alcorn, che aveva le competenze tecniche per costruire quasi tutto, ma non era un sognatore come un giovane, aveva bisogno di qualcuno come Bushnell per scintillare e condurre il suo talento. Bushnell ha registrato tante nuove idee ogni giorno che piccole fogli di carta ricoperti nella sua scrittura a mano scritta cadevano regolarmente dalle tasche.

E Bushnell, con la sua immaginazione quasi illimitata e più limitata capacità tecnica, necessitava di Alcorn per aiutare realizzare le sue visioni. "Nolan è un sognatore" dice Alcorn. "Ottengo l'estremità sporca del bastone e devo fare che queste cose accadano"

Pong Tramontana

Lontano dall'elegante vetroresina scolpita che avvolge Computer Spazio Il cabinet di Pong era una semplice scatola di legno dipinta di colore arancione, con due manopole d'argento per controllare le pagaie sullo schermo. Un pannello in metallo con P-O-N-G sul davanti ha offerto l'unico cenno all'estetica. Sul lato della scatola, Dabney saldò una fessura di monete del tipo utilizzato nei lavandini e nei giardini di kiddie.

Alcorn collegava il pannello prototipo alla televisione in bianco e nero, spinse l'intero apparecchio nell'armadietto di Dabney, e guidato con i fondatori ad un bar vicino. La taverna di Andy Capp era morbida, fumosa e, come molti bar di Sunnyvale nell'estate del 1972, notevole solo per le birre a buon mercato e flipper. Bushnell e Dabney conoscevano il proprietario. Atari ha gestito un piccolo flipper di assistenza per una percentuale del take, e Andy Capp era un cliente. I tre dipendenti di Atari hanno gettato su un barile decorativo il pong . Non era molto da guardare, particolarmente accanto ai flipper slickly confezionati, blinging e lampeggianti e il bello Bushnell aveva convinto il proprietario del bar a mettere sul pavimento

Tuttavia , due ragazzi presto si sono separati dalla folla di uomini montone a flipper e hanno iniziato a ispezionare Pong . Dopo un minuto, un uomo cadde un quarto nella scatola di monete. Il prototipo Pong non aveva indicazioni, ma i giocatori lo hanno capito. Sembravano godersi i loro pochi minuti di gioco, le loro teste spingevano insieme davanti allo schermo.

Quando il gioco finì, non hanno messo in un altro trimestre. Andarono via.

Bushnell si alzò. Doveva andare a parlare con quei ragazzi, disse. Voleva sapere come gli piaceva il gioco. Alcorn lo seguì attraverso il bar.

Bushnell ha salutato i clienti che pagavano prima Pong e poi, annuendo verso il gioco e mantenendo la sua voce neutrale, chiese: "Cosa fai pensi a questo? "

" Oh, sì. Ho giocato queste cose prima, "rispose un giocatore. "Conosco i ragazzi che hanno costruito queste cose".

Nessuno lo ha corretto. C'era una certa soddisfazione di aver costruito un gioco così cool che le persone fingevano di avere una connessione ad esso. "Guardare le persone a giocare il tuo gioco", ha spiegato Bushnell, "è come ottenere una ovazione in piedi".

Circa una settimana dopo, il direttore del bar chiamò Alcorn. C'era qualcosa di sbagliato con la macchina Pong . Alcorn ha guidato nella sua seconda mano '63 Cadillac Fleetwood ed è stato accolto all'interno del bar da un piccolo gruppo di tifosi Pong . Spiegando che avrebbe bisogno di giocare alcuni giochi per diagnosticare il problema, Alcorn si chinò per sbloccare la scatola di monete in modo da poter lanciare l'interruttore interno che avrebbe concesso giochi illimitati illimitati.

Non appena aprì la porta , ha visto i quartieri. Le monete avevano riempito il barattolo del caffè che serviva da gettone e straripavano sul pavimento di legno dell'armadietto. Ci doveva essere 100 dollari in quartieri. Pong non era stato avviato perché la scatola di monete era troppo piena per far scappare il meccanismo di partenza.

Alcorn spazzò la metà di Atari e portò il gestore il saldo e un biglietto da visita. "La prossima volta che succede, mi chiami subito a casa. Posso sempre risolvere questo problema, "promise Alcorn. La sua soluzione immediata è stata quella di sostituire il caffettiera con un contenitore più grande: una scatola di latte.

Il passo successivo era quello di costruire alcune macchine prototipo e di inviarle ad altre sonde per test prima di decidere sulle caratteristiche esatte includere nella versione finale del gioco. Dabney trovò un negozio locale, P. S. Hurlbut a Santa Clara, per costruire un armadietto alto indipendente per ospitare lo schermo ei suoi componenti. Alcorn si è diretto verso Andy Capp per avere un senso più chiaro delle richieste Pong affrontato. Ha contato le monete che erano state depositate attraverso la scanalatura della moneta. Se ogni trimestre rappresentasse 20 o 30 giri di una manopola, Pong aveva bisogno di un potenziometro che potesse ruotare milioni di volte in tre mesi senza fallire. Aveva cercato di trovarlo. Bushnell, nel frattempo, era preoccupato per il gioco. Ha detto a Alcorn che il gioco ha bisogno di istruzioni. Alcorn pensò che era assurdo. I giocatori di Andy Capp l'avevano capito, vero? Ma ancora una volta ha deciso di giocare.

• Il pallone servirà automaticamente

• Evita la palla mancante per il punteggio più alto

Entro poche settimane, 10 bar avevano giochi Pong . Alcorn, Bushnell e Dabney erano sicuri di aver costruito macchine che potessero sopravvivere a giocatori semi-intossicanti con le tazze di birra, ma hanno sottovalutato l'abuso che i giochi avrebbero dovuto affrontare. I giocatori attaccarono le palline da biliardo agli armadietti, immaginando che se un certo punto venisse colpito proprio, la ricompensa sarebbe un gioco libero. Le macchine hanno cortocircuito quando sono state scosse o addirittura giocato spesso, perché i quarti cadrebbero sulla scheda a circuito stampato sotto il meccanismo della moneta.

Anche i proprietari di bar ben intenzionati hanno rotto il Pong S. I proprietari erano abituati a flipper con relè meccanici, pinne e luci che potrebbero essere fissate con un cacciavite o un file. Se una macchina Pong non era abbastanza forte o lo schermo non era abbastanza luminoso, i proprietari del bar avrebbero aperto la schiena e cominciare a cercare qualcosa da regolare. Più spesso no, si stabilirono in un dialetto accattivante e cominciarono a girare, non rendendosi conto che fosse l'alimentazione esterna del gioco. Ogni prototipo è tornato a Atari con il potere soffiato. Nonostante i problemi, le macchine Pong hanno portato circa 150 dollari a settimana, circa tre o cinque volte la tipica flipper. Il gioco è stato simultaneamente intuitivo (girare la manopola, spostare la pagaia) e sorprendente nel 1972, quando la maggior parte degli americani aveva visto solo schermate visualizzano le immagini inviate da una rete di trasmissione o proiettate da diapositive o da una bobina di film. Pong era diverso. E 'stata una televisione interattiva e visualizzata. Bushnell si sarebbe abituato alle persone chiedendo come le reti televisive avessero rilevato che le manopole di Pong erano state ruotate.

Alcorn cominciò a ascoltare storie di linee al di fuori delle sbarre alle nove del mattino, bere ma a suonare quello che Alcorn chiamava a volte "questo stupido gioco". A Berkeley, Steve Bristow, uno studente di ingegneria che aveva fatto lo stesso programma di rotazione Ampex come Alcorn (e che aveva aiutato a costruire il computer Space usando le parti di Ampex) ha lavorato part-time per Atari, mantenendo flipper e raccogliendo il take settimanale di Atari.

Cominciò a temere per la sua sicurezza dopo che Pong sulla sua rotta e le sue borse di tela destinate ad Atari si gonfiavano per contenere $ 1.000 in quarti. Quando la polizia si rifiutò di rilasciare un permesso di pistola, ha spaventato un nuovo modo di protezione: l'ascia che aveva usato in una vecchia casa di copertura. Ha dato alla moglie l'ascia per portare mentre è andato dietro di lei con i pesanti borse di denaro. "Anche a Berkeley, la gente partecipa a una donna pazza con l'ascia", ha detto con soddisfazione. Il successo del prototipo Pong ha acceso un fuoco sotto Bushnell e Dabney. "Siamo stati colpiti nel culo da fulmini con Pong . Holey moley! "Dice Alcorn. Atari si precipitò in una produzione su larga scala.

Bushnell non aveva mai eseguito una società, ma aveva molti doni che gli serviranno bene come esecutivo. Si è portato come un leader. "Mi aspetto un giorno di lavorare per lui", il suo capo Ampex aveva scritto sulla valutazione di Bushnell. L'entusiasmo monumentale di Bushnell, che ha portato un primo giornalista di videogiochi a chiamarlo "sulla persona più eccitata che abbia mai visto più di sei anni quando è venuto a descrivere un nuovo gioco", ispirerebbe anche i clienti e gli impiegati Atari. Bushnell amava giochi di ogni genere; egli li ha creati anche dalle circostanze quotidiane. Un ex impiegato di Atari dice: "Se c'erano due mosche sul muro, Nolan avrebbe scommesso su quale mosca sarebbe decollata prima dell'altro."

Ma Bushnell era solo. Non aveva mentori, nessun venture capitalista che lo sosteneva, nessun professore di scuola o consulenti di affari che guardavano sulla sua spalla. Nessun leader del settore videogioco ha chiesto aiuto o analisti per misurare la performance di Atari nei confronti dei suoi concorrenti. Atari aveva un avvocato che aveva aiutato con l'incorporazione, ma non sembrava utile per molto di più. Dabney non sapeva più niente di affari di Bushnell, e Alcorn sapeva ancora di meno.

Così Bushnell legge libri. Ha consumato i tomi d'affari nello stesso modo in cui aveva divorato le guide agli scacchi e andò a cercare strategie classiche e movimenti inaspettati. Ha letto su come denominare le aziende e come trovare i clienti. In sostanza, ha deciso che se i videogames potevano essere un grande business, allora gli affari potevano essere giocati come un grande gioco. Aveva bisogno di svelare le motivazioni di tutti i giocatori: i dipendenti, i clienti, i fornitori, le banche che hanno concesso Atari $ 2,5 milioni in linee di credito a tassi di usura. Bushnell ha messo in pratica questa strategia di gioco quasi immediatamente. Ha parlato ai fornitori di dare Atari tra i 30 ei 60 giorni per pagare le televisioni, i chip, i cablaggi e le armadi all'interno di Pong . Allo stesso tempo, ha insistito che i clienti di Atari, i distributori di giochi che stavano acquistando le macchine quanto veloce come Atari potevano costruirli, pagano la consegna. Con Pong che vende per circa 1.100 dollari e che costano circa 600 dollari per costruire, è stata un'operazione di bootstrap classica: l'elevato margine lordo ha permesso a Atari di autofinire la sua crescita. Per risparmiare tempo e spesa per l'apertura di posti di lavoro, Bushnell e Dabney impiegarono i dipendenti di produzione fuori dalla lobby di un vicino ufficio di disoccupazione e da un centro di formazione il cui presidente ha portato alcuni studenti e ha suggerito: "Vuoi noleggiare questi ragazzi" Nel giro di sei mesi sono stati venduti circa 7.000 Pong non Bushnell 100 al giorno, ma comunque impressionante. La maggior parte dei giochi Pong finivano in barre o sale giochi. Ma gli aeroporti, gli hotel ei magazzini high-end che non avrebbero mai considerato un tavolo da biliardo o un flipper hanno ospitato anche il gioco, apprezzato per la sua relativa tranquillità, novità e sensazione all'avanguardia.

Atari ha spostato operazioni di fabbricazione ad una pista di pattinaggio abbandonata a Santa Clara. Alcorn, il capo dell'ingegneria, stava lavorando a nuovi giochi insieme alla sua piccola squadra di ingegneri, alcuni dei quali erano attratti dalla compagnia perché era uno dei pochi posti che facevano grafica computerizzata senza alcuna connessione con i militari. La guerra in Vietnam era ancora in pericolo, e c'erano anche preoccupazioni per quanto riguarda il coinvolgimento del presidente Nixon nel blocco presso la sede del Comitato Nazionale Democratico presso il complesso di uffici Watergate. Steve Bristow, l'ex studente di Berkeley e un eccellente ingegnere, era venuto a lavorare a tempo pieno presso Atari non appena ottenuto la laurea. Alcorn e Bristow indossavano lungamente i loro capelli e le barbe ei pantaloni erano a campana, ma si vedevano come professionisti in una sofisticata operazione di ingegneria. Quando finivano i loro giorni lavorativi, tornarono a casa alle loro famiglie.

Tale tipo di professionalità potrebbe sembrare inusuale a Atari. Pong è nato in un settore già censurato, o addirittura vietato, dalla società educata. Il gioco è stato classificato con flipper e nel 1972 il flipper era ancora illegale a New York e solo recentemente è stato legalizzato a Chicago. I flipper sono stati considerati giochi d'azzardo con un "pagamento" in forma di gioco libero: un piccolo passo rimosso dal gioco d'azzardo. Anche mentre l'occasionale Pong sneaked in un bel salotto, la sontuosa atmosfera di sgabelli appiccicosi del bar e le sale della piscina squarcia appese sopra l'industria del videogioco. Il primo grande profilo di Bushnell, scritto dal fratello di fratellanza di Alcorn Bob Wieder, è apparso nella rivista di pelle Oui . Alcorn aveva una pistola tirata su di lui da un distributore che sosteneva che Pong stava attraversando il suo territorio. Ad un salone dove Atari ha presentato i suoi giochi, un altro prodotto in offerta è stato "Il duca", "la prima, originale e tutta nuova macchina per adulti". Per un quarto, un patrono potrebbe entrare in una cabina armadio (progettato per "facilità di pulizia"), chiudere la porta dietro di lui e guardare un film corto di 8mm in vita. Un uomo era tranquillamente infelice nella frenesia che era Atari: il fondatore Ted Dabney. Si sentiva trascurato e sottovalutato. Bushnell si riferiva solo a se stesso come al fondatore di Atari, come se Dabney non fosse stato lì dall'inizio. Bushnell ha brevettato la tecnica di posizionamento video che ha impressionato Alcorn senza informare Dabney o includere il suo nome sull'applicazione. Dabney riteneva che le idee dietro la tecnica erano almeno tanto quanto quella di Bushnell. Bushnell gli ha chiesto di fare un lavoro a basso livello senza relazioni dirette e lo tenne fuori da importanti riunioni. Nel marzo 1973 Bushnell chiamò Alcorn nel suo ufficio. Dabney era lì. Con Alcorn che guardava, Bushnell cominciò a lanciare le domande di base a Dabney, che gestiva la produzione. Quali sono i nostri tassi di esecuzione? Qual è la capacità produttiva totale? Come funziona la performance di questa settimana rispetto alla settimana scorsa? Lo scorso mese?

Alcorn era sorpreso e interrotto per vedere che Dabney non aveva risposte. "È stato un momento molto triste. Ho veramente amato Ted ", ricorda Alcorn anni dopo. ("Ho costruito quella epifania sulla parte di Al", dice Bushnell con soddisfazione.) Dabney lasciò Atari quel mese. Dice che ha smesso. Bushnell dice che è stato licenziato. In entrambi i casi, una volta firmata la carta di licenziamento, Dabney scomparve dalla storia di Atari. Fino a poco tempo fa, quasi ogni intervista e articolo sulla società hanno identificato Bushnell come il solo fondatore di Atari.

Da TROUBLEMAKERS: LA VITA DELLA SILICONE DELLA VITA di Leslie Berlin. Copyright © 2017 di Leslie Berlino. Ristampato con il permesso di Simon & Schuster, Inc.