Festeggia il primo compleanno annuale di Riesling



<div _ngcontent-c14 = "" innerhtml = "

I vini della Germania hanno annunciato che il 13 marzo sarà conosciuto come il compleanno ufficiale dell'uva Riesling, come dimostra il primo riferimento documentato a Riesling il 13 marzo 1435.Deutsches Weininstitut

Alles Gute zum Geburtstag, Riesling! Vini della Germania ha annunciato oggi che il 13 marzo sarà d'ora in poi noto come il compleanno ufficiale di Riesling. Come altre feste del vino, come il World Malbec Day (17 aprile) e lo Champagne Day (celebrato intorno al 20 ottobre di ogni anno), la festa di compleanno di Riesling coinvolgerà eventi live e virtuali per incoraggiare i bevitori di vino a proclamare il loro amore per l'uva Riesling.

"Abbiamo pensato di lanciare un compleanno annuale Riesling per qualche tempo", afferma Steffen Schindler, responsabile del marketing presso Deutsches Weininstitut (DWI). Ma a differenza di molte altre feste del vino, la data del 13 marzo non era una selezione arbitraria per i vini della Germania. La data fa riferimento alla prima prova scritta dell'uva Riesling: una fattura datata 13 marzo 1435. Trovato nel registro di una cantina situata a Rüselsheim, appena ad est della regione del Rheingau, il documento fattura il Conte Giovanni IV di Katzenelnbogen per sei vigne di Riesling piantato nel vigneto di una cantina locale. Il documento si riferisce alla varietà come "Riesslingen", una comune ortografia del tempo, che poi si è evoluta nella moderna ortografia di Riesling poco più di un secolo dopo.

È logico che il Riesling sia stato per la prima volta documentato qui, poiché la regione del Rheingau è stata a lungo legata all'uva Riesling. L'area è stata un hub importante per la qualità e l'innovazione Riesling, dalla piantagione di 38.000 viti Riesling a Schloss Johannisberg nel 1719 e nel 1720 alla fondazione di Università di Hochschule Geisenheim nel 1872. La scoperta del raccolto tardivo, o sp & auml; tleseL'uva Riesling, affetta da botrytis, viene spesso attribuita anche al Rheingau.

Sebbene la celebrazione del compleanno del 2019 abbia reso Riesling di 584 anni ufficialmente, probabilmente era presente nei vigneti tedeschi prima di quel momento. La viticoltura tedesca risale al 50 a.C., quando i Romani portarono la viticoltura alla Germania odierna, ma prima del 1435 erano più comuni uve come Elbling, Sylvaner e R & aumling uschling, in particolare durante il Medioevo. Verso la fine del 1400 e il 1500, esistevano prove documentate del Riesling nelle regioni del Rheinhessen e del Palatinato, nonché nella regione francese dell'Alsazia, che all'epoca era ancora in lotta tra il dominio francese e quello tedesco.

L'uva divenne particolarmente importante in Germania dopo che un decreto del 1787 nella regione della Mosella dichiarò che tutti i "cattivi" vitigni dovevano essere sostituiti da Riesling entro i prossimi sette anni, aprendo la strada affinché i Riesling tedeschi diventassero ben considerati nei mercati nazionali e di esportazione tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900. Ma dopo un periodo di qualità precipitosa, causato dalle due Guerre Mondiali e da una piaga di Liebfraumilch a buon mercato e dolce, un rinnovato impegno per l'eccellenza ha riportato il Riesling tedesco alla ribalta negli anni '80 e '90. In combinazione con le mutevoli preferenze dei consumatori, che comprendono bianchi freschi, freschi e temperature annuali più calde che consentono al Riesling di maturare pienamente, la qualità del Riesling, in particolare dalla Germania, è ora riconosciuta a livello internazionale. Sebbene la Germania cresca molto più Riesling di qualsiasi altro paese – 23.800 ettari, o circa 58.000 acri – l'uva viene ora prodotta in Austria, Francia, Italia, Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda e oltre.

Una lista di vini vintage del Ritz-Carlton di New York mette in risalto l'importanza del Riesling tedesco agli inizi del 1900.Deutsches Weininstitut

Mentre molti bevitori di vino associano Riesling con vini dolci, la realtà è che Riesling produce una delle più grandi gamme di vini stilistici esistenti. Può rendere i vini più secchi e dolci del mondo, bottiglie adatte al consumo immediato o all'invecchiamento. Riesling produce anche deliziosi vini spumanti, come Sekt di Germania e Austria, che sta subendo anche un rinascimento di qualità. Indipendentemente dallo stile del vino, il Riesling è sempre definito dalla sua acidità caratteristicamente alta, un attributo che lo rende un vino estremamente adatto per abbinamenti gastronomici.

Festeggiare il compleanno di Riesling è facile; basta aprire una bottiglia e divertiti. Wines of Germany incoraggia i partecipanti a condividere le loro esperienze Riesling sui social media usando l'hashtag #RieslingBirthday, e l'organizzazione ospiterà anche una serie di eventi, cene e lezioni nei principali mercati internazionali.

"Ci auguriamo che i fan del Riesling tedesco colgano questa opportunità per celebrare la varietà, la versatilità e le caratteristiche uniche dell'uva", afferma Schindler. Spera anche che dopo aver abbracciato l'uva Riesling, i consumatori continueranno a esplorare altre varietà della Germania, come Sp & auml; tburgunder (aka Pinot Noir), Sylvaner, e Mölum-Thurgau.

Mentre la festa di compleanno di Riesling, come tutte le altre feste del vino, è uno sforzo di marketing progettato per attirare più attenzione su uno specifico stile di vino, vale la pena celebrarlo. Riconoscere la storia di questo vitigno sottovalutato e abbracciare la vasta gamma di vini di alta qualità e compatibili con il cibo che Riesling può offrire.

">

I vini della Germania hanno annunciato che il 13 marzo sarà conosciuto come il compleanno ufficiale dell'uva Riesling, come dimostra il primo riferimento documentato a Riesling il 13 marzo 1435.Deutsches Weininstitut

Alles Gute zum Geburtstag, Riesling! I vini della Germania hanno annunciato oggi che il 13 marzo sarà d'ora in poi noto come il compleanno ufficiale di Riesling. Come altre feste del vino, come il World Malbec Day (17 aprile) e lo Champagne Day (celebrato intorno al 20 ottobre di ogni anno), la festa di compleanno di Riesling coinvolgerà eventi live e virtuali per incoraggiare i bevitori di vino a proclamare il loro amore per l'uva Riesling.

"Abbiamo pensato di lanciare un compleanno annuale Riesling per qualche tempo", afferma Steffen Schindler, responsabile marketing di Deutsches Weininstitut (DWI). Ma a differenza di molte altre feste del vino, la data del 13 marzo non era una selezione arbitraria per i vini della Germania. La data fa riferimento alla prima prova scritta dell'uva Riesling: una fattura datata 13 marzo 1435. Trovato nel registro delle cantine situato a Rüsselsheim, appena ad est della regione del Rheingau, il documento fattura il Conte Giovanni IV di Katzenelnbogen per sei vigne di Riesling piantate in la vigna di una cantina locale. Il documento si riferisce alla varietà "Riesslingen", una comune ortografia del tempo, che si è poi evoluta nella moderna ortografia di Riesling poco più di un secolo dopo.

È logico che il Riesling sia stato per la prima volta documentato qui, poiché la regione del Rheingau è stata a lungo legata all'uva Riesling. L'area è stata un importante centro per la qualità e l'innovazione del Riesling, dalla piantagione di 38.000 viti Riesling a Schloss Johannisberg nel 1719 e 1720 alla fondazione della Hochschule Geisenheim University nel 1872. La scoperta del raccolto tardivo, o SpätleseL'uva Riesling, affetta da botrytis, viene spesso attribuita anche al Rheingau.

Sebbene la celebrazione del compleanno del 2019 abbia reso Riesling di 584 anni ufficialmente, probabilmente era presente nei vigneti tedeschi prima di quel momento. La viticoltura tedesca risale al 50 a.C., quando i Romani portarono la viticoltura alla Germania attuale, ma prima del 1435 erano più comuni uve come Elbling, Sylvaner e Räuschling, in particolare durante il Medioevo. Verso la fine del 1400 e il 1500, esistevano prove documentate del Riesling nelle regioni del Rheinhessen e del Palatinato, nonché nella regione francese dell'Alsazia, che all'epoca era ancora in lotta tra il dominio francese e quello tedesco.

L'uva divenne particolarmente importante in Germania dopo che un decreto del 1787 nella regione della Mosella dichiarò che tutti i "cattivi" vitigni dovevano essere sostituiti da Riesling entro i prossimi sette anni, aprendo la strada affinché i Riesling tedeschi diventassero ben considerati nei mercati nazionali e di esportazione tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900. Ma dopo un periodo di qualità precipitosa, causato dalle due Guerre Mondiali e da una piaga di Liebfraumilch a buon mercato e dolce, un rinnovato impegno per l'eccellenza ha riportato il Riesling tedesco alla ribalta negli anni '80 e '90. In combinazione con le mutevoli preferenze dei consumatori, che comprendono bianchi freschi, freschi e temperature annuali più calde che consentono al Riesling di maturare pienamente, la qualità del Riesling, in particolare dalla Germania, è ora riconosciuta a livello internazionale. Sebbene la Germania cresca molto più Riesling di qualsiasi altro paese – 23.800 ettari, o circa 58.000 acri – l'uva viene ora prodotta in Austria, Francia, Italia, Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda e oltre.

Una lista di vini vintage del Ritz-Carlton di New York mette in risalto l'importanza del Riesling tedesco agli inizi del 1900.Deutsches Weininstitut

Mentre molti bevitori di vino associano Riesling con vini dolci, la realtà è che Riesling produce una delle più grandi gamme di vini stilistici esistenti. Può rendere i vini più secchi e dolci del mondo, bottiglie adatte al consumo immediato o all'invecchiamento. Riesling produce anche deliziosi vini spumanti, come Sekt di Germania e Austria, che sta subendo anche un rinascimento di qualità. Indipendentemente dallo stile del vino, il Riesling è sempre definito dalla sua acidità caratteristicamente alta, un attributo che lo rende un vino estremamente adatto per abbinamenti gastronomici.

Festeggiare il compleanno di Riesling è facile; basta aprire una bottiglia e divertiti. Wines of Germany incoraggia i partecipanti a condividere le loro esperienze Riesling sui social media usando l'hashtag #RieslingBirthday, e l'organizzazione ospiterà anche una serie di eventi, cene e lezioni nei principali mercati internazionali.

"Ci auguriamo che i fan del Riesling tedesco colgano questa opportunità per celebrare la varietà, la versatilità e le caratteristiche uniche dell'uva", afferma Schindler. Spera anche che dopo aver abbracciato l'uva Riesling, i consumatori continueranno a esplorare altre varietà della Germania, come Spätburgunder (aka Pinot Noir), Sylvaner e Müller-Thurgau.

Mentre la festa di compleanno di Riesling, come tutte le altre feste del vino, è uno sforzo di marketing progettato per attirare più attenzione su uno specifico stile di vino, vale la pena celebrarlo. Riconoscere la storia di questo vitigno sottovalutato e abbracciare la vasta gamma di vini di alta qualità e compatibili con il cibo che Riesling può offrire.