Airbnb vieta ufficialmente tutte le feste e gli eventi ad invito aperto – TechCrunch

[ad_1]

Un mese dopo Airbnb ha confermato i piani per verificare tutti i suoi elenchi, il colosso della condivisione della casa ha annunciato ulteriori sforzi per proteggere i suoi ospiti e ospiti.

Airbnb fornirà un "quadro di applicazione chiaro e attuabile" per gli scenari, tra cui rumore eccessivo, gravi problemi di pulizia, nonché ospiti non autorizzati, parcheggio e fumo. La società, che dovrebbe essere resa pubblica il prossimo anno, sta anche vietando tutte le feste e gli eventi "ad invito aperto" dalle località prenotate sulla sua piattaforma.

Le parti non autorizzate sono state a lungo bandite dalle case di Airbnb. La nuova politica mira a fermare alcuni ospiti dall'ospitare eventi non approvati dagli host, come una recente festa di Halloween ospitata in un noleggio Airbnb in California in cui sono state uccise cinque persone.

Infine, Airbnb sta lanciando una nuova linea diretta per sindaci e funzionari della città per discutere le nuove politiche di Airbnb con la compagnia.

"Mentre la condivisione della casa è una tradizione consolidata in molte culture in tutto il mondo, l'ascesa di piattaforme digitali come Airbnb l'ha portata alla portata di più persone che mai", scrive il vice presidente di fiducia di Airbnb Margaret Richardson nell'annuncio di oggi. "A sua volta, Airbnb ha lavorato per collaborare con le città di tutto il mondo e con le nostre comunità host e guest per garantire che stiamo creando un framework che consenta a milioni di persone di fidarsi l'una dell'altra".

Airbnb, fondata nel 2008, ha da tempo evitato di verificare le inserzioni e di incorporare standard più severi per gli ospiti, invece di guardare alle sue migliaia di host per escogitare le regole delle singole case. Man mano che la società matura e costruisce la sua inclinazione verso Wall Street, possiamo aspettarci di vedere ulteriori aggiornamenti alla sua politica per proteggere host, ospiti e comunità.

All'inizio del mese scorso, Airbnb ha dichiarato che tutte le proprietà saranno presto verificate per la precisione di foto, indirizzi, dettagli della lista, pulizia, sicurezza e servizi di base per la casa. Tutti i noleggi che soddisfano i nuovi standard dell'azienda saranno "chiaramente etichettati" entro il 15 dicembre 2020, l'amministratore delegato di Airbnb Brian Chesky annotato in un'e-mail a livello aziendale il mese scorso. A partire da questo mese, Airbnb riprenoterà o rimborserà gli ospiti che effettuano il check-in in noleggi che non soddisfano i nuovi standard di precisione.

La società il mese scorso ha inoltre delineato i piani per il lancio di una hotline per il vicinato 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per consentire agli ospiti di accedere a un vero dipendente Airbnb da qualsiasi luogo in qualsiasi momento. La società implementerà completamente il servizio il prossimo anno.

Richardson di Airbnb ha sviluppato le suddette modifiche insieme a Charles Ramsey, un commissario di polizia in pensione e copresidente della Task Force del presidente Obama sulla polizia del 21 ° secolo, e Ronald Davis, ex direttore dell'Ufficio dei servizi di polizia orientata alla comunità del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

[ad_2]