52 Polar Bears 'Invade' una città russa per mangiare spazzatura invece di morire di fame


52 Polar Bears 'Invade' una città russa per mangiare spazzatura invece di morire di fame

Gli orsi polari saccheggiano una discarica per il cibo vicino a Churchill, Manitoba. Il 9 febbraio, un piccolo villaggio in Russia ha dichiarato lo stato di emergenza dopo essere stato visitato da almeno 52 orsi polari affamati negli ultimi due mesi.

Credito: Shutterstock

Cinquantadue orsi polari affamati hanno occupato Guba, un insediamento di lavoro in un remoto arcipelago artico russo. Secondo quanto riferito da una dichiarazione del governo tradotta dal russo e rilasciata questo fine settimana, gli animali avrebbero attaccato la gente del posto, saccheggiato discariche di rifiuti e fatto irruzione in edifici residenziali.

La massiccia invasione di orsi polari ha spinto i funzionari regionali a dichiarare lo stato di emergenza sabato (9 febbraio).

"La gente ha paura, ha paura di lasciare la casa … ha paura di lasciare andare i bambini a scuola", ha detto Zhigansha Musin, un amministratore locale della scuola. "Costantemente nel villaggio ci sono da sei a dieci orsi polari".

Belushya Guba è un insediamento di circa 2.000 persone nel remoto arcipelago di Novaya Zemlya, in Russia, che è meglio conosciuto per le sue spaventose fioriture di plancton e per i suoi apocalittici test nucleari. Non è raro vedere orsi polari vicino alle coste meridionali della zona, dove convergono regolarmente in inverno per le cacce stagionali delle foche, secondo il sito di notizie russo TASS. [The Frozen North: Stunning Images of Russia from Above]

Tuttavia, l'assottigliamento del ghiaccio marino causato dal riscaldamento globale probabilmente ha spinto gli orsi nell'entroterra alla ricerca di pasti più facilmente disponibili, i ricercatori del A.N. di Mosca. Severtsov Institute of Ecology and Evolution, un ramo dell'Accademia delle scienze russa, ha riferito al fatto quotidiano. Il fascino dei rifiuti commestibili nei bidoni della spazzatura e nelle discariche di Belushya Guba ha probabilmente impedito agli orsi di migrare più a nord, hanno detto i ricercatori.

Ma le immersioni con cassonetti non sono tutte le bestie che stanno facendo. Foto e video pubblicati nel fine settimana mostrano gli orsi che si trascinano attraverso i cortili scolastici vuoti e si infiltrano persino nei corridoi degli edifici per uffici in cerca di cibo.

Per proteggere la città, la gente del posto ha costruito recinti extra intorno a scuole e altri siti, mentre le pattuglie speciali cercano di spaventare gli orsi con auto e cani. Queste misure hanno mostrato "nessun risultato tangibile" nello spiare gli orsi e una speciale task force di "esperti" è in rotta per valutare la preoccupante situazione, ha riferito il fatto quotidiano

Sparare o uccidere orsi polari è vietato dal governo russo – tuttavia, l'abbattimento degli orsi più aggressivi potrebbe diventare "l'unica e necessaria misura per garantire la sicurezza" a Belushya Guba se non si trova rapidamente un'alternativa, ha affermato la dichiarazione del governo.

Gli orsi, nel frattempo, stanno sopportando una crisi propria. Gli orsi polari sono considerati una specie vulnerabile in tutto il mondo poiché il riscaldamento globale continua a diminuire gli habitat dei ghiacci marini. Nell'Artico, dove vivono i 22.000 – 33.000 orsi polari del mondo, le temperature medie si scaldano il doppio rispetto al resto del mondo, con un conseguente enorme calo dei ghiacci ogni anno, secondo un rapporto del dicembre 2018 pubblicato dalla National Oceanographic e Amministrazione atmosferica (NOAA).

Quando i ghiacci si sciolgono, gli orsi polari devono spostarsi più lontano e lavorare di più per catturare le foche, causando alcuni a morire di fame nel processo. Altri – come quelli che si sono schiantati contro Belushya Guba – preferirebbero mangiare spazzatura, a quanto pare.

Originariamente pubblicato su Scienza dal vivo.