5 domande di intervista per decidere se lavorare per una startup


Partecipare a una startup potrebbe essere la migliore mossa professionale che tu abbia mai fatto – o la peggiore. Questo perché se scegli un vincitore e entri al piano terra di quella che in seguito diventerà un'azienda di successo, otterrai vantaggi sostanziali, sia dal punto di vista finanziario che professionale. Ma se il tuo radar è spento e accedi con un dud, è vero il contrario – e possono essere necessari anni per recuperare dai danni.

Quindi, come fai a sapere quando un'azienda ha un potenziale? È tutto solo un colpo di fortuna se atterri alla prossima Facebook o diventi parte della statistica spesso citata che dice che circa il 90% delle startup fallisce? Dovresti correre il rischio enorme che è inerente a far parte del lancio di una nuova impresa?

La risposta può essere trovata nei tipi di domande che fai al team di assunzione della startup prima di prendere una decisione. Durante il processo di intervista, fai apparire le seguenti domande per estrarre le informazioni di cui hai bisogno dai fondatori, dai dirigenti e dai dipendenti dell'azienda.

Che aspetto ha la passerella di questa compagnia?

Comprendere il concetto di "passerella" come si applica alle startup dovrebbe essere uno dei tuoi primi ordini di business quando si considera se aderire o meno a uno. Il blog Coding VC descrive la pista come "per quanto tempo la tua azienda può sopravvivere se le tue entrate e le spese rimangono costanti" e suggerisce che le imprese in fase di avviamento dovrebbero avere circa 18 mesi di pista nella fase iniziale.

Chiedendo della passerella della startup, in sostanza stai scoprendo quanto sia finanziariamente stabile. Se apprendi che la società ha solo sei mesi di pista, ad esempio, ciò potrebbe indicare che i licenziamenti potrebbero verificarsi in meno di un anno se la raccolta di fondi non va come previsto o il tasso di combustione aumenta più velocemente del previsto.

Ben Mercer.
Per gentile concessione di Ben Mercer

Ben Mercer, che ha lavorato nelle startup e ha anche assunto persone per loro come cofondatore di Personify XP, ritiene che chiedere informazioni sulla passerella sia il argomento più importante che un potenziale membro del personale può affrontare. "Volete sicurezza sul lavoro e sapere che potreste avere solo pochi mesi prima che l'avvio si interrompa potrebbe non essere un rischio che volete correre", ha detto Mercer.

Quali sono i valori fondamentali di questa azienda?

Se ti senti sicuro della longevità finanziaria della startup, il passo successivo è sondare se l'organizzazione sembra adatta a te chiedendo dei valori aziendali.

Pratibha Vuppuluri, che ha più di un decennio di esperienza nel settore dei servizi finanziari ed è la principale blogger di She Started It, sottolinea l'importanza di "porre domande che contano davvero per te" prima di entrare in una startup per ottenere un'idea più chiara se ti piacerà lavorare lì.

Mark Pacitti.
Per gentile concessione di Mark Pacitti

"Ad esempio, è possibile porre domande sui valori fondamentali dell'azienda, sulla sua missione e visione, nonché su dove l'azienda spera di trovarsi tra cinque o dieci anni", ha affermato Vuppuluri. "Puoi anche porre domande come quali sono i loro piani di carriera per i loro dipendenti, quali corsi di formazione offrono o quali sono i loro piani per te se dovessi unirti a loro."

Com'è la cultura aziendale?

Una volta che hai determinato che la missione e i valori dell'organizzazione corrispondono ai tuoi, è fondamentale avere un'idea di come potrebbe effettivamente funzionare lì giorno dopo giorno (o come nel caso di molte startup, notte dopo notte ). Mentre puoi acquisire un senso della cultura aziendale semplicemente partecipando a un'intervista nei loro uffici, approfondire alcuni dettagli può aiutarti a ottenere un quadro più ampio di come i dipendenti vivono la vita in questa particolare startup.

Un importante problema da esplorare in relazione alla cultura di avvio è quello che la politica è in termini di lavoro di più ore, dal momento che le elevate aspettative in questo senso possono rapidamente eliminare l'equilibrio tra lavoro e vita privata. Lizzie Benton, consulente culturale di Liberty Mind che lavora a fianco delle piccole e medie imprese per migliorare la cultura aziendale, ritiene che sia fondamentale per i candidati porre le domande giuste in modo che comprendano veramente la cultura a cui stanno pensando di aderire. "Per quanto riguarda una cultura di avvio, i candidati dovrebbero capire cosa si può chiedere loro in queste prime fasi", ha detto. "Ad esempio, poni domande come: quale supporto hai in atto per ridurre il burn out?"

cosa ti tiene sveglio la notte?

Chiedendo ai fondatori: "Cosa ti tiene sveglio la notte?" stai cercando di approfondire i rischi che i principali attori potrebbero percepire all'orizzonte, secondo Mark Pacitti, fondatore e amministratore delegato di Woozle Research.

"La maggior parte, se non tutti, i fondatori di startup saranno profondamente consapevoli degli ostacoli o delle sfide che potrebbero ostacolare il loro successo", ha detto Pacitti. "Ponendo questa domanda, è possibile comprendere quale sia la società che ritiene che il loro più grande rischio sia il successo per aiutare a comprendere meglio quanto il futuro dell'azienda sia certo o incerto."

Joey Price.
Per gentile concessione di Joey Price

Pacitti ha aggiunto che, sebbene i tipi di rischi che potrebbero tenere svegli i fondatori di una startup possano avere forme e dimensioni diverse, sapere se un'azienda ritiene che denaro, esecuzioni, concorrenti, dipendenti e / o normative siano considerati blocchi particolari per il successo potrebbe dare ai candidati informazioni preziose su come il CEO pensa al futuro.

Quali piani di indennizzo / vantaggi offrite?

Tutto sembra solido e sei quasi pronto ad accettare l'offerta. Supponendo che tu conosca la fascia di stipendio per la posizione, ed è accettabile per te, ora è il momento di passare alle puntate di ottone e assicurarti che il pacchetto di compensazione totale sia quello che desideri – e negoziare se non lo è. In alcune start-up, il pacchetto benefit potrebbe non essere così competitivo come nelle organizzazioni più grandi e più affermate, motivo per cui molte offrono stock option come incentivo aggiuntivo per salire a bordo.

Joey Price, che è il CEO di Jumpstart: HR, una società di outsourcing e consulenza di risorse umane per le piccole imprese e le startup con sede negli Stati Uniti, ha sottolineato l'importanza di chiedere informazioni sulle stock option. "Dare stock options a un dipendente che si unisce alle prime fasi di un'azienda è fondamentale perché garantisce che i dipendenti abbiano un interesse nella performance dell'azienda", ha affermato Price. "Il loro valore aumenta man mano che rendono l'azienda migliore".

Barone Christopher Hanson.
Per gentile concessione del barone Christopher Hanson

Oltre a discutere di stipendi, benefici e stock options, non dimenticare di legare i problemi di pianificazione, tenendo presente ciò che hai imparato in precedenza sulla cultura dell'azienda e sui sistemi di supporto per ridurre il burnout. Il barone Christopher Hanson, il principale consulente e proprietario di RedBaron Consulting LLC, suggerisce di richiedere, per iscritto, "una risposta onesta e diretta al giorno ideale e al programma di lavoro annuale" che includa il tempo libero non solo per le vacanze ma anche per le emergenze familiari e riposare. Suggerisce inoltre di richiedere al datore di lavoro di fornire "clausole straordinariamente chiare, fine settimana, ferie, fuso orario internazionale e e-mail / risposta al testo" come parte del contratto di lavoro.

Puoi utilizzare la fase di interrogatorio del tuo colloquio sia per assicurarti di voler davvero il lavoro sia per evitare di venderti allo scoperto.

"Le startup sono famose per aver cercato di assumere superstar a buon mercato", ha affermato Hanson. "In genere le persone che hanno abilità e passione, eppure sono alla disperata ricerca di lavoro, non fanno troppe domande e sono follemente disposte a iniziare a lavorare senza alcun contratto di lavoro scritto."