5 consigli per i gen zeri quando iniziano la loro carriera



<div _ngcontent-c15 = "" innerhtml = "

I Gen Z-ers, nati tra il 1995 e il 2010, stanno iniziando ad entrare nel mondo del lavoro in numero significativo. I membri più anziani della coorte compiono 24 anni quest'anno. La ricerca mostra che questi giovani sono nativi digitali competitivi, imprenditoriali e indipendenti. Ma hanno quello che serve per integrarsi senza problemi nel posto di lavoro?

John Chuback, MD, egli stesso imprenditore di successo e chirurgo cardiovascolare, ha trascorso del tempo a studiare i punti di forza e le sfide di questo gruppo emergente di adulti per il suo nuovo libro, Crea il tuo maledetto formaggio: capire, navigare e padroneggiare le 3 labirinti del successo. E ha qualche consiglio da offrire.

Ecco i 5 migliori consigli di successo sul posto di lavoro della Gen Z del Dr. Chuback:

1) & nbsp; & nbsp; & nbsp;Respirare. Molti di noi hanno l'idea sbagliata che rispondere e reagire siano sinonimi. In effetti, esiste una distinzione sottile ma critica. Sul posto di lavoro, suggerisco vivamente che il dipendente di Gen Z padroneggi l'arte della reattività piuttosto che rischiare di sviluppare una reputazione in ufficio come reattore. Una risposta è ponderata, misurata e controllata. Una reazione è più impulsiva, riflessiva ed emotiva. Per evitare imbarazzo, conflitti e rimpianti, mantieni la calma quando possibile. Il mio consiglio è di praticare la tecnica della meditazione "un respiro". Quando senti che stai per reagire a una situazione piuttosto che rispondere, fai un respiro profondo attraverso il naso e fuori attraverso la bocca. Questa semplice tecnica funziona come un fascino. Non hai bisogno di 20 minuti in una stanza tranquilla. Basta un respiro. Questa pratica aiuterà ad evitare problemi e favorirà il rispetto da parte di colleghi e superiori.

2) & nbsp; & nbsp; & nbsp;Pensare positivo. Diventi ciò a cui pensi. Queste sono forse le sei parole più importanti al mondo. La filosofia risale ai testi antichi ed è ancora insegnata dai guru moderni nei corsi di sviluppo personale. Non lasciarti ingannare dalla sua natura onnipresente nel credere che questa semplice frase non sia potente – lo è. Ciò a cui pensiamo per la maggior parte del tempo imprimerà profondamente nella mente subconscia e guiderà in gran parte il nostro comportamento abituale. Questo a sua volta porta ai risultati che produciamo in ogni aspetto della nostra vita. Pensa al successo. Pensa alla felicità. Pensa alla salute. Pensa ai buoni pensieri e vedrai buoni risultati.

3) & nbsp; & nbsp; & nbsp;Sogna in grande. Il pensiero del cielo blu è un concetto potente. Come sarebbe la tua vita se fosse assolutamente perfetta in ogni modo? Se la tua vita non fosse altro che un azzurro brillante, un cielo cristallino, come sarebbe? Dove vorresti vivere? Quanti soldi guadagneresti? Pensa con precisione. Scegli un'immagine della casa reale e il numero di stipendio. Sei sposato? Dove lavori? Hai figli? Dove vai in vacanza e come ci arrivi? Vola in prima classe? Dipende tutto da te. Visualizza questa vita più e più volte come desideri. Non aver paura di chiedere all'universo quello che vuoi.

4) & nbsp; & nbsp; & nbsp;Competi solo con te stesso. La competizione è salutare fintanto che competi solo con te stesso. Altrimenti, la competizione è per i dilettanti. Preferisco di gran lunga la creatività alla competitività. Decidi cosa vuoi e seguilo. Tieni i paraocchi accesi e vai avanti a tutto vapore. Non cercare gli altri cavalli in gara. È una perdita di tempo, energia e, soprattutto, attenzione. Focus è tutto. Tieni gli occhi sul premio. Concentrati sui tuoi obiettivi, sul tuo lavoro e sui tuoi risultati. Continua ad andare avanti e non mollare mai.

5) & nbsp; & nbsp;Guarda dentro. I giovani devono guardare dentro, ma la maggior parte delle persone non lo fa mai. Sono un grande sostenitore dell'introspezione. Suggerisco a tutti di praticare la solitudine silenziosa ogni giorno. Nessuna musica. Nessuna voce esterna. Qui il tuo obiettivo è ascoltare la tua voce interiore. Non stai cercando di calmare la voce. Ascolta attentamente ciò che ha da dire. Dagli l'opportunità di parlare e di essere ascoltato. Quindi, inizierai a capire chi sei e cosa vuoi veramente dalla vita. Mentre questa verità si rivela a te, stabilisci obiettivi, fai piani e agisci nel perseguire i tuoi sogni.

Chuback sapeva fin da giovane che voleva fare il chirurgo perché suo padre, un medico e l'OB / GYN, era stato esposto ai primi giorni di chirurgia a cuore aperto come residente negli anni '60. Affascinato dalla specialità emergente, incoraggiò suo figlio a dedicarsi alla chirurgia cardiovascolare.

Diventare chirurgo ha richiesto molti anni di duro lavoro, dedizione, disciplina, sacrificio e formazione. "Capire cosa serve per raggiungere qualcosa di così grande mi ha dato un'idea dello sviluppo personale", afferma Chuback. “Credo che tutti gli esseri umani abbiano un potenziale sorprendente. Credo anche che con la giusta conoscenza ogni individuo possa ottenere risultati straordinari. Mi sento, proprio come la mia carriera medica, condividere queste conoscenze e insegnare alle persone come sfruttare il loro potenziale è una vera vocazione per me. "& Nbsp;

Chuback ritiene che la migliore ricompensa di qualsiasi carriera sia il servizio agli altri. “Essere in grado di aiutare un altro essere umano è un dono meraviglioso. Come medico, servo le persone che vivono nella mia comunità ogni giorno. Nell'insegnamento dello sviluppo personale, faccio la stessa cosa. Mi è sempre piaciuta l'idea di essere un "go getter". È meraviglioso essere un auto-motivato motivato. Ma adoro l'idea di essere un "go giver" ancora di più. Se trovi un modo per servire molte persone in modo significativo, la tua vita sarà sempre piena di esperienze, relazioni ed emozioni meravigliose ", afferma Chuback.

">

I Gen Z-ers, nati tra il 1995 e il 2010, stanno iniziando ad entrare nel mondo del lavoro in numero significativo. I membri più anziani della coorte compiono 24 anni quest'anno. La ricerca mostra che questi giovani sono nativi digitali competitivi, imprenditoriali e indipendenti. Ma hanno quello che serve per integrarsi senza problemi nel posto di lavoro?

John Chuback, MD, egli stesso imprenditore di successo e chirurgo cardiovascolare, ha trascorso del tempo a studiare i punti di forza e le sfide di questo gruppo emergente di adulti per il suo nuovo libro, Crea il tuo maledetto formaggio: capire, navigare e padroneggiare le 3 labirinti del successo. E ha qualche consiglio da offrire.

Ecco i 5 migliori consigli di successo sul posto di lavoro della Gen Z del Dr. Chuback:

1) Respirare. Molti di noi hanno l'idea sbagliata che rispondere e reagire siano sinonimi. In effetti, esiste una distinzione sottile ma critica. Sul posto di lavoro, suggerisco vivamente che il dipendente di Gen Z padroneggi l'arte della reattività piuttosto che rischiare di sviluppare una reputazione in ufficio come reattore. Una risposta è ponderata, misurata e controllata. Una reazione è più impulsiva, riflessiva ed emotiva. Per evitare imbarazzo, conflitti e rimpianti, mantieni la calma quando possibile. Il mio consiglio è di praticare la tecnica della meditazione "un respiro". Quando senti che stai per reagire a una situazione piuttosto che rispondere, fai un respiro profondo attraverso il naso e fuori attraverso la bocca. Questa semplice tecnica funziona come un fascino. Non hai bisogno di 20 minuti in una stanza tranquilla. Basta un respiro. Questa pratica aiuterà ad evitare problemi e favorirà il rispetto da parte di colleghi e superiori.

2) Pensare positivo. Diventi ciò a cui pensi. Queste sono forse le sei parole più importanti al mondo. La filosofia risale ai testi antichi ed è ancora insegnata dai guru moderni nei corsi di sviluppo personale. Non lasciarti ingannare dalla sua natura onnipresente nel credere che questa semplice frase non sia potente – lo è. Ciò a cui pensiamo per la maggior parte del tempo imprimerà profondamente nella mente subconscia e guiderà in gran parte il nostro comportamento abituale. Questo a sua volta porta ai risultati che produciamo in ogni aspetto della nostra vita. Pensa al successo. Pensa alla felicità. Pensa alla salute. Pensa ai buoni pensieri e vedrai buoni risultati.

3) Sogna in grande. Il pensiero del cielo blu è un concetto potente. Come sarebbe la tua vita se fosse assolutamente perfetta in ogni modo? Se la tua vita non fosse altro che un azzurro brillante, un cielo cristallino, come sarebbe? Dove vorresti vivere? Quanti soldi guadagneresti? Pensa con precisione. Scegli un'immagine della casa reale e il numero di stipendio. Sei sposato? Dove lavori? Hai figli? Dove vai in vacanza e come ci arrivi? Vola in prima classe? Dipende tutto da te. Visualizza questa vita più e più volte come desideri. Non aver paura di chiedere all'universo quello che vuoi.

4) Competi solo con te stesso. La competizione è salutare fintanto che competi solo con te stesso. Altrimenti, la competizione è per i dilettanti. Preferisco di gran lunga la creatività alla competitività. Decidi cosa vuoi e seguilo. Tieni i paraocchi accesi e vai avanti a tutto vapore. Non cercare gli altri cavalli in gara. È una perdita di tempo, energia e, soprattutto, attenzione. Focus è tutto. Tieni gli occhi sul premio. Concentrati sui tuoi obiettivi, sul tuo lavoro e sui tuoi risultati. Continua ad andare avanti e non mollare mai.

5) Guarda dentro. I giovani devono guardare dentro, ma la maggior parte delle persone non lo fa mai. Sono un grande sostenitore dell'introspezione. Suggerisco a tutti di praticare la solitudine silenziosa ogni giorno. Nessuna musica. Nessuna voce esterna. Qui il tuo obiettivo è ascoltare la tua voce interiore. Non stai cercando di calmare la voce. Ascolta attentamente ciò che ha da dire. Dagli l'opportunità di parlare e di essere ascoltato. Quindi, inizierai a capire chi sei e cosa vuoi veramente dalla vita. Mentre questa verità si rivela a te, stabilisci obiettivi, fai piani e agisci nel perseguire i tuoi sogni.

Chuback sapeva fin da giovane che voleva fare il chirurgo perché suo padre, un medico e l'OB / GYN, era stato esposto ai primi giorni di chirurgia a cuore aperto come residente negli anni '60. Affascinato dalla specialità emergente, incoraggiò suo figlio a dedicarsi alla chirurgia cardiovascolare.

Diventare chirurgo ha richiesto molti anni di duro lavoro, dedizione, disciplina, sacrificio e formazione. "Capire cosa serve per raggiungere qualcosa di così grande mi ha dato un'idea dello sviluppo personale", afferma Chuback. “Credo che tutti gli esseri umani abbiano un potenziale sorprendente. Credo anche che con la giusta conoscenza ogni individuo possa ottenere risultati straordinari. Mi sento, proprio come la mia carriera medica, condividere queste conoscenze e insegnare alle persone come sfruttare il loro potenziale è una vera vocazione per me. "

Chuback ritiene che la migliore ricompensa di qualsiasi carriera sia il servizio agli altri. “Essere in grado di aiutare un altro essere umano è un dono meraviglioso. Come medico, servo le persone che vivono nella mia comunità ogni giorno. Nell'insegnamento dello sviluppo personale, faccio la stessa cosa. Mi è sempre piaciuta l'idea di essere un "go getter". È meraviglioso essere un auto-motivato motivato. Ma adoro l'idea di essere un "go giver" ancora di più. Se trovi un modo per servire molte persone in modo significativo, la tua vita sarà sempre piena di esperienze, relazioni ed emozioni meravigliose ", afferma Chuback.