3 animali feriti dal New Endangered Species Act


Questa storia è originariamente apparsa su The Guardian ed è parte della collaborazione di Climate Desk.

L'amministrazione Trump sta ridimensionando la latitudine del governo degli Stati Uniti per proteggere le specie in via di estinzione, mentre gli scienziati mondiali avvertono che una crisi della biodiversità metterà presto a rischio l'umanità.

Le modifiche al modo in cui il governo attua la legge sulle specie in pericolo, lodate dall'industria, renderanno più difficile proteggere le creature più vulnerabili.

Diversi animali unici, tra cui il ghiottone nordamericano, il gufo macchiato settentrionale e lo scarabeo seppellente americano, dimostrano come i cambiamenti potrebbero ostacolare la protezione delle specie.

Più di 1.600 specie sono considerate ufficialmente a rischio negli Stati Uniti. Un rapporto delle Nazioni Unite questa primavera ha scoperto che gli umani stanno sconvolgendo il mondo naturale e mettendo a rischio l'estinzione di un milione di specie in tutto il mondo. Almeno 680 specie di vertebrati si sono estinte negli ultimi 400 anni.

In base alle modifiche finalizzate lunedì, le specie classificate come "minacciate" non riceveranno automaticamente le stesse protezioni di quelle elencate come "in via di estinzione". Le nuove norme consentiranno ai funzionari di attirare maggiore attenzione sull'impatto economico della protezione di una specie.

I critici affermano che le revisioni renderanno più difficile per il governo degli Stati Uniti salvaguardare una specie che si trova in una vasta gamma del paese. E dicono che ammanetteranno i regolatori dalla protezione della fauna selvatica dalla crisi climatica. I sostenitori dell'ambiente hanno promesso di contestare le nuove regole in tribunale.

Ghiottone nordamericano

Alamy

Il Fish and Wildlife Service potrebbe presto decidere se proteggere il ghiottone nordamericano, una specie che per sopravvivere dipende da un clima più fresco. La creatura lunga 3 piedi, che ricorda un piccolo orso con una coda folta, caccia attraverso una vasta gamma. Ma se le temperature aumentassero al ritmo atteso, i ghiottoni potrebbero perdere un terzo della loro gamma a sud del Canada entro il 2050 e due terzi prima della fine di questo secolo, secondo il National Geographic. I Wolverine sono già rari e si stima che ne esistano solo poche centinaia.

In base alla nuova regola, la crisi climatica potrebbe non influire pesantemente sulle decisioni di conservazione del ghiottone perché i suoi effetti non soddisfano la nuova definizione dell'agenzia per il "futuro prevedibile". Il governo potrebbe anche consentire attività che distruggeranno l'habitat ghiottone, sostenendo che qualsiasi progetto non eliminerà tutte le opzioni dell'animale.

L'agenzia ha già deciso di non elencare la creatura una volta, nel 2014 sotto Barack Obama. Ha annullato quella decisione nel 2016 poco prima dell'elezione di Trump.

Jeff Copeland, un biologo in pensione del Forest Service ora con la Wolverine Foundation, ha dichiarato che il governo ha perso un'opportunità per capire come proteggere le popolazioni che sembrano sicure ora ma che sono a rischio in futuro dalla crisi climatica.

"La scienza attuale suggerisce che molto probabilmente un clima caldo avrà un impatto negativo sul ghiottone", ha detto Copeland. "Questo è il dibattito che doveva accadere."

Gufo macchiato settentrionale

Kevin Schafer / Getty Images

Anche il gufo macchiato settentrionale è ampiamente distribuito. Per proibire le attività che minacciano il gufo, l'agenzia dovrebbe determinare che danneggerebbero l'intero habitat del gufo, ha affermato Noah Greenwald, direttore delle specie in pericolo di estinzione per il Center for Biological Diversity.

"In quanto tale, non vi è alcun modo in cui un singolo progetto di disboscamento nell'habitat della vecchia crescita del gufo, o la costruzione di una diga su un fiume per il salmone o lo storione possa mai essere trovato una modifica avversa", ha detto Greenwald. "Ci riferiamo a questo come consentire la morte di mille tagli."

Il gufo è elencato come minacciato dal 1990. Le sue principali minacce sono la perdita dell'habitat e la concorrenza del gufo escluso.

Scarabeo seppellente americano

OMAR TORRES / Getty Images

L'amministrazione Trump ha già proposto di "ridimensionare" lo scarabeo, che consentirebbe più trivellazioni di petrolio e gas in stati come l'Oklahoma. La specie sarebbe elencata come "minacciata", piuttosto che "in via di estinzione". In base alle nuove modifiche, ciò significa che non avrà le stesse protezioni automatiche.

I conservazionisti affermano che ciò significa che il governo dovrà affrontare una maggiore pressione per esonerare settori specifici dai requisiti.

Lo scarabeo era una volta presente in 35 stati e ora è solo in nove. Gli scarabei femmine annidano nelle carcasse che seppelliscono. Sono in grado di resistere al pascolo ma sono vulnerabili alle fattorie monocolturali e all'uso da parte dell'industria petrolifera di macchinari pesanti che si muovono attraverso il terreno sopra di loro.

Jon Bedick, un membro della facoltà della Shawnee State University e seppellire un ricercatore di coleotteri, ha affermato che la decisione è prematura perché la specie non si è ripresa e ci sono ancora incertezze su come e perché sia ​​diminuita. Ha criticato le revisioni del modo in cui il governo implementa l'Endangered Species Act come apertamente politico.

"Certamente dobbiamo avere un ambiente che favorisca l'economia, ma non a costo di tutto il resto", ha detto Bedick.


Altre fantastiche storie CABLATE